Rivoluzione in Sri Lanka: il presidente latitante annuncia le dimissioni I manifestanti hanno appiccato il fuoco alla casa del Presidente del Consiglio

Decine di migliaia di manifestanti hanno assediato sabato la residenza del presidente Gotabaya Rajapaksa nella capitale dello Sri Lanka Colombo, chiedendo le sue dimissioni. Il capo di stato è fuggito pochi istanti prima che i manifestanti occupassero il cortile del palazzo presidenziale. La gente ha chiesto le dimissioni del presidente dalla sua residenza. Più tardi, sono andati alla residenza del Primo Ministro e gli hanno dato fuoco. Infine, il 13 luglio il presidente, la cui ubicazione non è chiara, ha annunciato le sue dimissioni.

Decine di migliaia di manifestanti hanno preso d’assalto la casa del presidente dello Sri Lanka. Foto: Profimedia

Decine di migliaia di manifestanti hanno preso d’assalto la casa del presidente dello Sri Lanka. Foto: Profimedia
Decine di migliaia di manifestanti hanno preso d’assalto il palazzo presidenziale. Foto: Twitter / Hansi Satsara
Decine di migliaia di manifestanti hanno preso d’assalto la casa del presidente dello Sri Lanka. Foto: Profimedia
I manifestanti entrano nel palazzo presidenziale dello Sri Lanka. Foto: Profimedia
Decine di migliaia di manifestanti hanno preso d’assalto la casa del presidente dello Sri Lanka. Foto: Profimedia
Decine di migliaia di manifestanti hanno preso d’assalto la casa del presidente dello Sri Lanka. Foto: Profimedia
I manifestanti entrano nel palazzo presidenziale dello Sri Lanka. Foto: Profimedia
Centinaia di persone assediarono la residenza del Presidente e ne chiesero le dimissioni. Foto: Immagini Profimedia
Centinaia di persone assediarono la residenza del Presidente e ne chiesero le dimissioni. Foto: Immagini Profimedia
Centinaia di persone assediarono la residenza del Presidente e ne chiesero le dimissioni. Foto: Immagini Profimedia
Centinaia di persone assediarono la residenza del Presidente e ne chiesero le dimissioni. Foto: Immagini Profimedia
Centinaia di persone assediarono la residenza del Presidente e ne chiesero le dimissioni. Foto: Immagini Profimedia
Centinaia di persone assediarono la residenza del Presidente e ne chiesero le dimissioni. Foto: Immagini Profimedia
Centinaia di persone assediarono la residenza del Presidente e ne chiesero le dimissioni. Foto: Immagini Profimedia
Centinaia di persone assediarono la residenza del Presidente e ne chiesero le dimissioni. Foto: Immagini Profimedia
Centinaia di persone assediarono la residenza del Presidente e ne chiesero le dimissioni. Foto: Immagini Profimedia
Centinaia di persone assediarono la residenza del Presidente e ne chiesero le dimissioni. Foto: Immagini Profimedia
Centinaia di persone assediarono la residenza del Presidente e ne chiesero le dimissioni. Foto: Immagini Profimedia
,

Il presidente si dimetterà la prossima settimana

Aggiornamento 21:45 Sabato il presidente Gotabaya Rajapaksa ha accettato di dimettersi. Dice che lo farà la prossima settimana, mercoledì 13 luglio, e che il motivo per cui non ha fatto il gesto immediatamente è perché vuole garantire un passaggio di potere “pacifico”.

L’annuncio del presidente del parlamento alla televisione pubblica è arrivato poche ore dopo che il capo dello Stato è stato costretto a lasciare la sua residenza, occupata da una folla di manifestanti e seguita da massicce manifestazioni a Colombo per la crisi del disastro. Paese, rapporti AFP, ripresa da Agerpres

“Il presidente ha detto che si dimetterà il 13 luglio per garantire una transizione pacifica”, ha detto sabato alla televisione pubblica il presidente del Parlamento Mahinda Abeywardhana.

Secondo una fonte, il presidente di Singapore è salito a bordo di una nave militare e si è diretto verso le acque territoriali meridionali dell’isola.

Due dei parenti del presidente si erano già dimessi senza aspettare l’annuncio: anche il capo del servizio stampa Sudava Hettiarachi e il ministro dei media Bandula Gunawardena si sono ritirati dalla guida del partito del presidente.

Il primo ministro Ranil Wickremesinghe aveva convocato una riunione di governo di emergenza e invitato i leader dei partiti politici non governativi. Si è detto pronto a dimettersi per aprire la strada alla formazione di un governo di unità nazionale. Ma questo non è bastato a sedare la rabbia dei manifestanti, che in serata hanno assediato e dato alle fiamme la sua residenza in sua assenza.

Un tempo Paese a reddito medio con un tenore di vita invidiato dall’India, lo Sri Lanka è stato duramente colpito dal crollo del settore turistico a seguito degli attacchi jihadisti del 2019 e della pandemia di Covid-19.

La casa del Primo Ministro ha preso fuoco

Aggiornamento 19:10 La casa del primo ministro dello Sri Lanka Ranil Wickremesinghe è stata data alle fiamme in seguito agli scontri tra manifestanti e polizia fuori dalla sua abitazione a Colombo. Alla fine i manifestanti hanno fatto irruzione nella proprietà e le hanno dato fuoco.

