Travis Scott dovrebbe essere in prigione: Astroworld Documentary Maker

Dietro le sbarre, il regista Travis Scott afferma: Nuovo documentario Sulla tragedia dell’Astroworld, “Concert Crush”.

“Travis Scott è per me un punk”, ha detto a Page Six il regista di documentari “guidato dalla vittima” Charlie Maine. Secondo me è un criminale. Dieci persone sono morte. Come lo superiamo? ”

Quattrocento cause contro Scott, Live Nation e altri coinvolti in Astroworld sono state riunite in un’unica causa civile In rappresentanza di quasi 2.800 vittime. Sono stati accusati di negligenza.

Prima che le tute si unissero, Scott e Live Nation Ha negato le accuse.

Il concerto di Scott a novembre ha provocato 10 morti – di età compresa tra 9 e 27 anni – e molti feriti mentre la folla aumenta.

Maine afferma: “Il motivo per cui meritava le critiche e la pena detentiva, sapeva che c’era un problema”. “lui è Confessare a un’ambulanza nella folla. Ha notato che le persone sono svenute e ha interrotto lo spettacolo in tre occasioni. Non sto dicendo che sapesse che le persone erano morte, ma sapeva che c’era un problema. L’ambulanza non è un camioncino dei gelati”.

Un'ambulanza nel trambusto di Astroworld.
Un’ambulanza si è fatta strada tra la folla durante il concerto.
Twitter @ONACASELLA tramite Reuters

Il documento viene mostrato in sale selezionate in Texas e inizia venerdì per una sola settimana. È disponibile anche per lo streaming online. Include interviste con otto persone che hanno partecipato alla cerimonia e hanno fornito testimonianze oculari di ciò che è accaduto.

Maine dice che sta cercando di dare voce alle vittime e ci dice che spera: “Ogni pianificatore e promotore di concerti usa Astroworld come modello per cosa non fare”.

“Non voglio vedere qualcun altro farsi male di nuovo a un concerto”, dice. “L’ultima volta che hai fatto il check-in, dovevi divertirti, non combattere per la tua vita.”

READ  Olga Smirnova si ritira dal Bolshoi Ballet a causa dell'invasione russa dell'Ucraina

Un portavoce di Scott ha detto a Page Six: “Il signor Scott non ha visto il film. Nessuno l’ha visto davvero. “L’attore ha anche criticato il film, definendolo una “palese pubblicità”.

“Questo film non è un’indagine seria”, ha detto una fonte vicina a Scott, definendolo “di parte”, sottolineando che è stato prodotto dall’avvocato dei querelanti.

Secondo Billboard, Avvocati di Nazione dal vivo Ha sollevato preoccupazioni per il giudice in merito al film Maine, che è stato prodotto con l’avvocato delle vittime, Ricardo Ramos.

“La partecipazione degli avvocati dei querelanti al film e la pubblicità che i registi e i produttori stanno cercando di promuovere, sollevano questioni importanti sugli sforzi per screditare la giuria”, hanno scritto gli avvocati in una lettera al giudice che supervisiona la causa del festival.

Dolore in lutto fuori in un santuario improvvisato per le vittime
Persone in lutto si sono riunite per piangere coloro che hanno perso la vita.
AFP tramite Getty Images

Minn ci dice di non essere stato contattato da Live Nation.

Scott si è detto “distrutto” e “triste” dal disastro. Lo ha detto al conduttore radiofonico Carlo Magno a Dio Non ha sentito un urlo.

A marzo è stato lanciato Scott GUARIGIONESi tratta di un’iniziativa che mira a rendere più sicuri i giovani ea tutelare i giovani.

Scott in precedenza aveva anche detto a Carlo Magno: “Ogni volta che puoi sentire qualcosa del genere, vuoi interrompere lo spettacolo, vuoi assicurarti che i fan ricevano la giusta attenzione di cui hanno bisogno. E ogni volta che ho visto qualcosa del genere, l’ho fatto esso. L’ho interrotto alcune volte solo per essere sicuro. Che tutti stiano bene. ”

Ha continuato dicendo che a causa dell’illuminazione, dei fuochi d’artificio e del suono dello spettacolo, può essere difficile dire cosa sta succedendo durante lo spettacolo. “Puoi solo aiutare con ciò che vedi e qualunque cosa ti venga detto, quando ti dicono di fermarti, smettila”, ha detto.

READ  Quando va in onda Batman su HBO Max?

Il Maine dice che Scott non è l’unico che dovrebbe essere ritenuto responsabile.

“Voglio essere chiaro: non incolpo solo Travis Scott”, ci dice Maine. “Ci sono molte colpe in giro… è quasi il nostro anniversario di sei anni e nessuno è stato ritenuto responsabile”.

Scott è recentemente tornato alla vita pubblica. lui è Ha prestazioni programmate Il 7 maggio al Club E11, anche durante il Gran Premio di Formula 1 di Miami, sarà protagonista del Primavera Sound Festival in Sud America.

Ha anche suonato in eventi speciali, Incluso Coachella BashAnche se tagliato Dalla formazione ufficiale del festival – e a Partecipa a una festa pre-Oscar Come Leo Di Caprio.

lo è anche lui In primo piano sul rapper La futura traccia “Hold That Heat” è stata pubblicata questo fine settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.