Standard & Poor’s scende dopo il rally della scorsa settimana con focus sull’inflazione

I commercianti lavorano al piano della Borsa di New York (NYSE) a New York City, USA, 21 marzo 2022. REUTERS/Brendan McDermid/File Photo

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

  • Waller sostiene la Federal Reserve ad aumentare i tassi di interesse di 50 punti base per frenare l’inflazione
  • Yamana Gold sale a seguito dell’acquisto di Gold Fields in Sud Africa
  • Indici: l’indice Dow Jones è in calo dello 0,04%, lo Standard & Poor’s è in calo dello 0,12% e il Nasdaq è in calo dello 0,42%.

31 maggio (Reuters) – L’indice Standard & Poor’s 500 è leggermente sceso martedì dopo un rally di tre sessioni, poiché la volatilità dei prezzi del petrolio è rimasta al centro dell’inflazione e gli investitori hanno risposto ai commenti aggressivi di un funzionario della Federal Reserve.

Otto delle 11 principali società S&P 500 (.SPX) I settori sono in calo e, dopo aver sovraperformato all’inizio della sessione, Energy (.SPNY) La sua forza è diminuita ed è scesa dello 0,8% nel tardo pomeriggio quando i prezzi del petrolio sono diventati negativi.

Ciò è avvenuto dopo un rapporto secondo cui alcuni membri dell’OPEC stavano studiando l’idea di sospendere la partecipazione della Russia all’accordo sulla produzione di petrolio, il che potrebbe aprire la strada ad altri produttori per pompare molto più petrolio greggio.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Assistenza sanitaria (.SPXHC) e immobiliare (.SPLRCR) Finora sono stati i più grandi ritardatari alla sessione.

Il governatore della Federal Reserve Christopher Waller ha dichiarato lunedì che la banca centrale statunitense dovrebbe essere pronta ad aumentare i tassi di interesse di mezzo punto percentuale ad ogni riunione d’ora in poi fino a quando l’inflazione non sarà decisamente frenata. Leggi di più

READ  Perché gli Stati Uniti stanno usando i semiconduttori per frenare l'invasione russa dell'Ucraina

I commenti di Waller hanno innescato un’ondata di vendite sui mercati obbligazionari, con il rendimento del Tesoro statunitense a 10 anni che è salito al massimo di una settimana, poiché i trader hanno minimizzato le aspettative che la Fed potesse fermarsi per respirare dopo gli aumenti di giugno e luglio.

“Ci sono molte preoccupazioni in questo momento per i mercati per un netto ritiro a forma di V”, ha affermato Carol Schleif, vice chief investment officer di BMO Family Office, riferendosi all’incertezza sulla guerra Russia-Ucraina, sull’economia globale e inflazione. Così è la politica della Fed.

“In parte sono i prezzi dell’energia perché influenzano davvero la tendenza delle persone a spendere in disparte. Le persone notano davvero gli aumenti dei prezzi nei generi alimentari”.

Gli investitori non erano troppo preoccupati per l’incontro di martedì tra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il presidente della Federal Reserve Jerome Powell, secondo Schliff che ha visto Biden esortare la Fed a mantenere la sua attenzione sull’inflazione “come un messaggio ai mercati che la lotta all’inflazione è diventata il massimo priorità.” I doppi mandati della Federal Reserve in cambio della piena occupazione”.

Entro le 14:40 EST (1840 GMT), la media industriale del Dow Jones (.DJI) L’indice Standard & Poor’s 500 è sceso di 47,54 punti, o dello 0,14%, a 33.165,42 punti (.SPX) Ha perso 0,89 punti, o 0,02%, a 4157,35 punti, e il Nasdaq Composite (diciannovesimo) Ha aggiunto 20,74 punti, o 0,17%, a 12.151,87 punti.

I tre indici sono rimbalzati la scorsa settimana, rompendo una serie di perdite consecutive durate per decenni.

Sostenuto dal rally della scorsa settimana, l’S&P 500 è salito dello 0,5% nel mese di maggio, mentre il Dow è salito dello 0,4% nel mese. Il Nasdaq pesantemente tecnologico è destinato a scendere dell’1,7% per il mese.

READ  Post in evidenza su Twitter di Elon Musk e tagli ai costi, modi per fare soldi: rapporto

I dati hanno mostrato che la fiducia dei consumatori statunitensi è leggermente diminuita a maggio a causa dell’inflazione persistentemente elevata e dei tassi in aumento, mentre una lettura separata ha mostrato che la crescita dei prezzi delle case statunitensi è salita inaspettatamente a livelli record a marzo. Leggi di più

Altri dati chiave dovuti questa settimana sono i numeri sui salari non agricoli per i segnali del mercato del lavoro.

Le azioni Yamana Gold Inc, quotata negli Stati Uniti, sono aumentate dopo che la società mineraria sudafricana Gold Fields Ltd (GFIJ.J), ha accettato di acquistare il minatore canadese con un accordo all-share da 6,7 ​​miliardi di dollari. Leggi di più

Dexcom Corporation (DXCM.O) Saltato dopo che il produttore del sistema di monitoraggio del glucosio ha negato una relazione sui colloqui di fusione con il produttore di microinfusori per insulina Insulet Corp (PODD.O).

Indice di volatilità CBOE (.VIX) Ha tagliato un calo di tre giorni ed è aumentato l’ultima volta a 37 punti.

Le emissioni basse hanno superato le emissioni avanzate della Borsa di New York di 1,66 a 1; Sul Nasdaq, il rapporto è stato di 1,30 a 1 a favore di titoli in calo.

L’S&P 500 ha registrato quattro nuovi massimi in 52 settimane e 29 nuovi minimi; Il Nasdaq ha registrato 46 nuovi massimi e 41 nuovi minimi.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Sinad Karo, Anisha Sircar, Devik Jain e Sruthi Shankar a Bengaluru; A cura di Margherita Choi

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.