Le tue impostazioni sui cookie potrebbero non consentire la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Puoi aggiornare le impostazioni di blocco dei cookie direttamente dal tuo browser o Qui – Devi accettare i cookie dei social media

Le tue impostazioni sui cookie potrebbero non consentire la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Puoi aggiornare le impostazioni di blocco dei cookie direttamente dal tuo browser o Qui – Devi accettare i cookie dei social media

Dov’è il presidente?

Mentre le proteste continuano, non si sa dove si trovi il presidente Gotabaya Rajapaksa, che ha lasciato la sua residenza ufficiale poco prima della sua proprietà nella capitale della nazione, Colombo.

Rajapaksa è stato portato in salvo dopo che una folla si è radunata davanti alla porta. Secondo una fonte militare di alto rango, si dice che sia ospitato in un’unità dell’esercito, ha affermato l’agenzia di stampa AFP. BBC.

Tuttavia, un giornalista locale della BBC dice che nessuno sa dove sia il presidente. Ci sono rapporti secondo cui Rajapakse sta cercando di fuggire dallo Sri Lanka e si trova all’aeroporto.

Altre fonti hanno detto che si trovava al porto di Colombo dopo che due navi sono state viste caricare alcuni rifornimenti di viaggio, indicando la partenza del presidente.

Le tue impostazioni sui cookie potrebbero non consentire la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Puoi aggiornare le impostazioni di blocco dei cookie direttamente dal tuo browser o Qui – Devi accettare i cookie dei social media

Una cosa è certa: i manifestanti non lasceranno la residenza presidenziale finché il capo dello Stato non si sarà dimesso e non vi sarà una certa stabilità politica, scrive la Bbc.

Il Primo Ministro ha accettato di dimettersi

Aggiornamento 15:55 Il primo ministro dello Sri Lanka Ranil Wickremesinghe e il presidente hanno deciso di dimettersi dopo che i leader dei partiti parlamentari hanno chiesto le loro dimissioni.

Il portavoce del primo ministro Dinook Kolambake ha detto che Wickremesinghe ha detto ai parlamentari che si sarebbe dimesso quando tutti i partiti avessero deciso di formare un nuovo governo.

La gente è entrata nella casa del Presidente e ha fatto il bagno in piscina

Aggiornamento 14.20. Le immagini del live streaming pubblicate su YouTube hanno mostrato persone che entravano nel palazzo presidenziale cantando e chiedendo le sue dimissioni.

Le tue impostazioni sui cookie potrebbero non consentire la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Puoi aggiornare le impostazioni di blocco dei cookie direttamente dal tuo browser o Qui – Devi accettare i cookie dei social media

Le immagini pubblicate sui social media hanno mostrato decine di migliaia di persone che si radunavano davanti alla residenza del presidente mentre cercavano di entrare.

Le tue impostazioni sui cookie potrebbero non consentire la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Puoi aggiornare le impostazioni di blocco dei cookie direttamente dal tuo browser o Qui – Devi accettare i cookie dei social media

Le persone sono state filmate e fotografate mentre facevano il bagno nella piscina del Palazzo Presidenziale.

Le tue impostazioni sui cookie potrebbero non consentire la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Puoi aggiornare le impostazioni di blocco dei cookie direttamente dal tuo browser o Qui – Devi accettare i cookie dei social media

Il governo ha convocato una riunione di emergenza

Dopo che Gotabaya Rajapaksa ha lasciato la sua residenza ufficiale, il primo ministro dello Sri Lanka Ranil Wickremesinghe ha convocato una riunione di gabinetto di emergenza per discutere una “soluzione rapida” all’attuale crisi politica.

Wickremesinghe, che sarebbe il prossimo in linea se Rajapaksa si dimette, ha invitato i leader dei partiti politici a partecipare alla riunione e convocare urgentemente il parlamento per discutere della crisi, ha affermato il suo ufficio in una nota.


Messaggio iniziale:

Il presidente è fuggito prima che i manifestanti prendessero d’assalto la sua residenza

Il presidente Gotabaya Rajapaksa è fuggito dalla sua residenza ufficiale a Colombo sabato pochi minuti prima di essere attaccato dai manifestanti che chiedevano le sue dimissioni, ha riferito Agerpres, una fonte della sicurezza ha detto all’AFP.

“Il presidente è stato portato in un luogo sicuro”, ha detto la fonte. “È ancora il presidente, è protetto dai militari”, ha aggiunto.

I canali televisivi locali trasmettono le immagini di centinaia di persone che si arrampicano sulle recinzioni del palazzo presidenziale nel centro della capitale.

Le tue impostazioni sui cookie potrebbero non consentire la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Puoi aggiornare le impostazioni di blocco dei cookie direttamente dal tuo browser o Qui – Devi accettare i cookie dei social media

Decine di migliaia di persone si erano precedentemente mobilitate per chiedere le dimissioni di Gotabaya Rajapaksa, ritenuto responsabile della crisi economica senza precedenti dello Sri Lanka.

La polizia ha fatto irruzione nella manifestazione di venerdì per sedare le rivolte, allontanando centinaia di manifestanti su camion dal capo della polizia.

Il divieto è stato in gran parte ignorato dai manifestanti, alcuni dei quali hanno costretto i funzionari delle ferrovie a salire sui treni per Colombo sabato, hanno detto i funzionari locali all’AFP.

Almeno 21 persone, tra cui due agenti di polizia, sono rimaste ferite e ricoverate in ospedale durante le proteste, ha riferito Reuters, citando fonti ospedaliere.

Autore: IC | LP

READ  Shoiku riappare in pubblico e afferma che i principali obiettivi dell'"operazione" in Ucraina sono stati raggiunti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.