Ucraini scioccati dalla “follia” dei soldati russi di Chernobyl che si inquinano

Improvvisamente, il segnale acustico assordante di un misuratore di radiazioni riempie la stanza quando un soldato ucraino entra. I soldati russi della centrale nucleare di Chernobyl vivevano qui e il livello di radiazioni è ora più alto del solito, scrive. CNN.

Allarme radiazioni nella Foresta Rossa vicino a ChernobylFoto: Il tempo dei sogni

Non c’erano prove di materiale radioattivo nella stanza, ma i funzionari ucraini affermano che proveniva da piccole particelle e polvere che i soldati hanno portato nell’edificio.

“Sono andati nella Foresta Rossa e hanno portato materiale radioattivo nelle loro scarpe”, ha detto il soldato Ihor Ugolkov. “Altrove va bene, ma le radiazioni sono aumentate qui perché vivevano qui”, dice.

La CNN ha ottenuto l’accesso esclusivo alla centrale elettrica per la prima volta dal suo ritorno al controllo ucraino.

I funzionari dell’impianto affermano che i livelli all’interno della stanza utilizzata dai soldati russi sono leggermente superiori a quelli che l’Agenzia mondiale per l’energia atomica descrive come radiazione naturale. Il contatto tempestivo non è pericoloso, ma l’esposizione costante può essere pericolosa per la salute.

“Sono andati ovunque e hanno preso polvere radioattiva [când au plecat]”, aggiunge Ukolkov.

Funzionari ucraini affermano che questo è un esempio della negligenza delle truppe russe che occupano il sito del disastro nucleare del 1986.

L’area intorno a Chernobyl, la Foresta Rossa, è ancora la parte della terra più inquinata dal nucleare, con la maggior parte delle particelle radioattive nel suolo.

Si dice che decine di soldati russi abbiano sperimentato “gravi segni di esposizione a materiale radioattivo” dopo aver scavato trincee nella parte altamente radioattiva di Chernobyl nella Foresta Rossa. A seguito della diffusione di questa notizia sulla stampa internazionale, Gli ucraini stanno arrivando e pubblicano video con le trincee In essa “si rifugiarono” i soldati dell’Armata Rossa.

Tracce di trincee scavate, tracce di veicoli pesanti o striscianti, nonché resti di uniformi, detriti e alberi abbattuti, resti di fuoco ricavati dal legno e sono radioattivi.

READ  La Russia ha inviato aerei da guerra nucleari nello spazio aereo svedese

È quanto riportato dalla stampa internazionale qualche giorno fa I soldati russi si ammalarono Dopo l’esposizione alle radiazioni. Si dice che i russi abbiano avuto “gravi segni di esposizione a materiale radioattivo”, soprattutto dopo aver scavato trincee nel suolo radioattivo nella Foresta Rossa.

Lo ha annunciato l’Agenzia internazionale per l’energia atomica Inizierà le indagini.

I soldati sono stati poi portati in autobus in Bielorussia e ricoverati in un centro medico specializzato. Molti sono in pessime condizioni, mostrando “gravi segni di esposizione a materiale radioattivo”.

Oltre alle trincee scavate nel suolo radioattivo, si dice che i russi abbiano sollevato molta polvere nell’aria mentre attraversavano l’area con pesanti scudi.

Pericoli della Foresta Rossa

L’area boschiva è stata ribattezzata Foresta Rossa perché decine di migliaia di chilometri quadrati di pini sono diventati rossi dopo aver assorbito le radiazioni di uno dei peggiori disastri nucleari del mondo nel 1986.

Una vasta area intorno a Chernobyl è off-limits per coloro che non ci lavorano o hanno permessi speciali, ma la Foresta Rossa è considerata così inquinata che nemmeno i lavoratori delle centrali nucleari possono andarci.

Secondo i tecnici ucraini, a questi soldati è stata assegnata una “missione suicida”. Chiamata “Foresta Rossa” dopo il catastrofico incidente del 1986, l’apice dell’albero è diventato rosso, dichiarandola un’area “non sicura” per i successivi 24.000 anni.

Oggi sono molte le località turistiche della zona, ma solo dopo aver ottenuto un permesso e in compagnia di guide ufficiali che hanno l’attrezzatura per misurare il livello di inquinamento e sapere dove andare, perché nella zona ci sono ancora molti punti di irraggiamento . .

___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.