Riassunto del quarto episodio di ‘La casa del drago’: 11 dettagli che vi siete persi

Viserys menziona Aenar Targaryen, colei che ha ascoltato Daenys, 12 anni, quando ha sognato un drago su Doom of Valyria.

Una scena della serie “House of the Dragon”, prima stagione, episodio quattro, “King of the Narrow Sea”.

HBO


La dinastia Targaryen alla fine deve la sua esistenza a una giovane ragazza, anche se non viene menzionata così spesso come gli Aenar.

Il Destino di Valyria, spesso chiamato Destino, fu un evento disastroso che distrusse la fiorente città piena di draghi e imperatori di draghi.

Valyria era la dimora delle famiglie originarie dei Targaryen e dei Velaryon (motivo per cui le persone di entrambe le casate discutono spesso dell’importanza della loro dinastia). Sono le uniche due famiglie sopravvissute al tormento di Valeria, e il merito va a una bambina di nome Daine.

Dodici anni prima del disastro, Denise fece un sogno profetico sulla distruzione di Valeria. Suo padre, Aenar (l’uomo menzionato da Viserys in questo episodio), accetta di trasferire la Casa Targaryen attraverso il Mare Stretto.

Conosciuti come “Daenys the Dreamer”, i Daeny incoraggiarono i Targaryen a credere che i loro sogni potessero essere reali e prevedevano eventi futuri.

Ecco perché vale la pena notare che il pugnale d’acciaio di Valeriano recante l’iscrizione della profezia “Cantico del ghiaccio e del fuoco” era di proprietà di Einar Targaryen.

READ  Timothée Chalamet parla di ossa e tutto alla Mostra del Cinema di Venezia - Scadenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.