Rapporto e punti salienti del Gran Premio del Belgio 2022: Verstappen viaggia verso la vittoria nel Gran Premio del Belgio dal 14° posto mentre Perez completa la Red Bull 1-2

Max Verstappen ha fatto un lavoro leggero sui suoi calci di rigore vincendo il Gran Premio del Belgio 2022 dal 14° posto sulla griglia alla Red Bull 1-2 sostenuto da Sergio Perez, mentre il primo classificato Carlos Sainz è arrivato terzo per la Ferrari.

Lewis Hamilton e Fernando Alonso si sono aggrovigliati a Les Combes al 1° giro, lasciando il pilota Mercedes fuori gara prima che Valtteri Bottas si fermasse per evitare Nicholas Latifi e tirasse fuori una safety car al 2° giro.

La ripartenza ha visto Verstappen schierarsi all’ottavo posto mentre Sainz-Perez-Leclerc ha guidato dopo aver dovuto cercare gli intermediari con uno strappo al condotto del freno. Verstappen ha fatto un rapido lavoro sulle vetture davanti a lui e ha spazzato via la P3 all’8° giro con solo Perez e Sainz per la vittoria.

LEGGI DI PIÙ: Spa fa parte del calendario F1 2023 dopo l’accordo di estensione della partnership

Sainz è rientrato da morbido a medio al giro 12, quando Perez ha permesso di superare Verstappen e prendere il comando. L’olandese ha allungato il suo vantaggio fino al 15° giro e la differenza è tornata a Sainz, in testa al 19° giro – un’altra sosta al 31° – prima di battere Perez di oltre 18 secondi in uno spettacolo dominante, alla gara più veloce. seno per l’avvio.

Sainz ha completato il podio davanti a George Russell della Mercedes, che in precedenza aveva superato Charles Leclerc ma ha perso per ultimo sul podio di poco più di due secondi.


Leclerc è retrocesso al sesto posto

Leclerc si è fermato in ritardo con le gomme morbide nel tentativo di fare il giro più veloce, ma ha mancato un punto bonus e si è fermato solo al quinto posto davanti a Fernando Alonso. Tuttavia, dopo essere stato catturato per eccesso di velocità nella corsia dei box, una penalità di cinque secondi lo ha portato al sesto posto.

Il due volte iridato è stato sorpassato nuovamente dalla Ferrari all’ultimo giro, ma ha preceduto il compagno di squadra Esteban Ocon, che ha riparato Sebastian Vettel (P8) e Pierre Gasly (P9) alla fine della gara. Alex Albon ha completato la top ten per la Williams, superando Lance Stroll per l’ultimo punto.

Lando Norris è riuscito ad affrontare la faida Albon e Stroll entro la fine della gara, ma il pilota della McLaren ha saltato la gara ed è arrivato 12 °, davanti a Yuki Tsunoda, che ha vinto una gara in ritardo contro Zhou Guanyu dell’Alfa Romeo.

Ciò ha lasciato Daniel Ricciardo in P15 davanti al duo Haas – Kevin Magnussen 16 e Mick Schumacher 17 – mentre Nicholas Latifi ha concluso 18 dopo tre soste.

Gran Premio del Belgio 2022: Hamilton esce dalla gara di Spa con un incidente

1


quanto sopra
Verstappen
VER
Red Bull Racing
1:25: 52.894

26
2


Sergio
Perez
per ogni
Red Bull Racing
+ 17.841 secondi

18
3


Carlo
Segni
Autorità suprema per il controllo finanziario e la responsabilità
Ferrari
+26.886 secondi

15
4


Giorgio
contatto
russi
mercedes
+29.140 secondi

12
5


Fernando
Alonso
ALO
Alpi
+73.256 secondi

10

É successo

Quasi preannunciato dalla notizia che Spa-Francorchamps sarebbe rimasta in calendario per il 2023, lo storico circuito delle Ardenne si è crogiolato al sole domenica pomeriggio. Ciò significa, ovviamente, che le condizioni saranno significativamente diverse dal freddo di venerdì e sabato.

