Putin sta formando una “Greater Eurasian Association”. Cosa significa il progetto “Great Eurasia”?

Giovedì il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto una strategia per creare una “grande alleanza eurasiatica” per affrontare le nuove sfide internazionali, come le azioni occidentali contro le “politiche indipendenti”.

“È giunto il momento di sviluppare una strategia di sviluppo globale per un importante blocco eurasiatico che rispecchi le sfide chiave che dobbiamo affrontare e adotti le misure necessarie per nuovi accordi in linea con le regole dell’OMC”, ha affermato Putin in una nota. Il collegamento video all’Eurasian Economic Forum di Bishkek, la capitale del Kirghizistan, è stato riportato da EFE, secondo Agerpres.

Il forum, che coincide con il vertice dell’Unione economica eurasiatica (EUE) di venerdì, riunisce Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan e Russia.

Da parte sua, il presidente kazako Qasim-Yomard Tokayev, che era nel forum, ha salutato il mega-progetto proposto da Putin “Grande Eurasia” come un possibile passo per le ex repubbliche sovietiche.

“Prima o poi, lo implementeremo. E, come ha affermato il presidente russo Vladimir Vladimirovich (Putin), altri paesi possono aderire al” programma “, ha affermato Djokovic.

Questa iniziativa del presidente russo inizialmente ha offerto la possibilità ai paesi europei di partecipare al progetto “Greater Eurasia”.

Riferendosi all’imposizione di sanzioni occidentali al suo Paese e alla Bielorussia dopo l’occupazione militare dell’Ucraina da parte della Russia, Vladimir Putin ha affermato che mira a “isolare e indebolire” i paesi che formano “politiche indipendenti”, ma che non può fermare “nessuna potenza mondiale”. ” essi.

Editore: IC

READ  Ministro tedesco: la Russia sta deliberatamente trasformando l'invasione dell'Ucraina in una "guerra del grano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.