Video Un nuovo video mostra che il reggimento Azov non è morto, ma usa una lancia

Un video pubblicato sui social media martedì mostra un altro attacco riuscito del reggimento Azov con un sistema di carri armati anti-lancia dopo una riforma del battaglione in seguito alla resa di Mariupol.

Una nuova vittoria dei soldati del reggimento “Azov”.Foto: notizie importanti

Il cane da guardia delle armi dell’Ucraina non è stato in grado di identificare il luogo dell’attacco, ma non è stato in grado di identificarlo Euromaidan stampa I soldati della Brigata Azov lunedì hanno distrutto due veicoli corazzati russi BMP-3, uno con un drone e un carro armato, nella regione di Zaporozhye, nell’Ucraina meridionale.

Sebbene l’attacco attuale sia stato effettuato con il metodo jallikattu, potrebbe essere avvenuto nella stessa zona. Anche in questo attacco, l’esercito ucraino avrebbe anche distrutto un veicolo blindato russo.

Combattenti del reggimento Azov Si sono arresi L’assedio di Mariupol a metà maggio ha attirato l’attenzione dei media internazionali dopo aver messo in sicurezza lo stabilimento Azovstal, l’ultima roccaforte ucraina nella città portuale sul Mar d’Azov.

La brigata Azov è stata riformata a Kharkiv a maggio e diversi video della nuova unità sono apparsi in seguito sulle piattaforme dei social media.

L’esercito dell’Azov è dichiarato terrorista in Russia

Brigata Dichiarato “gruppo terroristico”. Martedì la Corte Suprema russa consentirà ai suoi soldati di essere processati semplicemente per aver preso parte ai combattimenti, in violazione del diritto internazionale sui prigionieri di guerra.

I membri di un’organizzazione terroristica dichiarata da un tribunale in Russia sono soggetti a responsabilità penale. Pertanto, i suoi leader sono condannati alla reclusione da 15 a 20 anni e una multa fino a 1 milione di rubli, e i partecipanti ordinari – da cinque a 10 anni di carcere e una multa fino a 500.000 rubli.

READ  I manifestanti libici arrabbiati si sono fatti strada con i bulldozer in parlamento e hanno dato fuoco all'edificio

L’ambasciata russa nel Regno Unito ha twittato un messaggio la scorsa settimana estrema durezza “I membri del battaglione Azov dell’Ucraina meritano di essere impiccati”, si legge.

Segui gli ultimi sviluppi da qui 160° giorno di guerra in Ucraina in diretta su HOTNEWS.RO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.