Trina McGee spiega perché non era nel finale di “Boy Meets World”.

altro “il ragazzo incontra il mondo“Il mistero è stato risolto durante un recente episodio di un podcast rewatch”,Bud incontra il mondo. ” Trina McGeeche ha interpretato Angela Moore nelle ultime tre stagioni della sitcom, ha rivelato perché non è stata coinvolta nel finale della serie.

“Questo è un piano che non abbiamo coperto. Mi è stato detto, in modo un po’ strano, a intermittenza da una persona molto importante, che te ne sei andato tutto [showrunner] Michael Jacobs, e io abbiamo detto: ‘Non la vogliamo nell’ultimo episodio. In qualche modo prende la nostra luce. [That] ha detto McGee, che ha interpretato la ragazza di Sean Hunter (Ryder Strong) nello show. “Mi è stato detto che dopo aver filmato quello che era lo spettacolo prima dell’ultimo episodio, che si chiamava ‘Angela’s Ashes’ quando me ne sono andato. Quando Michael mi ha annunciato che avremmo fatto un altro spettacolo su Angela, ero così felice, l’ho fatto Non so che questo sarebbe stato lo spettacolo prima dell’ultimo spettacolo”.

I co-host sono forti, Daniele Fishel E il Will Friedel È rimasta scioccata e sconvolta da questa affermazione – e sconvolta dal fatto che le fosse stato detto questo 22 anni fa.

“Ricordo che dopo aver registrato lo spettacolo, ho detto a qualcuno: ‘Perché non eravamo nell’ultimo spettacolo? “Perché so che l’ultimo spettacolo saranno gli ascolti, le lacrime e tutte le cose. Ho avuto l’impressione che voi ragazzi vi foste messi insieme e non volevi che fossi nell’ultimo spettacolo, per qualche motivo stavo per avere un po’ di scintillio o qualcosa del genere”, ha continuato. “Questo è stato davvero doloroso per me per molto tempo. A peggiorare le cose, le persone di colore tendono a guardare le cose un po’ più difficili a volte. Quindi i miei cugini mi hanno chiamato dicendo: ‘Come non stavi nell’ultimo episodio “Ti hanno anche dato tutto lo spettacolo. Ti distrai e non sarai nello show con le vere valutazioni? Molti dei miei cugini e membri della mia famiglia me lo hanno detto… Onestamente ho pensato per 20 anni.”

READ  Per chi è stato votato stasera? & Chi ha vinto HOH? - Rete del Grande Fratello

Friedel non era contento di questa affermazione. “Possiamo dire per la cronaca, provando, che questo non è mai successo”, ha detto. “Questo non è competitivo, questa è sociopatia. Mi infastidisce. Questo è il livello successivo. “

McGee ha risposto dolcemente: “Ti credo. Posso dirlo dalle tue reazioni. È nella mia testa da molto tempo e non ho mai visto questo programma. Ho sempre sentito, uh… mi ha ferito per così tanto lungo.”

Mentre Fishel e McGee hanno ricordato che si stavano affrontando, gli uomini hanno detto che non era lo stesso per loro.

“È vero che non abbiamo giocato l’uno contro l’altro, ma non direi che non siamo stati manipolati”, ha detto Strong. Friedl ha risposto: “Oh no, è diverso. Viene manipolata tutto il tempo. Ma non sussurrava in un orecchio, o sussurrava in un altro di qualcos’altro”.

Matthew Lawrence, Trina McGee, Ben Savage, Danielle Fishel, Will Friedel, Maitland Ward e Ryder Strong in Boy Meets World.

© ABC / Cortesia Collezione Everett

Durante l’episodio, McGee ha anche esaminato un articolo di opinione che ha scritto per il Daily News, in cui difendeva il fatto che “Boy Meets World” non menzionava che Sean e Angela avevano una relazione interrazziale. Ha condiviso nel podcast che l’addetto stampa e suo marito hanno effettivamente scritto il pezzo, che è stato pubblicato con il suo titolo, ma non era d’accordo.

“All’epoca ero davvero confusa sull’opportunità di parlarne o meno – avevo due aree di pensiero: il mio lavoro e l’umanità”, ha detto. “Non era proprio il mio punto di vista organico. Abbastanza divertente, confutando Lauren Toussaint ha scritto al Daily News, dicendo: ‘No, devi ammettere che queste due diverse razze si uniscono…’ Se dovessi rifare tutto da capo di nuovo e potrei Prendendo la mia posizione reale – con il senno di poi e tutto il resto – scriverei l’articolo corrispondente”.

Strong ricordava anche di averne parlato con McGee e si chiedeva anche perché non ne avesse discusso con lui.

Prima della serie comica per famiglie, McGee ha recitato in diverse sitcom con un cast nero, tra cui “A Different World”, “Martin” e “Family Matters”.

“Venendo dalle sitcom nere, dovevo sempre prendere il mio contatore nero… Forse il mio contatore nero è sceso a 2. Ricordo che quando stavo facendo un episodio di ‘Angela’s Ashes’, in qualche modo il mio contatore nero è scivolato e stavo per 9. Michael è venuto da me e la sua osservazione è stata: “Ehi Trina, abbassa Thelma Hopkins di circa otto gradi”, ha detto, notando che il produttore si riferiva a un rappresentante di Black “Family Matters”. “Sapevo esattamente cosa lui stava parlando e l’ho fatto. … Ci sono molte cose che voi ragazzi siete così fortunati ad avere che non avreste dovuto pensarci.

Anni fa, McGee e Friedle si sono impegnati in un’interazione che hanno avuto sul set che, secondo lui, ha cambiato completamente la sua vita. Hanno narrato la conversazione sul podcast, notando che sul set McGee è uscito dagli spogliatoi indossando un velo rosso.

“Nella mia testa, non gli attribuivo alcun significato culturale. Ho visto qualcuno che pensavo fosse mio amico ma non conoscevo molto bene, che indossava un grande cappello rosso. Questo è tutto quello che ho visto”, ha spiegato Friedel. “Ero tipo, ‘Fai parte del cast, il che significa che ti prenderò in giro allo stesso modo [of others]Ho pensato: “Prenderò in giro il suo cappello rosso”. Questo è quanto la mia stupida mente ha visto. Quindi, poco prima di passare, sono passato e ho detto “Adoro il tuo drink” e sono andato sul set, pensando ‘Boom, zing!’ L’ho preso solo per il suo cappello”.

Dopo la scena, McGee ha raccontato a Friedel del suo commento facendole notare che zia Jemima non stava bene.

“Ricordo di averti detto: ‘Suppongo che sia come se mi chiamassi l’allegro gigante verde. ‘No, non è affatto la stessa cosa’, ha detto Friedel. ‘Non usi mai il tempo come scusa ma a metà degli anni ’90 non avevo idea del significato culturale della personalità di zia Jemima, nessuna di quelle cose. .. non l’avevo mai sentito prima. Ho avuto paura”.

Dopo che gli ho fatto notare il commento offensivo, si è scusato e l’ha abbracciato, ma in seguito stava “letteralmente tremando”. McGee ha ricordato di sentirsi “troppo giovane”, al che Friedel ha risposto: “Come puoi non farlo?”

“Ha letteralmente cambiato la mia vita”, ha continuato. “Quello era il momento in cui mi trovavo, non puoi semplicemente dire cose. Non puoi semplicemente buttare le cose lì dentro, perché pensi che sia divertente e te ne vai. Puoi ferire le persone. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.