Sony, Tencent e NetEase continuano a cercare accordi per espandere nuovi mercati e formati

I ricavi dei giochi per dispositivi mobili rappresentano più della metà del mercato dei giochi per dispositivi mobili. Sony sta cercando di diversificare oltre le console con la sua nuova divisione dedicata ai giochi mobili per PlayStation.

Mateusz Slodkowski | SOPA foto | LightRocket tramite Getty Images

Sony

La PlayStation di Sony ha dominato per molto tempo il mercato delle console di gioco.

Ma il modello di business per i giochi per console è cambiato. Non si tratta solo di vendere hardware e quindi di sperare che le persone acquistino nuovi giochi. Si tratta di continuare a guadagnare da questi giochi attraverso aggiornamenti regolari per i quali le persone spendono denaro e vendono anche servizi in abbonamento.

Il flusso di accordi Sony, in particolare con l’acquisizione di Bungie, evidenzia questa spinta.

“Il loro obiettivo è avere contenuti sufficienti per motivare i giocatori ad acquistare l’hardware di proprietà, pagare una tariffa mensile per il servizio di abbonamento gestito da PlayStation (PS Plus) e acquistare occasionalmente giochi digitali tramite il PlayStation Store, per il quale Sony riceve circa 30% di riduzione Tom Wegman, leader del mercato dei giochi presso la società di dati Newzoo, ha detto alla CNBC.

“L’acquisizione da parte degli studi è il modo più sicuro per garantire contenuti esclusivi per il proprio ecosistema, in particolare in reazione alla follia delle acquisizioni di Microsoft, uno dei principali concorrenti di Sony nel settore dei giochi”.

Sony sta anche cercando di espandersi oltre le console. La scorsa settimana, il colosso giapponese ha dichiarato che stava creando un’unità dedicata alla supervisione dello sviluppo di giochi per dispositivi mobili, un progetto relativamente nuovo per l’azienda, che è stato per anni molto dominante nelle console.

L’acquisizione di Savage Game Studios, che si dedica ai giochi per dispositivi mobili, è un’altra parte essenziale della strategia.

“Sony sta uscendo dalla sua zona di comfort per rimanere competitiva”, ha affermato Wegman.

Le entrate dei giochi mobili rappresentano oltre il 50% del mercato totale dei giochi, mentre le console rappresentano circa il 27% delle vendite, secondo Newzoo. Quindi, Sony sta cercando una fetta più grande della torta.

Le acquisizioni di Sony contribuiranno a rafforzare la sua proprietà intellettuale e la sua libreria di giochi mentre cerca di espandersi nei giochi per dispositivi mobili.

Tencent e NetEase

Le due maggiori società di gioco cinesi, Tencent e NetEase, hanno affrontato un mercato interno più difficile, rendendo più importanti le strategie di investimento e acquisizione all’estero.

L’anno scorso, i regolatori cinesi Limitare la quantità di tempo che i minori di 18 anni possono giocare online L’approvazione di nuovi titoli è stata congelata. In Cina, i giochi hanno bisogno del via libera degli organizzatori per essere rilasciati e monetizzati. quelli Le approvazioni sono riprese solo ad aprile.

Nel frattempo, il riemergere del Covid-19 in Cina e il successivo lockdown nelle principali città del Paese hanno penalizzato la crescita economica. Ciò ha portato a Il peggior trimestre in termini di crescita dei ricavi Per alcuni giganti della tecnologia in Cina, tra cui Tencent.

Con un mercato interno più difficile, Tencent e NetEase all’estero hanno cercato la crescita attraverso acquisizioni e investimenti.

“Tencent e NetEase hanno costruito la loro attività di gioco principalmente nella loro terra natale, la Cina. Ora che il loro mercato interno è sempre più organizzato e in cui è difficile operare, queste due società accelereranno la loro strategia di espansione globale”, ha affermato Wijman.

Tencent possiede o investe in alcune delle più grandi società di giochi al mondo, incluso lo sviluppatore di League of Legends Riot Games.

La strategia di NetEase si è concentrata sull’acquisizione di diritti di proprietà intellettuale di alto livello. Con l’acquisizione di Quantic Dream, la società con sede a Hangzhou ha accesso alla pubblicazione del prossimo gioco di Star Wars. NetEase ha già rilasciato giochi per dispositivi mobili basati su Privilegi di Harry Potter e Il Signore degli Anelli.

Per i due giganti, possedere partecipazioni o possedere gli studi dietro gli enormi successi globali nel mondo dei giochi è diventata una parte essenziale della strategia.

Sebbene NetEase sia stato tradizionalmente meno aggressivo di Tencent nella sua attività di negoziazione, ha intensificato i suoi sforzi nell’ultimo anno.

Un’altra parte della strategia di investimento di entrambe le società evidenzia le loro ambizioni nel settore dell’hardware di gioco. NetEase e Tencent sono cresciuti principalmente concentrandosi su PC e giochi mobili, non console, che sono stati banditi in Cina per 14 anni fino al 2014.

Ma i due colossi hanno cominciato a farlo Deviando i loro sforzi verso i dispositivi di gioco.

NetEase ha assunto a Un esperto nel settore delle console per gestire uno studio di giochi giapponese all’inizio di quest’anno. Lo sviluppatore di proprietà di Tencent TiMi Studio ha aperto uffici a Montreal e Seattle per concentrarsi su giochi per PC e console.

L’acquisizione e l’investimento in altri studi di gioco potrebbe aiutare entrambe le società ad ottenere l’accesso all’IP per i giochi anche su console.

Una regolamentazione più severa in Cina e la ricerca di crescita potrebbero spingere NetEase e Tencent a continuare la loro strategia di investimento e acquisizione.

“Infine, se le normative del governo cinese continueranno a esercitare pressioni su NetEase e Tencent nei loro mercati interni, penso che saranno anche desiderosi di prendere in considerazione fusioni e acquisizioni”, ha affermato Wegman. Le loro strategie di espansione globale sono appena iniziate.

READ  Grafici delle vendite nel Regno Unito: 80% delle vendite in scatola di Elden Ring su PS5 e PS4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.