Tom Brady è stato fatto saltare in aria da Nate Clements nel 2001



Getty Images

All’inizio della stagione 2001, il quarterback dei Patriots Drew Bledsoe ha ricevuto un duro colpo che gli ha quasi staccato il polmone. Più tardi quella stagione, il quarterback dei Patriots Tom Brady È stato colpito così forte che ha quasi battuto la testa.

Jimmy Traina da SI.com Ho pubblicato il video oggi Dalla partita del 16 dicembre 2001 tra Patriots e Foyles.

Con il New England in vantaggio per 6-3 in un quarterback quarterback al 3° e 17°, Brady sta ricadendo. Si sposta alla sua destra e poi decide di correre. Che per lui è sempre stata, in fondo, una marcia.

Poco prima che colpisca la linea di scrimmage, il difensore di Bills Nate Clements Brady si accende. Il colpo è stato netto, prima la spalla, probabilmente nessun contatto con il casco. Ma la collisione ha fatto volare l’elmetto di Brady all’indietro.

Brady si sveglia e si comporta come se stesse bene, che è l’approccio standard per i giocatori che hanno fatto colpi mentali negli anni prima che la lega facesse alcuni calci spaventosi sul posto. E mentre la revisione dell’incidente fotogramma per fotogramma potrebbe portare alla conclusione che Clements non è mai entrato in contatto con l’area della testa o del collo di Brady, un colpo come quello nella NFL oggi comporterebbe una penalità e una squalifica.

All’inizio di quest’anno, Brady l’ha detto Era l’infortunio più duro che avesse mai ricevuto. È incredibile ricordarla.

A proposito, i Patriots stanno ancora vincendo la partita. Hanno concluso la stagione vincendo il loro primo Super Bowl su sei.

READ  Il Rodecaster Pro II è un mixer audio più sottile e personalizzabile



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.