Le qualifiche hanno visto Carlos Sainz conquistare la pole position davanti a Sergio Perez anche se Max Verstappen ha fatto segnare il miglior tempo, con otto piloti soggetti a penalità al motore e al cambio nel Gran Premio del Belgio. Quei piloti sono Max Verstappen, Charles Leclerc, Esteban Ocon, Lando Norris, Chu Guanyu, Mick Schumacher e Yuki Tsunoda, che avrebbero iniziato una corsia dei box dopo ulteriori cambi di propulsore.

LEGGI DI PIÙ: Spa fa parte del calendario F1 2023 dopo l’accordo di estensione della partnership

Quindi Verstappen mirava non solo a espandere il suo vantaggio in campionato di 80 punti, ma diventare il primo pilota a vincere un Gran Premio del Belgio con 14 P1 o meno da Michael Schumacher, nel 1995. Solo Sainz, Bottas, Verstappen e Leclerc sarebbero partiti con le soft , Tsunoda è l’iniziatore L’unico con le gomme piene, il resto sui media.

Il semaforo si è spento, Sainz ha reagito più velocemente mentre Fernando Alonso è balzato al secondo posto davanti al duo Mercedes e Perez è scivolato al quinto posto dietro le Silver Arrows. Hamilton è avanzato prima che Alonso andasse a Les Combes, ma il pilota alpino ha esaurito lo spazio e ha brevemente messo in aria il suo avversario. Il pilota Mercedes era fuori gara.

“Questo ragazzo sa solo come guidare e parte per primo”, gridò Alonso con rabbia.


1418772715

Hamilton è stato eliminato dopo la collisione del primo giro con Alonso

Verstappen ha lottato per il primo giro per volare, saltando fino all’8° posto sui suoi morbidi carri, mentre Leclerc era fino al 10° posto alla fine del 1° giro. La partenza del 2° giro ha segnato un’altra collisione – e una safety car – come il festeggiato Valtteri Bottas è uscito per evitare fuori controllo Nicholas Latifi, che sembrava evitare Ocon.

Dietro la safety car, Sainz schiererà davanti a Perez e poi Russell e Alonso, con Vettel tra i primi cinque. Leclerc stava per schierarsi 9° dietro a Verstappen, ma ha segnalato del fumo dalla sua gomma anteriore destra e presto ha dovuto forare con cautela, al 4° giro ha preso le gomme medie e si è schierato 17° davanti al nuovo muso bello. Il muretto dei box della Ferrari ha rapidamente confermato che la rottura stava causando il surriscaldamento del freno anteriore destro di Leclerc e che da lì puntava a una strategia a una sola fermata.

La gara è ripresa al giro 5, dopo che Sainz si è bloccato nell’ultimo round mentre si preparava per la ripresa, facendo cadere Perez all’indietro e rinchiudendolo a La Source e Russell ha rallentato per evitare. Ciò ha dato ad Alonso un vantaggio in Russell a Kimmel Street ma nessun cambio di posizione, almeno tra i primi cinque; Verstappen è balzato al settimo posto per conto di Alex Albon e ne ha portato un altro al sesto posto da Daniel Ricciardo nell’ultimo round. Ricciardo cederebbe quindi la P7 ad Albon lungo il rettilineo del Kemmel.

A parte Verstappen, i migliori guadagni alla fine del quinto ciclo erano Ocon, Norris e Zhou, che all’inizio guadagnavano cinque posizioni ciascuno, mentre Tsunoda avanzava di sei.

Il leader del campionato è stato il più veloce in pista di gran lunga e lontano dalla pista, battendo Vettel al sesto giro nell’ultimo round, poi Alonso con il DRS al settimo giro. Sainz, che era due secondi di vantaggio su Perez, è stato detto di cambiare per “pianificare” B “.


