Spotify arriva agli audiolibri: The Verge

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta su Hot Pod Insider, la newsletter dell’industria audio di The Verge.

Spotify vuole fare degli audiolibri il prossimo pilastro della sua attività. Mercoledì, i dirigenti dell’azienda hanno offerto agli investitori il business degli audiolibri come prossimo obiettivo per il dominio del settore. Quando pubblicano gli audiolibri in verticale (che è TBD), possono avere enormi ripercussioni non solo per l’attività di Spotify, ma anche per l’industria editoriale.

“Pensiamo che gli audiolibri, nelle loro varie forme, saranno un’opportunità straordinaria”, Il CEO di Spotify Daniel Ek. ha dichiarato:. “E proprio come abbiamo fatto nel podcast, aspettati che giochiamo per vincere”.

Il primo passo di Spotify in questo settore è l’acquisizione di Findaway, annunciata lo scorso anno. La piattaforma dell’audiolibro è per molti versi simile ad Anchor. Gli autori sono ammessi Crea, distribuisci e monetizza il loro lavoroE, con l’acquisizione, Spotify interromperà gran parte dell’ecosistema degli audiolibri. È giusto, quindi, che il CEO che supervisiona gli audiolibri di Spotify sia Nir Zeicherman, co-fondatore di Anchor.

Una cosa da notare, però: l’accordo Findaway non è ancora davvero chiuso. lei era Annunciato per la prima volta nel novembre 2021con una data di acquisizione prevista entro la fine del 2021. Tuttavia, l’operazione è ancora al vaglio della Divisione Antitrust del Ministero della Giustizia.

Come funzionerà il modello non è del tutto chiaro, ma sembra che almeno alcuni degli audiolibri saranno gratuiti. Eck ha affermato che il modello freemium sarebbe stato applicato agli audiolibri e Don Ostroff, presidente del settore dei contenuti e della pubblicità, ha dichiarato: “Stiamo cercando di portare la monetizzazione degli annunci agli audiolibri”.

READ  Bitcoin reagisce all'invasione di Russia e Ucraina

Se così fosse, sarebbe un enorme cambiamento per il settore. Gli audiolibri di solito non costano poco. I servizi di abbonamento Audible e audiobooks.com di Amazon si basano su crediti (un credito per libro). Entrambi i servizi costano $ 14,95 al mese per accedere ai titoli più interessanti. Apple e Google offrono audiolibri per l’acquisto e i titoli popolari costano solitamente $ 15 o più. Ma allo stesso tempo, la maggior parte dei creatori di Findaway non sarà esattamente la prossima Sally Rooney, e non è chiaro come e a quale prezzo i libri di fascia alta saranno resi disponibili su Spotify.

Quindi cosa significa per l’editoria? È complicato, secondo Michelle Cobb, direttore esecutivo dell’Audio Publishers Association (APA). Milioni di nuovi ascoltatori in tutto il mondo saranno esposti agli audiolibri, che possono espandere notevolmente il mercato.

All’inizio di questa settimana, l’APA ha pubblicato le sue statistiche del 2021 sulle dimensioni del settore. Lo studio, condotto da Edison Research, ha rilevato che il mercato degli audiolibri è cresciuto del 25% nel 2021 a 1,6 miliardi di dollariil che lo rende leggermente più grande di Mercato dei podcast da 1,45 miliardi di dollari nello stesso anno. La presentazione di Spotify presuppone che il mercato sia ancora più grande e potrebbe valere più di $ 9 miliardi, sulla base di un rapporto Da Grand View Research. (Vale la pena notare che i numeri non sono esattamente mele con mele: il rapporto APA si basa principalmente sul Nord America e il numero Grand View è globale.) Ek ha fatto un ulteriore passo avanti, poiché le previsioni di mercato potrebbero effettivamente essere le stesse di 70 miliardi di dollari.

READ  Il prezzo del bitcoin scende al di sotto di $ 20.000 con l'intensificarsi delle vendite di criptovalute

Anche se Spotify aiuta a espandere il mercato degli audiolibri con contenuti per i creatori e ascolto supportato da pubblicità, ci sono potenziali svantaggi per editori e autori. “Penso che la speranza sia che le entrate aumentino abbastanza in modo che tutti ne abbiano di più”, ha detto Cope. “Ma la preoccupazione è che otterrai molto meno per unità, il che alla fine porterà a una riduzione delle entrate”.

Nella sua ricerca per espandersi oltre la costosa e costosa industria musicale, Spotify non si ferma agli audiolibri. La presentazione evocava vagamente le opere “X”, “Y” e “Z” del futuro. La tua ipotesi è buona quanto la mia per quello che potrebbe essere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.