Studio BNR, 22 luglio 2022. ROBOR batte record dal 2010 in tre mesi. Brutte notizie per i rumeni con prestiti, l’aumento più grande dell’ultimo mese

I rumeni hanno cattive notizie dal BNR.

Studio PNR, 22 luglio 2022. ROBOR è in prima pagina dopo che il tasso a tre mesi ha raggiunto oggi il 7,36%. Il tasso a sei mesi è salito al 7,54% e il tasso a 12 mesi è salito al 7,68%.

L’aumento di ROBOR per questo mese è dell’1,18%. All’inizio dell’anno era appena inferiore al 3% (3,02%). Si tratta di ROBOR in 3 mesi, secondo il quale il costo dei prestiti al consumo è calcolato in lei con interessi variabili. Ci sono rumeni che hanno preso in prestito allo 0,89% ROBOR 5 anni fa. Da questo punto di vista, ci rendiamo conto che quando si parla di numeri del giorno si parla comunque di una situazione schiacciante per i mutuatari al limite estremo delle possibilità.

Il ROBOR a 3 mesi di oggi è inferiore al record del 15 luglio 2010 del 7,13%.

leggi di più: Rate prima casa, alto costo e 75%. Suggerimento del broker per commissioni inferiori fino al 25%. Non si tratta di passare a IRCC

Studio PNR, 22 luglio 2022. L’euro è sceso oggi a 4,9324 lei, in rialzo di 0,0067 lei, riporta il PNR.

Il dollaro USA è salito a 4,8564 lei, in rialzo di 0,0051 lei.

Il franco svizzero supera di nuovo 5 lei: 5,0231 lei dopo un guadagno di 0,0303 lei riportato oggi.

La sterlina ha guadagnato 0,0109 lei a 5,8059 lei.

Il leva bulgaro è sceso di 0,0034 lei a 2,5219 lei.

La lira turca è scesa a 0,2735 lei (-0,0010 lei).

I prezzi dell’oro aumentano di oltre 6 Le: 269,1964 Le dopo essere aumentati di 6,1767 Le oggi.

READ  Reuters: Gli Stati Uniti preparano nuovi aiuti militari per un valore di 1 miliardo di dollari Può includere missili HIMARS

leggi di più: I rumeni che hanno comprato case tramite Prima Casse sono stati travolti dalle rate: “Ho iniziato con 800 lei, ora sono 1400”. A proposito del Prof. Gosia, ROBOR e IRCC

Studio PNR, 22 luglio 2022. Tutti i valori dichiarati oggi sono validi per il giorno successivo. In questo caso, essendo venerdì, sono validi nei fine settimana e il lunedì.

“Sebbene il dollaro sia già cresciuto in modo molto costante, penso che ci sia ancora spazio per il consolidamento, in quanto la FED – Federal Reserve, che rappresenta la banca centrale statunitense, è più determinata a combattere l’inflazione rispetto alla banca centrale europea. risparmio, la diversificazione valutaria non è male per l’USD. Gli americani sono migliori dell’UE. Agendo troppo da vicino, è frammentato e difficile da coordinare. E gli enormi debiti di Italia, Grecia e altri… non riescono a gestire l’aumento degli interessi tariffe, ha scritto su Facebook l’allenatore finanziario Adrian Azoldani nel gruppo “Vita e denaro”.

“Chi non ha accesso ai titoli di stato può passare all’USD”

La sua reazione è arrivata dopo il post di Ben Madadi sul passaggio alla sovranità degli Stati Uniti.

“I mercati di cui ho parlato in precedenza sembrano essere in pieno svolgimento. E le criptovalute sono in una vera ripresa. Anche se la mia opinione è che potremmo avere alcuni mesi di mercati tranquilli, rimango pessimista a lungo termine. Se il mercato continua a farlo sviluppo, potremmo quasi uscire e passare ai Treasury statunitensi. Accesso ai Treasury Coloro che non lo fanno possono semplicemente passare all’USD. I mercati calmi incoraggiano la banca centrale ad aumentare i tassi con maggiore fiducia e, una volta che i tassi aumentano, solo qualcosa di drastico può convincere il banca centrale per iniziare a tagliarli. È improbabile che una recessione moderata attiri la banca centrale quando l’inflazione è dell’8-9% e il tasso ufficiale non è nemmeno del 3. Questa cosa seria non sarà 3.600 nell’S&P 500 perché è già consumato Penso che 3.000 sia il livello del mercato azionario che spaventerebbe la Fed. Scommettere sull’S&P che scende a 3.000 è scommettere su una brutta recessione. fa Qualcosa del genere, in questo momento, è completamente al di fuori di tutti gli indicatori macroeconomici. Leggi di più qui

READ  Video L'Ucraina propone anche la NASAMS / Raytheon Romania che riceve sistemi di difesa antiaerea dagli Stati Uniti

Rimani aggiornato con le ultime novità. Segui anche DCNews su Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.