1418779116

Gasly non ha goduto dell’inizio perfetto della sua caccia ai punti

All’8° giro, Verstappen era salito sul podio con un sorpasso DRS su Russell davanti a Les Combes, con solo 2,5 secondi tra lui e il capitano. Nel frattempo, Leclerc era 14° all’inizio del nono giro, dopo aver superato l’Alfa Torres in uno spettacolo di velocità Ferrari, e poco dopo ha riparato l’Alfa Romeo di Zoe e la Haas di Kevin Magnussen.

Albon e Gasly hanno scelto di perforare per le difficoltà al giro 11, e Williams e AlphaTauri si sono tutti fermati, prima che Sainz si fermasse per i media alla fine di quel round, uscendo sesto ma superando Ricciardo per il quinto poco dopo.

All’inizio del 12° giro, Verstappen ha acceso le onde radio dicendo alla sua squadra che stava perdendo un “tempo ridicolo” dietro Perez, e ha debitamente trascinato l’olandese lungo il rettilineo per prendere il comando a Les Combes.

Le soste per le gomme dure per Ricciardo e Akon Alpine – ma non per la Red Bull – si sono rapidamente fermate con Russell che ha preso le centrali e Norris ha avuto difficoltà poco dopo al 14° giro; Verstappen è stato irremovibile sull’estensione del suo mandato.

Perez ha dovuto interagire con Russell e cercare gli intermediari al 15° giro, apparendo pericolosamente vicino a Leclerc (la coppia aveva dei piccoli affari con Kimmel) e appena dietro Sainz.


1418780849

Perez e Leclerc erano fianco a fianco al giro 15, ma il messicano ha mantenuto il suo rivale di Monaco in una situazione di stallo.

Con un vantaggio di 13,8 secondi su Sainz, Verstappen è entrato in buca alla fine del 15° giro ed è uscito secondo, a soli 4,6 secondi dalla pole position.

Leclerc vacillando per la sua chiamata ravvicinata con Perez, superando Russell della Ferrari con il DRS, ha lasciato Leclerc al quinto posto. Per quanto riguarda l’altra Ferrari, Verstappen ha rotolato e l’olandese ha preso il comando dritto, avendo precedentemente e ragionevolmente interrotto un movimento intorno all’esterno di La Source al 19° giro. Alla fine di quel giro, ha superato il suo vantaggio in poco più di 2,5 secondi .

Mentre Verstappen è sopravvissuto a Sainz, la Ferrari ha aperto lunghe trattative con Leclerc, chiedendogli se volesse fermarsi di nuovo per assicurarsi un quinto posto…

Perez ha avuto una e due possibilità di supporto alla Ferrari molto prima che Les Combes corresse al giro 21 e un passaggio dovuto a Sainz, lasciando lo spagnolo all’ultimo posto sul podio.

Mentre la Red Bull si avvicinava al tramonto per finire il gioco due posti, la Ferrari ha radunato i suoi piloti due volte – Sainz in difficoltà e Leclerc dei pesi medi – al giro 26 con il quarto rookie che ha inseguito il centro di Russell sul podio e l’ultimo settimo. Leclerc passerà presto Ocon per il sesto posto, scavalcando il quinto posto di Vettel al giro 31.


1418778364

Vettel ha mantenuto la sua posizione in una tipica battaglia a centrocampo competitiva, raggiungendo la quinta posizione a metà gara

Perez ha reagito alle Ferrari al giro 28, facendo la sua seconda sosta con gomme dure e la terza, che è diventata seconda quando Russell è passato da metà a dura al giro 30. Questo ha visto Sainz tornare all’ultimo posto sul podio, e il britannico lo ha inseguito. Ha prolungato il suo secondo mandato.

Dopo che Verstappen ha esteso il suo primo periodo con le gomme morbide, è entrato in un altro lotto di mod al 31° giro ed è emerso bene in testa. La Ferrari potrebbe iniziare a sentire che i suoi problemi stanno solo peggiorando con Russell che si schianta sul podio di cinque secondi di Sainz. Ciò è diventato evidente quando Sainz ha chiesto se esistesse una strategia a tre soste, prima di sentirsi dire che questo lo avrebbe lasciato dietro Russell.

