Putin minaccia di lanciare un intervento di terze parti nella guerra in Ucraina

Il presidente russo Vladimir Putin ha avvertito mercoledì che la Russia avrebbe risposto con un “colpo di fulmine” a qualsiasi intervento strategico in ciò che sta accadendo in Ucraina, teatro di una campagna militare russa di due mesi, secondo EFE e Interfax.

“Se qualcuno insiste per intervenire e creare minacce strategiche inaccettabili contro la Russia, dovrebbe sapere che la nostra risposta è fulminea”, ha avvertito Putin in un discorso. Consiglio dei Rappresentanti di San Pietroburgo.

“Allora ci è semplicemente venuto a conoscenza. Abbiamo tutti gli strumenti per questo”, ha detto Putin, riferendosi alle armi ipersoniche.

“Nessuno può essere orgoglioso oggi. Non possiamo più vantarci. Lo useremo se necessario. Voglio che tutti lo sappiano”, ha detto il presidente russo.

“Tutte le decisioni relative a questo sono già state prese”, ha aggiunto.

Il leader russo ha accusato l’Occidente di aver trasformato l’Ucraina in un paese “anti-russo” e di aver spinto Kiev in conflitto con la Russia.

Putin ha detto che l’Ucraina è stata spinta a un confronto diretto con la Russia. “Tali piani, inclusa l’offensiva militare in Crimea e Donbass, sono esposti in documenti teorici ucraini contemporanei”, ha affermato il presidente russo da Interfax.

A suo avviso, “le ambizioni del regime di Kiev di acquisire armi nucleari comprendono l’intero corso degli eventi recenti, compresa la creazione di una rete di laboratori biologici occidentali nel territorio dell’Ucraina e la fornitura illimitata di armi moderne. L’Ucraina conferma la nostra reazione a questi progetti”.

Putin ha promesso che tutti gli obiettivi fissati nell’attuale campagna militare, compresa la protezione dei russi e delle “Repubbliche popolari” dei residenti di Donetsk e Lukansk, sarebbero stati raggiunti e che l’indipendenza fosse riconosciuta da Mosca tre giorni prima dell’invasione dell’Ucraina .

READ  La Russia sospende da sabato le esportazioni di elettricità verso la Finlandia

I soldati russi “hanno evitato il pericolo reale che già esiste nella nostra patria (…), evitando il conflitto su larga scala che inizia nel nostro territorio, ma già in un contesto straniero”, ha spiegato. “Funzione speciale” in Ucraina.

Questa settimana, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha avvertito che il pericolo di una guerra nucleare è “serio, reale e non deve essere sottovalutato”.

Secondo Putin, la Russia ha recentemente condotto un test lanciando il missile balistico intercontinentale Sarmad, che è “capace di superare tutti i moderni sistemi di difesa missilistica” e “non ha analoghi al mondo”.

Fonte foto: Cremlino.ru

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.