Wells Fargo accusato di aver condotto finti colloqui di lavoro con candidati di minoranza: rapporto

Ex amministratore delegato di pozzi Fargo La banca afferma che la società ha condotto colloqui di lavoro “finti” per candidati di minoranza per posizioni già ricoperte e afferma di essere stata licenziata per aver attirato l’attenzione sulla questione.

Joe Bruno, ex CEO di Wealth Management presso gli uffici di Wells Fargo a Jacksonville, in Florida, Ha detto al New York Times, Che l’azienda avrebbe intervistato i candidati delle minoranze per posizioni che aderissero a una politica informale che promuoveva la diversità, ma ha notato che i candidati spesso intervistavano per i lavori promessi da qualcun altro.

Questa foto di martedì 12 ottobre 2021 mostra la sede di Wells Fargo a Filadelfia. (AP Photo/Matt Rourke/AP Newsroom)

Bruno dice di essere stato licenziato la scorsa estate dopo aver detto ai suoi superiori che le interviste erano “inappropriate” e “moralmente ed eticamente sbagliate”.

Il Times ha riferito che Bruno era uno dei sette dipendenti attuali ed ex Wells Fargo che hanno affermato di essere stati incaricati di intervistare candidati “diversi” per posizioni anche se era già stata presa la decisione di nominare un candidato diverso.

La recessione è ora uno scenario di base per Wells Fargo

Filiale di Wells Fargo Chicago

Un ramo di Wells Fargo visto nel sobborgo di Evanston a Chicago, Illinois (Reuters/Reuters)

Wendy Williams nega le accuse di Fargo sulla sua salute mentale e chiede “sfruttamento finanziario”

“Nella misura in cui i singoli dipendenti si impegnano in comportamenti come descritto dal New York Times, non lo tolleriamo”, ha detto al Times la portavoce di Wells Fargo Rachel Burton.

READ  “La recessione nei prossimi 12 mesi non è nel nostro caso di base”: le azioni sono scese venerdì. Perché gli investitori intelligenti si concentrano sul gioco lungo

In una dichiarazione a Fox News Digital, Wells Fargo ha affermato di non poter verificare l’affermazione di Bruno.

Un portavoce della società ha dichiarato: “Abbiamo esaminato tutte le accuse specifiche che il giornalista ha condiviso con noi prima di pubblicare la storia e non siamo stati in grado di confermare queste accuse come fattuali”.

Il portavoce ha aggiunto che Wells Fargo “continuerà la nostra revisione interna e se troveremo prove di comportamenti inappropriati o carenze nella nostra guida o attuazione, intraprenderemo un’azione decisiva”.

Economia USA in calo, il CEO di Wells Fargo avverte: “Nessuna domanda”

Nell’agosto 2020, tra proteste e rivolte diffuse dopo la morte di un cittadino George FloydWells Fargo ha accettato di pagare quasi 8 milioni di dollari per risolvere una richiesta del Dipartimento del lavoro in cui si afferma che la società ha discriminato decine di migliaia di candidati neri di lavoro.

Mesi prima, l’azienda Ha accettato un accordo di $ 3 miliardi Per risolvere uno scandalo di un account falso, ha ammesso di aver erroneamente raccolto milioni di dollari in commissioni e interessi, danneggiato i rating del credito di alcuni clienti e utilizzato illegalmente le informazioni private dei clienti.

Porta la tua attività FOX in movimento facendo clic qui

Obiettivi di vendita non realistici hanno portato all’apertura di milioni di conti all’insaputa dei clienti o con false pretese, ha ammesso la società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.