Video Ramzan Kadyrov va in pensione? Il leader ceceno dice “è ora di andare prima che venga cacciato”


N. Onofre •
HotNews.ro

Sabato, Ramzan Kadyrov ha rilasciato una clip in cui afferma di aver governato la Cecenia per troppo tempo e che “è ora di andare in pensione prima di essere espulso” e che vuole una “vacanza a tempo indeterminato”.

Ramzan KadyrovFoto: Agenzia di stampa ITAR-TASS / Alamy / Alamy / Profimedia

In una clip pubblicata sul suo canale Telegram, il leader ceceno afferma di sentire di aver governato la Cecenia per 15 anni e che gli ospiti saranno amati quando se ne andranno.

“Guido la repubblica da 15 anni. Noi ceceni, i caucasici, abbiamo un detto “Più onorato, più atteso ospite, più saranno amati se partiranno in tempo”. Quindi, penso che il mio momento sia arrivato. Fino a quando non sono stato cacciato. sembro già vecchio “Una volta ero giovane e inesperto, ora sono lo stesso incompetente, ma la mia giovinezza è andata da qualche parte”, ha detto Kadyrov nel suo messaggio.

Pravda ucraina.

Dice “vale una vacanza lunga e indefinita”.

Secondo lui, ha già iniziato a pensare di lasciare la carica di capo della Cecenia e cercherà di “partire al momento giusto”.

Kadyrov governa la Cecenia con il pugno di ferro dal 2007 ed è il leader più longevo della regione russa.

Ramzan Kadyrov è l’uomo leale di Putin

Non è chiaro cosa farà Kadyrov, che si ritiene abbia stretti legami con il presidente russo Vladimir Putin.

READ  Zelensky ha licenziato il procuratore generale ucraino e capo dei servizi di sicurezza

Sotto la sua guida, la regione è stata accusata di massicce violazioni dei diritti umani contro sospetti omosessuali.

Ramzan Kadyrov è legato all’assassinio di uno dei più importanti rivali politici di Vladimir Putin, Boris Nemtsov, ucciso a colpi di arma da fuoco in mezzo a una strada mentre tornava da un ristorante a Mosca.

Subito dopo l’assassinio, Zaur Dadayev, l’ufficiale di sicurezza accusato dell’omicidio di Nemtsov, lo ha elogiato per essere veramente devoto alla Russia, pronto a dare la vita per la madrepatria. Il giorno successivo è stato decorato con la medaglia d’onore da Vladimir Putin.

Kadyrov, 45 anni, aveva già minacciato a marzo di poter essere nella capitale ucraina, e di nuovo ad aprile ha rivelato i piani offensivi russi per catturare Mariupol, Alla fine catturato dai russi.

A luglio, ha detto il leader ceceno Vladimir Putin gli ha conferito l’Ordine di “Alexander Nevsky”. Uno dei più prestigiosi riconoscimenti nella storia russa.

“Amici, su proposta del vicepresidente del governo della Federazione Russa Marat Kuznul, con decreto del Presidente della Federazione Russa, sono stato insignito dell’Ordine di Alexander Nevsky per il mio grande contributo allo sviluppo socio-economico di Repubblica cecena e determinazione effettiva di compiti di grande importanza nazionale”, afferma il leader ceceno nel suo canale Telegram.

Vladimir Putin ha promosso Kadyrov tenente generale dopo la sua promozione a maggiore generale nel 2020.

Alla fine di marzo, Ramzan Kadyrov ha annunciato di essere stato promosso da Vladimir Putin e di essere ora tenente generale dell’esercito russo.

Ramzan Kadyrova, tuttavia, ha riconosciuto gli “errori” commessi nella fase iniziale della campagna militare russa in Ucraina, ma ha affermato che

READ  "Quanto dureranno i dispositivi? Il "gatto" deve essere spezzato in due!"

Sono stati corretti e stanno procedendo secondo il piano operativo militare speciale, e l’Ucraina sarà liberata dai “satanisti”.

A luglio, Magomed Tatov, presidente del parlamento ceceno, disse Se Putin non li ferma, dopo aver conquistato le repubbliche di Donetsk, Nikolaev, Kherson, Odessa, i Kadyroviti continueranno fino a raggiungere Berlino.

Chi è Ramzan Kadyrov, il leader della Cecenia?

Kadyrov è stato nominato presidente della Cecenia nel 2007, all’età di 30 anni, e ha servito come primo ministro del governo a Grozny per un anno.

È il figlio dell’ex presidente filo-russo Ahmed Kadyrov, ucciso in un attacco nel maggio 2004.

Considerato uno stretto alleato del presidente Vladimir Putin, Kadyrov, su cui il Cremlino fa affidamento per stabilizzare la Cecenia dopo due guerre separatiste, guida personalmente la repubblica musulmana con l’aiuto delle forze di sicurezza utilizzate per reprimere ogni opposizione.

Gruppi internazionali per i diritti umani hanno accusato le autorità cecene di rapimento, tortura e uccisione di oppositori.

Il leader ceceno ha negato qualsiasi coinvolgimento negli attacchi ai suoi critici all’estero, dicendo che sono stati orchestrati da agenzie di intelligence straniere con l’obiettivo di comprometterlo e danneggiare l’immagine della Russia.

I critici di Kadyrov stanno morendo

I critici di Kadyrov furono massacrati, così come gli oppositori del presidente Putin. Una di loro, la giornalista investigativa Anna Politkovskaya, è stata uccisa a colpi di arma da fuoco fuori dall’appartamento di Putin nel 2006 il giorno del suo compleanno. Sebbene due uomini siano stati condannati all’ergastolo, gli investigatori non sono stati in grado di determinare chi avesse ordinato l’omicidio.

Nel 2009, l’attivista russa per i diritti umani Natalia Estemirova è stata uccisa a colpi di arma da fuoco nel Caucaso settentrionale, un altro importante critico della dura repressione di Kadyrov.

READ  La Russia avverte i vicini: se offrono i loro aeroporti all'Ucraina, potrebbero essere considerati coinvolti nel conflitto

Anche ex alleati di Kadyrov, come Umar Israilov a Vienna e Sulim Yamadayev a Dubai, sono stati uccisi all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.