Risultati delle elezioni in Francia. Emmanuel Macron perde la maggioranza in Assemblea Nazionale – Pronostici

Secondo le prime previsioni andate in onda dalla televisione francese dopo il secondo turno delle elezioni dell’assemblea di domenica, il partito del presidente Emmanuel Macron è sul punto di perdere la maggioranza all’Assemblea nazionale.

France 24 mostra, citando il sondaggio Ipsos-Chopra Steria, che l’alleanza presidenziale è “insieme!” Si stima che l’Alleanza di Sinistra otterrà circa 224 seggi e 149 seggi.

La decisione, otto settimane dopo la riaffermazione della presidenza da parte di Macron, segna la vittoria del partito di estrema destra guidato dal suo oppositore presidenziale, Marine Le Pen. RN avrà 89 seggi, 10 volte di più di quanto non lo sia attualmente.

Il campo del presidente Macron riceverà solo da 205 a 235 seggi nell’Assemblea nazionale, tutt’altro che la maggioranza assoluta, secondo le stime di BFM TV, che richiedono 289 delegati.

Quale sarà la struttura politica del nuovo parlamento francese?

Alleanza “Insieme!” C’è una folla enorme in parlamento, ma le riforme che Emmanuel Macron vuole attuare sono discutibili. Il partito “La République en Marche” del presidente Macron otterrà molti meno seggi dei 306 che ha ottenuto da solo nell’assemblea precedente, indipendentemente dai suoi moderni alleati centristi.

L’alleanza NUPES tra Sinistra e Verdi sarà la voce più forte dell’opposizione, ma anche il partito estremista di Marine Le Pen sta guadagnando slancio.

Nel campo di sinistra, “La France Insoumise” (“Francia non sottomessa”), il partito di Jean-Luc Mélenchon ha 86 seggi, gli ambientalisti 28 seggi, il Partito socialista 22 seggi e il Partito comunista francese 13 seggi. . Nell’ultima assemblea, la sinistra aveva 60 seggi e il partito di M மெlenchon aveva solo 17 seggi. Tuttavia, i piani dell’estrema sinistra di vedere Mலlenchon come primo ministro sembrano inverosimili.

READ  L'erede di McDonald's riceve un reddito record in Russia. Qual è il prodotto più popolare che i russi stanno in linea

Jean-Luc Mலlenchon ha elogiato il “caos” del presidente dopo il secondo turno

Elezioni in Francia
Jean-Luc Melenchon, Leader dell’Alleanza di Sinistra NUPES, Seconda Potenza del Nuovo Francese Foto: Profimedia Images

Jean-Luc Mélenchon non ha nascosto la sua felicità. Sebbene non abbia ottenuto la maggioranza necessaria per consentirgli di diventare primo ministro, il leader del NUPES ha accolto con favore la decisione di consentire alla sua coalizione di essere la voce forte dell’opposizione, un ruolo che è stato finora accettato dalla destra.

“Questa è una situazione del tutto inaspettata, del tutto unica. Il caos nell’affare presidenziale non è assolutamente una maggioranza. Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo politico prefissato: piegare il braccio dell’intera nazione e rovesciare l’arroganza di chiunque venga eletto senza sapere cosa da fare”, ha detto. Francia24.

Marine Le Pen, delizia

Un entusiasta Marine Le Pen è salito sul palco a Henin-Beaumont con un sorriso per la decisione “storica” ​​della sua band dopo aver vinto lo split nel suo collegio elettorale nel nord della Francia, 11 volte più degli 8 seggi che RN ha vinto nel 2017.

Marine Le Pen dice che è stato il partito che ha contribuito a trasformare Macron in un “presidente di minoranza”.

Le Pen ha promesso al suo partito “ferma opposizione” e “nessun compromesso”, ma manterrà “rispetto per le aziende”. D’altra parte, mira a unire “patrioti di destra e di sinistra”.

Marine Le Ben Russend Profimedia -0701101779
Marine Le Pen, leader del partito di estrema destra Rose Assembly National (RN), si rallegra per la vittoria alle elezioni parlamentari Foto: Profimedia Images

I francesi non erano interessati a votare

L’affluenza alle urne era alle 17:00 ora locale di domenica, due ore prima della chiusura delle votazioni, solo il 38%.

Circa 48 milioni di elettori sono stati chiamati a votare in Francia domenica in caso di maltempo, con più della metà dell’elettorato che ha boicottato il referendum del 12 giugno, come al primo turno.

READ  Massacro in Yemen: un'esplosione di una bomba vicino a un campo di detenzione per lavoratori migranti in Arabia Saudita ha ucciso almeno 100 persone e ne ha ferite altre dozzine.
Il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, e sua moglie, la First Lady Brigitte Macron, votano al secondo turno delle elezioni dell'Assemblea a Le Touquet.
Il presidente Emmanuel Macron perde la maggioranza in parlamento durante il suo secondo mandato Foto: Profimedia Images

La fine di un era. Nuovo sistema politico per la Francia

L’esito pianificato è stato molto più drastico di quanto previsto dai sondaggi prima del secondo turno. I sondaggi pubblicati venerdì hanno suggerito che il Central Alliance Group! (Insieme!) Il partito del capo di Stato vincerà al timone, ma ottenere questa maggioranza assoluta di 289 delegati (su 577) sarà la porta necessaria per realizzare la politica e le riforme dichiarate. Nel caso di una maggioranza relativamente ampia, ciò costringerebbe il presidente a cercare il sostegno di altri partiti politici per l’approvazione dei suoi progetti di legge.

Al primo turno, l’attuale maggioranza ha ricevuto solo il 26% dei voti, poco prima della coalizione di sinistra NUPES di Jean-Luc Mலlenchon. Riuscì a unire socialisti, ambientalisti, comunisti e il suo stesso movimento di estrema sinistra, La France Inzomis.

Le elezioni di domenica mettono fine a un lungo ciclo elettorale in Francia, confermando la più ampia ristrutturazione politica del Paese, a scapito di tutte e tre le circoscrizioni elettorali e dei partiti tradizionali, a partire dalle elezioni del 2017 di Emmanuel Macron.

Tuttavia, la tradizionale destra francese, Les Républicains (Repubblicani) e riunita ai suoi alleati, che ha ottenuto 78 seggi, sarà sul punto di formare la prossima maggioranza nella legislatura francese.

Autore: Luana Pavaluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.