Questa è “l’opzione nucleare” delle sanzioni occidentali contro la Russia

Riguarda la disconnessione della Russia dalla Banca Mondiale.

Nominato dai membri del Congresso degli Stati Uniti nelle ultime settimane Russia Potrebbe essere esclusa SWIFT, la rete ad alta sicurezza che collega migliaia di istituzioni finanziarie in tutto il mondo.

I leader del parlamento di Mosca hanno risposto che se tale azione fosse stata ordinata contro la Russia, le esportazioni di energia verso l’Europa sarebbero state interrotte.

“Se la Russia viene disconnessa dallo SWIFT, non riceveremo più valuta estera, ma gli acquirenti, principalmente i paesi europei, non riceveranno più le nostre merci: petrolio, gas, metalli e altri componenti vitali”, ha affermato Nikolai Zhuravlev, vicepresidente. Citato da TASS, Camera alta del parlamento russo.

Cos’è Swift

Associazione mondiale delle telecomunicazioni finanziarie interbancarie (Veloce) È stata fondata nel 1973 per sostituire Telex ed è attualmente utilizzata da oltre 11.000 istituti finanziari per inviare messaggi e ordini di pagamento sicuri.

Non esiste un’alternativa universalmente accettata a SWIFT perché questo sistema è essenziale per i mercati finanziari globali.

Se la Russia viene rimossa da SWIFT, le istituzioni finanziarie non saranno in grado di inviare denaro in Russia o inviare denaro dalla Russia.

Una situazione del genere rappresenterebbe uno shock improvviso per le aziende russe ei loro clienti all’estero.

Ciò ha colpito in particolare gli acquirenti russi di petrolio greggio e le esportazioni di gas denominato in dollari.

L’esclusione della Russia dallo SWIFT porterebbe a una contrazione del 5% nell’economia del PaeseSecondo una stima fatta dall’ex ministro delle finanze russo Alexei Kudrin nel 2014.

SWIFT risiede in Belgio ed è soggetta alle norme dell’UE

Secondo gli esperti, la mossa comporterà la sospensione di tutte le transazioni internazionali e l’instabilità del rublo e il massiccio deflusso di capitali.

READ  Il governo britannico e il Senato degli Stati Uniti hanno promesso le armi dell'Ucraina per difendersi dalla Russia

SWIFT ha sede in Belgio e presiede un gruppo di 25 membri.

Tra questi c’è Eddie Aston, presidente del team del Central Counterbird Clearing Center in Russia.

Lo SWIFT, classificato come “impianto neutrale”, è stato creato ai sensi del diritto belga ed è soggetto alle norme dell’UE.

Paradigma iraniano

Questa non è la prima volta che un Paese viene rimosso da SWIFT.

Nel 2012, SWIFT ha interrotto i rapporti con le banche iranianeL’effetto delle sanzioni imposte dall’Unione Europea in risposta al programma nucleare del Paese.

Dopo la liquidazione, l’Iran ha perso quasi la metà dei suoi proventi dalle esportazioni di petrolio e il 30% del suo volume di commercio estero.la CNN cita un articolo prodotto l’anno scorso dalla ricercatrice Maria Shakina per il Carnegie Center di Mosca.

Non è chiaro quanto sostegno ci sia tra gli alleati degli Stati Uniti per una mossa simile contro la Russia.

Martedì il primo ministro britannico Boris Johnson ha detto ai legislatori che il suo governo stava discutendo con gli Stati Uniti la possibilità di impedire alla Russia di accedere allo SWIFT.

“Non c’è dubbio che questa sia un’arma molto potente (contro la Russia). Ma temo che solo con l’aiuto degli Stati Uniti possa essere davvero implementata. Siamo in trattative su questo tema”, ha detto Johnson.

D’altro canto, Se la Russia viene tagliata fuori, gli Stati Uniti e la Germania perderanno di piùPerché le loro banche sono utenti SWIFT che interagiscono frequentemente con le banche russe, afferma il documento citato dalla CNN.

Alternative alla Russia. Solo la divisione del nemico sembra essere forte

La Russia ha adottato misure negli ultimi anni per mitigare lo shock della possibile rimozione da SWIFT.

READ  Dichiarazione negativa dell'ambasciatore russo: "Tutte le nostre sanzioni ci fanno male ai gomiti"

Mosca ha stabilito il proprio sistema di pagamento. SPFSA seguito dell’annessione della penisola di Crimea nel 2014, a seguito delle sanzioni occidentali imposte dalle nazioni occidentali.

Secondo la Banca centrale russa, SPFS ha ora circa 400 utenti. Il 20% dei trasferimenti interni viene attualmente effettuato tramite SPFS.

sistema di pagamento transfrontaliero cinese, o CIPPuò essere fornito in alternativa a SWIFT.

Mosca potrebbe anche essere costretta a utilizzare le criptovalute.

Ma queste non sono alternative allettanti e la Russia, come altre circostanze, fa affidamento sulla mancanza di unità di coloro che sono invitati a prendere la decisione di consentirlo.

“SWIFT è un’organizzazione europea, un’associazione di molti paesi partecipanti.

Per decidere sulla liquidazione è necessaria una decisione unanime dei paesi partecipanti. Certo, i risultati di Stati Uniti e Regno Unito non bastano.

Non credo che altri paesi, in particolare quelli con una quota maggiore nel commercio con la Russia, sosterrebbero una mossa del genere”, ha affermato Nikolai Zhuravlev, vicepresidente della camera alta del parlamento russo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.