Con un vantaggio di 17,841 secondi, Verstappen ha guidato una clamorosa Red Bull uno e due mentre Sainz ha mantenuto la P3, e Russell poco più di due secondi dopo ha commesso un errore in P4.

Quanto a Leclerc, si è fermato al penultimo giro alla ricerca del giro più veloce ma è uscito davanti ad Alonso, che lo ha superato. Il pilota monegasco è riuscito a contrattaccare ea salvare la quinta posizione, ma si è scoperto che aveva accelerato la corsia dei box, portando Leclerc al sesto posto fuori dal traguardo, dietro ad Alonso.


1418788617

I problemi di Leclerc sono peggiorati con una penalità di cinque secondi che lo ha portato al quinto posto

Alonso ha ignorato il suo groviglio al primo giro con Hamilton – che non ha preso provvedimenti dai padroni di casa poiché lo consideravano un incidente di gara – per finire quinto, davanti al compagno di squadra Ocon in P7. Il francese ha fatto due mosse audaci, prima un doppio sorpasso su Ricciardo e Latifi attraverso Blanchimont al 17° giro, prima di fare un ampio triplo con Gasly e Ricciardo sul rettilineo del Kemmel al 36° giro mentre avanza al settimo posto.

Vettel ha eliminato il P8 di Gasly in quella mischia ma non è riuscito a riparare Ocon, poiché la coppia ha realizzato strategie medio-dure simili. Sebbene Gasly e Albon abbiano seguito le stesse strategie, sono finiti rispettivamente nono e decimo grazie a run più lunghi al terzo posto, terminando lunghi periodi di siccità senza punti sia per AlphaTauri che per Williams.

Stroll ha mancato l’ultimo punto, scegliendo le mod per i suoi primi due stint prima di finire la gara in difficoltà. Nonostante la buona partenza, Norris è arrivato a poco più di un secondo dal pilota dell’Aston Martin con la P12,

Zhou e Tsunoda hanno entrambi terminato la gara con gomme morbide e si sono scontrati alla fine della gara, e Tsunoda ha battuto il pilota dell’Alfa Romeo conquistando la P13 per AlphaTauri.

Ricciardo correva nella top 10 con Norris fino alla seconda prova, e l’australiano è sceso al 15° posto con la bandiera a scacchi. Kevin Magnussen si è piazzato sulla P16 dopo un lento pit stop di 11 giri, e il 17esimo di Mick Schumacher in una prima gara senza eventi con l’ultimo aggiornamento di Haas, mentre Nicholas Latifi ha portato una gara alla P17 dopo essere rientrato ai box tre volte.


1418798777

Verstappen ha superato i suoi rivali domenica ottenendo la sua terza vittoria consecutiva

chiave di citazione

“Il primo giro è stato molto frenetico per cercare di uscire dai guai”, ha detto Verstappen. “Di fronte a me stavano succedendo molte cose. Ma una volta che ci siamo sistemati dopo la safety car, l’auto era davvero sui binari, abbiamo scelto i posti giusti per sorpassare le persone e potevamo prenderci cura delle nostre gomme ed è così che abbiamo fatto la strada da percorrere.

“Poi, una volta che siamo stati in prima linea, si trattava di gestire tutto, ma l’intero weekend è stato fantastico. È stato un weekend che non avevo immaginato prima, ma penso che ne vogliamo di più, quindi continua a lavorare sodo” – Max Verstappen, Red Bull

Qual è il prossimo?

La seconda gara casalinga della stagione di Verstappen si concluderà il prossimo fine settimana, dal 2 al 4 settembre Zandvoortl’olandese ha un vantaggio di 93 punti sul compagno di squadra Perez, che ha scavalcato Charles Leclerc nella Disposizione dei conducenti.

READ  Serena Williams chiama il New York Times dopo che il giornale ha stampato per errore un'immagine di Venere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.