Trump sta facendo pressioni su Mike Pence per cancellare i risultati delle elezioni del 2020, ma ha detto che non lo farà

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha esercitato pressioni sul suo vicepresidente, Mike Pence, nonostante le ripetute assicurazioni che il vicepresidente non ha l’autorità per ribaltare le elezioni del 2020. 6, 2021, innescato da una dichiarazione del Congresso contro Trump al Congresso Reuters.

Donald Trump ha continuato la sua campagna di pressione, sapendo che una folla inferocita e violenta stava minacciando la capitale, e Benz e i membri del Congresso hanno adempiuto al loro dovere costituzionale di verificare l’esito delle elezioni, con Joe Biden che ha vinto entrambe le elezioni con un comodo margine. In collegio e referendum.

La Camera dei rappresentanti, composta da nove membri, guidata da Congresso, Democratici e Repubblicani, sta volgendo al termine.

“No”, disse Mike Pence. Ha sopportato la pressione. Sapeva che era illegale. Sapeva che era sbagliato. Questo coraggio lo ha messo in grave pericolo “, ha affermato Benny Thompson, presidente del Comitato Rappresentativo Democratico.

Trump continua a negare che le sue azioni siano illegali e continua a sostenere assurde bugie secondo cui le elezioni sono state truccate.

Mark Short, l’ex amministratore delegato di Mike Pence, ha testimoniato che Pence ha ripetutamente detto a Trump di non avere l’autorità costituzionale o legale per trattenere i certificati di voto del Congresso, come Trump ha ripetutamente sostenuto.

Due giorni prima dell’attacco, l’avvocato di Benz, Gregory Jacob, e John Eastman, il principale interprete della teoria, hanno ammesso a Trump che il piano di Benz di interrompere il processo di voto legale violava la legge.

Il comitato ha nuovamente presentato prove video in cui i trombettieri hanno chiesto che Pence fosse rimosso dall’edificio e impiccato.

READ  Gran Bretagna: la Russia riconosce l'uso di missili termofili in Ucraina

“Mentre scrivevo su Twitter alle 14:24, il presidente Capitol era a conoscenza della folla violenta”, ha affermato il vicepresidente Pete Aguilar.

In precedenza, la Camera dei rappresentanti ha incolpato Donald Trump per il sanguinoso attacco del 6 gennaio, ma Il Senato ha rilasciato Mitch McConnell, che è controllato dai repubblicaniMotivato dal fatto che non è in carica.

Autore: Adrian Dumitru

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.