Tempo per il grande test della missione Artemis I Moon della NASA

Una pila di razzi Artemis I da 322 piedi (98 m), tra cui il massiccio sistema di lancio spaziale della NASA e la navicella spaziale Orion, hanno iniziato le prove venerdì pomeriggio al Kennedy Space Center in Florida. I test dovrebbero continuare fino a domenica.

I risultati determineranno quando l’Artemis I senza equipaggio partirà per una missione oltre la luna e tornerà sulla Terra. Questa missione lancerà il programma Artemis della NASA, che dovrebbe riportare gli esseri umani sulla luna e far atterrare la prima donna e la prima persona di colore sulla luna entro il 2025.

La prova simula ogni fase del lancio senza che il missile esca effettivamente dalla rampa di lancio. Ciò include l’accensione del razzo SLS e della navicella spaziale Orion, il caricamento di propellente ultra-raffreddato nei serbatoi del razzo, l’esecuzione di un conto alla rovescia completo della simulazione del lancio, il ripristino del conto alla rovescia e l’asciugatura dei serbatoi del razzo. Il test è iniziato alle 17:00 ET di venerdì e si concluderà domenica sera con il conto alla rovescia finale.

La chiamata alla stazione, che è un check-in con ogni team associato al lancio, “è un’enorme pietra miliare perché è il momento di chiamare i nostri team, dire loro che i test di allenamento della muta sono ufficialmente in corso”, ha affermato Charlie Blackwell Thompson, lancio di Artemis manager del programma Earth Exploration Systems della NASA, durante una conferenza stampa martedì.

Nasa Trasmissione in diretta Da Artemis I sul launchpad senza commento audio È iniziato venerdì a mezzogiorno ET e sarà disponibile per tutto il fine settimana, ma non aspettarti di vedere tutto il dramma relativo al lancio effettivo.

La corsa di prova include il conto alla rovescia

Il team punta a una finestra di test di due ore che si aprirà alle 14:40 ET di domenica, salvo eventuali ritardi dovuti al maltempo o ad altri fattori. Il Il conto alla rovescia inizierà Domenica pomeriggio, dopo un briefing sul tempo, si è assicurato che tutte le squadre “partissero” per un finto lancio.

Una volta che il razzo è stato caricato con più di 700.000 galloni (3,2 milioni di litri) di propellente, “bagnato” durante le prove, la squadra eseguirà tutti i passaggi per il lancio.

READ  Una foto senza precedenti cattura un'esplosione solare stranamente grande

“Potrebbero essere visti alcuni sfoghi durante lo sfiato”, secondo l’agenzia, ma questo è correlato a ciò che è visibile sulla rampa di lancio.

“L’idrogeno liquido è a meno 450 gradi Fahrenheit (meno 268 gradi Celsius) e l’ossigeno liquido è negativo a 273 (meno 169 gradi Celsius), quindi sono materiali molto freddi”, Tom Whitmaier, vicedirettore associato dello sviluppo dei sistemi di esplorazione presso la sede della NASA, ha detto durante la conferenza Giornalista.” “Lo facevo di nuovo nel programma della navetta, ed era come guardare un balletto. Hai pressione, volume e temperatura. E lavori davvero su tutti questi parametri per avere un’operazione di successo del serbatoio”.

I membri del team eseguiranno il conto alla rovescia di 1 minuto e 30 secondi prima del lancio e si fermeranno per assicurarsi che possano continuare a correre per tre minuti, riprendere a far scorrere l’orologio e lasciarlo scendere a 33 secondi, quindi mettere in pausa il conto alla rovescia.

Quindi, azzereranno l’orologio a 10 minuti prima del lancio, di nuovo il conto alla rovescia e finiranno in 9,3 secondi, appena prima che si verifichi l’accensione e l’attivazione. Questo simula quella che viene chiamata purificazione del lancio, o tentativo di lancio interrotto, se problemi meteorologici o tecnici impediscono un decollo sicuro.

Al termine del test, il team prosciugherà il propellente del razzo, proprio come farebbe durante una vera pulizia.

Alcuni passaggi verranno classificati

Artemis I sono uscito al launchpad Il 18 marzo. Dopo questa prova, verrà restituito all’edificio di assemblaggio del veicolo fino a quando non sarà pronto per l’uso.
Gli aggiornamenti sull’avanzamento del test verranno condivisi da Blog Artemide e Account Twitter della NASA. Ma non verranno forniti audio o commenti e non ci sono eventi mediatici personali che circondano il test. Inoltre, alcuni dati saranno mantenuti riservati per motivi di sicurezza.

Le pietre miliari saranno condivise sul sito Web della NASA, ma dettagli come i tempi esatti, le temperature e il tempo impiegato per svolgere determinati compiti “sono considerati informazioni importanti da altre nazioni”, ha affermato Whitmer. “E quindi dobbiamo stare molto attenti quando condividiamo i dati, soprattutto per la prima volta, sai.”

READ  Il James Webb Telescope della NASA anticipa un'altra visione di una stella attraente

Questo è per una ragione.

La proposta da 26 miliardi di dollari di Biden per la NASA apre la strada alla prima esplorazione umana di Marte

“Siamo davvero, davvero, davvero sensibili ai veicoli di lancio criogenici di dimensioni e capacità, che sono molto simili alle capacità balistiche a cui le altre nazioni sono così interessate”, ha affermato Whitmer. “E ciò che stanno cercando specificamente sono le portate, le temperature e tutto ciò che potrebbe aiutare loro o altre persone che potrebbero aiutare gli altri a fare cose simili”.

Ha affermato che la complessa interazione tra il caricamento del carburante e la sequenza di eventi per prevenire lo stress sul veicolo sono i tipi specifici di dati che saranno di particolare interesse.

Whitmer ha sottolineato che l’agenzia è stata conservatrice e ha esercitato molta cautela, “in particolare nell’ambiente in cui ci troviamo in questi giorni”.

Anticipando il lancio estivo

L’agenzia spaziale dovrebbe fornire un aggiornamento sui risultati dei test lunedì.

A seconda dell’esito delle prove, la missione senza pilota potrebbe iniziare a giugno o luglio.

Durante il volo, la navicella spaziale Orion senza equipaggio esploderà sopra un razzo SLS per raggiungere la luna e viaggiare per migliaia di miglia dietro di essa, più lontano di quanto abbia viaggiato qualsiasi veicolo spaziale destinato a trasportare esseri umani. Questa missione dovrebbe durare alcune settimane e terminerà con lo spray Orion nell’Oceano Pacifico.

Artemis I sarà l’ultimo banco di prova di Orion prima che la navicella spaziale porti gli astronauti sulla Luna, 1.000 volte più legata alla Terra rispetto al sito della Stazione Spaziale Internazionale.

Dopo il volo Artemis I senza equipaggio, Artemis II sarà un volo lunare e Artemis III riporterà gli astronauti sulla superficie lunare. Il programma di lancio per le missioni successive dipende dai risultati della missione Artemis I.

READ  Hubble indaga su strane condizioni meteorologiche in mondi rumorosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.