Starbucks nomina Laxman Narasimhan come suo nuovo CEO


New York
Affari CNN

Starbucks Laxman Narasimhan è stato sfruttato come a Il prossimo amministratore delegato.

Narasimhan diventerà il nuovo CEO di Starbucks il 1 ottobre. Inizierà ufficialmente la sua posizione ad aprile e poi entrerà a far parte anche del consiglio di amministrazione della società.

Lo ha annunciato Reckitt Benckiser Group, di cui Narasimhan ha recentemente ricoperto il ruolo di CEO All’inizio di giovedì si sarebbe dimesso.

Howard Schultz, da Starbucks ha preso il posto del CEO uscente Kevin Johnson Temporaneamente la scorsa primavera, rimarrà nella posizione di CEO ad interim per tutto il periodo di transizione. Rimarrà nel consiglio di amministrazione di Starbucks.

Narasimhan subentra in un momento cruciale per Starbucks.

Negli Stati Uniti, l’azienda ci sta provando Respingi l’ondata di gilde negli Stati Uniti d’America. Nel frattempo, le restrizioni Covid-19 sono state rigide Danni all’attività dell’azienda in Cinache è un mercato importante.

Nei sei mesi prima che Narasimhan entri ufficialmente in carica, trascorrerà del tempo con Schultz e altri dirigenti, dipendenti e clienti dell’azienda e imparerà a conoscere il recente piano di reinvenzione di Schultz, che ha affermato che l’azienda ha bisogno di una revisione.

“L’attività di Starbucks non è impostata nel modo in cui è costruita oggi per soddisfare i comportamenti, le esigenze e le aspettative in evoluzione dei nostri partner o clienti”, Schultz Scritto con lettera aperta nel mese di luglio. “Non è progettato per il futuro a cui aspiriamo per noi stessi e le comunità in cui serviamo”.

All’epoca scrisse che il piano di cambiamento di Schultz includeva un “miglioramento drammatico” dell’esperienza dei dipendenti e una riprogettazione dei negozi. La società da allora ha apportato modifiche come Alcuni negozi sono chiusi per problemi di sicurezza.

READ  Walmart, UPS, Costco, Target e altro ancora

Narasimhan ha dichiarato in una dichiarazione giovedì di essere stato “umiliato” per entrare a far parte di Starbucks “perché l’innovazione e gli investimenti nelle esperienze dei partner e dei clienti ci consentono di soddisfare le mutevoli richieste che dobbiamo affrontare oggi”.

Schultz ha detto giovedì che Narasimhan è la persona giusta per il lavoro.

“È un leader strategico e di trasformazione con una profonda esperienza nella creazione di marchi di consumo forti”, ha affermato Schultz. “È il leader che stavamo cercando”.

L’ex azienda di Narasimhan, Reckitt Benckiser, è il produttore di diversi marchi di igiene e salute nel Regno Unito, tra cui Durex Condom, Lysol e Mucinex. Nel 2019 è stato nominato CEO di una società multimiliardaria.

Lo ha detto la compagnia britannica in una nota prima Giovedì che “Per motivi personali e familiari, Laxman ha deciso di trasferirsi negli Stati Uniti ed è stato contattato per l’opportunità di poter vivere lì”.

Prima di entrare in Reckitt Benckiser, Narasimhan ha ricoperto diverse posizioni in PepsiCo

(PEP)
compreso il Chief Global Trade Officer. È stato anche partner senior di McKinsey, concentrandosi su consumatori e vendita al dettaglio.

Melody Hobson, presidente indipendente del Consiglio di amministrazione di Starbucks, ha definito Narasimhan un “leader ispiratore”, aggiungendo che la sua “profonda esperienza lavorativa nel guidare le trasformazioni strategiche nelle aziende globali rivolte ai consumatori lo rende la scelta perfetta”.

La notizia della nomina di Narasimhan arriva prima della giornata annuale degli investitori di Starbucks il 13 settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.