Uno scienziato della NASA vola nel cielo alla ricerca di prove dell’origine del meteorite

Tempo di lettura stimato: 1-2 minuti

Salt Lake City – Settimane dopo che una meteora ha colpito i cieli dello Utah, le persone stanno ancora cercando souvenir, ma un cacciatore di rocce non sta cercando dove siano finiti.

Peter Jenniskens, uno scienziato della NASA, sta cercando di capire esattamente da dove provengano.

“Stiamo letteralmente cercando un buco nel terreno, sì, perché il terreno qui è piuttosto soffice e sembra che le rocce stiano attraversando”, ha detto Jenniskens a bordo del KSL-TV Chopper-5.

Sta cercando di tracciare il percorso della meteora che si è schiantata nello Utah il mese scorso e spera di individuare i pezzi che sono caduti nelle Saline.

“Quindi, sembra che qualcosa sia stato scavato qui, quindi è molto probabile che un meteorite sia caduto in questa posizione.” Jenniskens commenta mentre esplora la Terra.

Tuttavia, non è stata trovata alcuna roccia, solo un buco vuoto. Ma queste informazioni aiutano a raggiungere l’obiettivo principale di Jennisken.

“Questa è una grande freccia che punta in quella direzione”, disse, guardando attraverso le Saline.

Per Jenniskens, non si tratta del prezzo per trovare un pezzo del meteorite o anche di cosa è fatto. Vuole sapere da dove viene e i milioni di anni di informazioni da cui può imparare.

In ogni roccia c’è la prova del tempo in cui ha lasciato la cintura degli asteroidi e quanto tempo era nello spazio prima di atterrare qui.

E nonostante questo viaggio, parte con più indizi su dove cercare, per lui ne vale la pena.

“Per me, è fantastico. È il più vicino possibile a toccare il cielo. Voglio dire, questo è davvero un posto dove incontrarci”.

READ  "Sharkcano": la NASA cattura l'eruzione del vulcano sottomarino, che ospita due specie di squali

Storie correlate

Ultime storie sullo Utah

Altre storie che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.