Putin riconosce le preoccupazioni della Cina sull’Ucraina in riferimento agli attriti

  • I russi in Oriente stanno scavando – ufficiale
  • Dice che sarà difficile da lavorare per farli uscire
  • Putin ringrazia Xi per la posizione dell’Ucraina
  • Presidente dell’Unione Europea a Kiev
  • Gli investigatori sui crimini di guerra iniziano a lavorare nei territori liberati

Kiev (Reuters) – Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato giovedì di comprendere che il presidente cinese Xi Jinping ha preoccupazioni per la situazione in Ucraina, in un sorprendente riconoscimento di una spaccatura con Pechino sulla guerra dopo una settimana di sconcertanti perdite della Russia sul terreno.

“Apprezziamo molto la posizione equilibrata dei nostri amici cinesi quando si tratta della crisi ucraina”, ha detto Putin nel loro primo incontro dall’inizio della guerra.

“Comprendiamo le vostre domande e preoccupazioni al riguardo. Durante l’incontro di oggi, spiegheremo ovviamente la nostra posizione”.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Xi non ha menzionato l’Ucraina nelle sue osservazioni pubbliche, né è stata menzionata in una lettura cinese del loro incontro, che si è tenuto in Uzbekistan a margine di un vertice regionale.

Il sostegno di Pechino è ampiamente considerato essenziale per Mosca, che ha bisogno di mercati per le sue esportazioni di energia e di fonti per importare beni high-tech mentre deve affrontare le sanzioni imposte dall’Occidente.

L’ultima volta che i due uomini si sono incontrati, hanno firmato un accordo di amicizia “senza confini” tra i due paesi. Tre settimane dopo, la Russia invase l’Ucraina. Da allora, la Cina ha adottato un approccio cauto, criticando le sanzioni occidentali contro la Russia ma fermandosi prima di appoggiare o aiutare la campagna militare.

A Kiev, Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, ha avuto colloqui con il presidente Volodymyr Zelensky dove gli ha detto che il processo di adesione dell’Ucraina all’Unione europea era sulla buona strada.

READ  I residenti di Shanghai si rivolgono agli NFT per registrare il blocco COVID e combattere la censura

Il portavoce della Casa Bianca John Kirby ha detto che la Cina dovrebbe respingere l’invasione russa: “Il mondo intero dovrebbe schierarsi contro ciò che sta facendo Putin”, ha detto Kirby alla CNN. Non è il momento di fare affari come al solito con Putin”.

Dopo una settimana di guadagni ucraini più veloci dalle prime settimane di guerra, i funzionari ucraini hanno affermato che le forze russe stanno ora rafforzando le loro difese e sarà difficile per le forze di Kiev mantenere il ritmo della loro avanzata.

Putin deve ancora commentare pubblicamente la battuta d’arresto subita dalle sue forze dopo che le forze ucraine hanno fatto una rapida avanzata corazzata attraverso la linea del fronte la scorsa settimana. Le forze russe abbandonarono frettolosamente dozzine di carri armati e altri veicoli corazzati.

Kiev afferma di aver recuperato più di 8.000 chilometri quadrati (3.000 miglia quadrate), all’incirca le dimensioni dell’isola di Cipro. La velocità del progresso ha sollevato il morale dell’Ucraina, soddisfatto i sostenitori occidentali che hanno fornito armi, intelligence e addestramento e ha suscitato speranze in ulteriori guadagni significativi prima dei colpi dell’inverno.

Serhiy Gaidai, governatore della regione di Luhansk, nell’Ucraina orientale, ha affermato che strappare il controllo della sua regione alla Russia, che riconosce come un paese indipendente controllato dai separatisti, rimarrà una feroce battaglia.

“Lo scenario immediato di Kharkiv non si ripeterà. Dovremo combattere duramente per la nostra regione. I russi si stanno preparando a difendere”, ha detto Gaidai alla televisione ucraina, aggiungendo che i russi stavano scavando negli insediamenti di Svatov e Troitsky.

Oleksiy Danilov, segretario del Consiglio nazionale per la sicurezza e la difesa dell’Ucraina, ha dichiarato in un post online: “Dobbiamo evitare l’euforia. C’è ancora molto lavoro da fare per liberare il nostro territorio e la Russia ha un gran numero di armi. “

Non è stato possibile fermare gli attacchi missilistici quotidiani della Russia sull’Ucraina, il giorno dopo il lancio di missili da crociera su una diga vicino a Kryvyi Ri, la città natale del presidente Zelensky.

Le autorità della città di Kharkiv hanno riferito che proiettili russi hanno colpito un gasdotto ad alta pressione, mentre era in corso un’operazione di salvataggio nella città di Bakhmut con quattro persone sospettate di essere rimaste intrappolate sotto le macerie dopo lo sciopero, Pavlo Kirilenko, il governatore della Regione di Donetsk, ha detto.

Lo stato maggiore delle forze armate ucraine ha dichiarato giovedì che le forze russe hanno lanciato attacchi contro diversi insediamenti in prima linea a Kharkiv nelle ultime 24 ore.

Ma il ministero della Difesa britannico ha affermato in un aggiornamento che le forze ucraine continuano a consolidare il loro controllo sui territori appena liberati nella regione.

Il portavoce della Casa Bianca Kirby ha detto a MSNBC in un’intervista giovedì che gli Stati Uniti, che hanno fornito miliardi di dollari in aiuti all’Ucraina, dovrebbero introdurre presto un nuovo pacchetto di assistenza alla sicurezza.

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha messo in guardia Washington dall’adozione di misure prudenti, affermando che qualsiasi decisione di fornire a Kiev missili a lungo raggio dei sistemi HIMARS di fabbricazione statunitense attraverserebbe una “linea rossa” e renderebbe gli Stati Uniti una “parte diretta del conflitto .” Leggi di più

READ  Il ministero della Difesa britannico ha affermato che la Russia probabilmente ha perso un terzo delle sue forze di combattimento in Ucraina
L’avanzata più rapida dell’Ucraina da quando le forze russe sono state espulse dalla capitale a marzo ha cambiato il corso della guerra di sei mesi

Indagine sui crimini di guerra

Mercoledì, le prime squadre di procuratori per crimini di guerra, sia ucraini che internazionali, sono arrivate in anticipo per iniziare a indagare su aree di territorio recentemente liberate.

Dissero che le prime indicazioni sembravano essere atrocità diffuse.

Nigel Beauvois, un avvocato britannico che si è recato nell’area appena catturata come parte di una squadra internazionale che ha aiutato l’Ucraina nelle indagini sui crimini di guerra, ha affermato che la lunga occupazione da parte della Russia di un’area così vasta significava che le atrocità lì probabilmente avevano raggiunto un “livello senza precedenti” di orrore. “

“Sembra che torture ed esecuzioni di civili diffuse abbiano avuto luogo nei centri di detenzione temporanea in tutta la regione, ad esempio a Balaklia e Izium”, ha affermato. Le prove finora hanno “seguito uno schema orribile simile” a quello nelle città occupate dalle forze russe all’inizio della guerra vicino a Kiev.

La Russia nega che le sue forze abbiano commesso crimini di guerra, descrivendo le accuse come invenzioni volte a screditare le sue forze armate.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Copertura degli uffici Reuters Reporting aggiuntivo di Anthony Deutsch Scrittura di Andrew Osborne e Alexandra Hudson Montaggio di Peter Graf e Frank Jack Daniel

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.