Virtualization Framework di Apple è un ottimo modo gratuito per testare le nuove versioni beta di macOS

Ingrandisci / L’emulazione di versioni di macOS come Ventura beta è un buon modo per sperimentare senza compromettere l’installazione del sistema operativo principale.

Andrew Cunningham

Una delle funzionalità Mac più interessanti per gli utenti esperti nell’era di Apple Silicon è Il quadro di virtualizzazione di Apple. Solitamente la gamma di software a pagamento come Parallels Desktop o VMWare Fusion, la virtualizzazione consente di eseguire più sistemi operativi su un singolo Mac contemporaneamente, utile per chiunque voglia eseguire Linux su macOS, testare un’applicazione in cui sviluppa diverse versioni di macOS, oppure dai un’occhiata L’ultima versione beta di macOS Ventura Senza rischiare l’installazione principale.

La documentazione Apple e gli esempi di progetto forniscono tutto ciò di cui hai bisogno per mettere in funzione una semplice macchina virtuale senza la necessità di software aggiuntivo. Tuttavia, alcuni sviluppatori indipendenti hanno creato app semplici e gratuite su un framework di virtualizzazione che fornisce un’interfaccia utente grafica per la personalizzazione delle impostazioni e la corrispondenza di più sistemi operativi guest.

Preparati per il virtuale

Il mio preferito per eseguire macOS su macOS è VirtualBuddy, che semplifica il processo di download dei file necessari per far funzionare la tua macchina virtuale Monterey o Ventura. Questa è l’app che utilizzeremo per configurare il nostro modello di VM in questa guida.

Un’altra app che vale la pena esaminare è UTM, che utilizza il framework di virtualizzazione per eseguire i sistemi operativi ARM sulla versione ARM di macOS, ma fornisce anche un front-end di facile utilizzo per l’emulatore QEMU. QEMU può emulare altre architetture di processori, inclusi ma non limitati a x86 e PowerPC. Come tutte le simulazioni, questo comporta una penalizzazione delle prestazioni. Ma è un modo interessante per eseguire vecchi sistemi operativi su un nuovo Mac brillante e Galleria VM di UTM Include modelli di macchine virtuali per molte distribuzioni classiche di Linux, Mac OS, Windows XP e Windows 7.

READ  I chip M2 di Apple e i computer che li alimenteranno dettagliati in una nuova fuga di notizie

Se vuoi rendere macOS Monterey predefinito su macOS Monterey, non devi scaricare nient’altro. Se stai cercando di rendere Ventura l’impostazione predefinita su Monterey, dovrai installare ed eseguire Xcode 14 beta da Sito per sviluppatori Apple prima che inizi. Quando l’ho provato senza Xcode installato, macOS ha provato (e non è riuscito) a scaricare software aggiuntivo per farlo funzionare, un po’ come macOS ha bisogno di scaricare software aggiuntivo la prima volta che usi Rosetta. Con Xcode beta installato, tutto funziona come previsto (ma se riesci a trovare un modo per farlo funzionare senza installare un’app da 33 GB che richiede più di un’ora per l’installazione, mi piacerebbe saperlo).

Dovrai anche prestare attenzione ai requisiti hardware per la virtualizzazione. VirtualBuddy e il framework di virtualizzazione non hanno requisiti rigidi e veloci oltre a richiedere un chip Apple Silicon per la virtualizzazione macOS su macOS. Ma eseguirai due sistemi operativi completamente separati sullo stesso computer e questo viene fornito con requisiti di RAM e spazio di archiviazione. Personalmente, non consiglierei di provare a virtualizzare macOS su un Mac Apple Silicon con meno di 16 GB di RAM. E di più è meglio, soprattutto se eseguirai anche applicazioni pesanti come Xcode insieme (o all’interno) della tua VM.

Per impostazione predefinita, VirtualBuddy conserva tutti i suoi file (incluse le immagini del disco VM) nella cartella Documenti del tuo account utente. Gli utenti Mac con memoria interna limitata potrebbero voler cambiarla in un’unità esterna per risparmiare spazio, poiché la dimensione del disco predefinita per le nuove macchine virtuali macOS è 64 GB. Qualsiasi SSD esterno collegato tramite una connessione USB da 5 Gbps o 10 Gbps o un bus Thunderbolt dovrebbe essere abbastanza veloce per la maggior parte delle cose: uso un SSD NVMe economico in un contenitore USB-C da 10 Gbps – no Questo è esattamentema uno come lui.

READ  Qualcuno ha creato un telefono Android con una porta Lightning per un motivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.