Video Sta per scoppiare una rivoluzione in Asia centrale. Proteste in una regione che vuole mantenere il diritto alla secessione

I funzionari uzbeki hanno annunciato sabato un progetto di riforma costituzionale che cambierà lo status della repubblica autonoma del Karakalpakstan in Uzbekistan, ha riferito Reuters.

Bandiere dell’UzbekistanFoto: Dreamstime

Il Karakalpakstan, situato nell’Uzbekistan nord-occidentale, ospita i Karakalpak, un distinto gruppo di minoranza etnica con una propria lingua, e l’attuale costituzione uzbeka la descrive come una repubblica sovrana all’interno dell’Uzbekistan, con il diritto di secessione tenendo un referendum.

La nuova versione della costituzione – su cui l’Uzbekistan intende indire un referendum nei prossimi mesi – non menziona più il diritto alla sovranità o alla secessione del Karakalpakstan.

Secondo il ministero dell’Interno dell’Uzbekistan, “a causa di un malinteso sulle riforme costituzionali”, un gruppo di residenti del Karakalpakstan ha marciato venerdì attraverso la capitale Nukus e ha tenuto una manifestazione nel mercato centrale della città.

Separatamente, il governo del Karakalpakstan ha dichiarato in una dichiarazione che i manifestanti hanno cercato di occupare gli edifici governativi, spingendo la polizia a intervenire e trattenere i loro leader e coloro che hanno opposto una seria resistenza.

Funzionari dell’Uzbekistan, un’ex repubblica sovietica con stretti legami con la Russia, hanno affermato che l’ordine è ora tornato nella provincia di due milioni di persone.

Gli emendamenti al Karakalpakstan sono solo una parte di una riforma costituzionale globale proposta dal presidente Shavkat Mirziyoyev, che include il rafforzamento dei diritti civili e l’estensione del mandato presidenziale da cinque a sette anni.

Se il voto approverà la riforma, il numero di seggi di Mirceoyev sarà ripristinato e potrà candidarsi per altri due seggi.

READ  La Cina ha inviato dozzine di aerei per sorvolare la zona di difesa aerea di Taiwan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.