Tre soldati belgi sono stati espulsi dalla Romania dopo “tensioni interne”

Il ministro della Difesa Ludwine Tedonder ha detto mercoledì al parlamento che tre soldati delle forze armate belghe di stanza in Romania erano stati rimandati a casa a causa di “tensioni interne”, avrebbe detto Radore. Tempi di Bruxelles. In primavera, il Belgio ha inviato circa 300 soldati in Romania, dove facevano parte di una forza di reazione rapida della NATO in risposta all’invasione russa dell’Ucraina. Tre di questi soldati sono stati ora rimandati a casa dopo un “incidente disciplinare”, ha detto Daytoner alla commissione per la difesa della Camera in risposta alle domande di diversi legislatori federali.

“Le tensioni non sono rare quando le persone vivono insieme 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana”, ha detto il suo ufficio all’agenzia di stampa belga.

“Le situazioni operative non sono facili per tutti da gestire lo stress”, ha detto. Nella congregazione si parlava di un duello con la spada, ma Deodorant lo negò ufficialmente.

I soldati sono rientrati in Belgio secondo le procedure interne e, di conseguenza, saranno seguiti da vicino all’interno del Ministero della Difesa.

I soldati belgi, insieme a truppe provenienti da Francia, Italia, Regno Unito e Stati Uniti, sono di stanza in una base militare nella città rumena del Mar Nero, vicino all’Ucraina.

Le truppe belghe potrebbero far parte di un nuovo gruppo bellico della NATO, il che significa che potrebbero rimanere in Romania per anni.

Traduzione radar: Christina Zaharia / Fonte foto: Andrey BORODULIN / AFP

READ  Soldati russi volano attraverso veicoli blindati attraverso la Foresta Rossa a Chernobyl e sollevano una nuvola di polvere radioattiva - personale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.