Putin attacca il capo dell’intelligence russa in un video diffuso

Martedì il presidente russo Vladimir Putin ha diretto un capo dell’intelligence balbuziente in una riunione del Consiglio di sicurezza, facendogli da tutor in una discussione su Mosca. Riconoscimento dell’indipendenza di due regioni separatiste Ucraina.

Dopo un aspro scambio con Putin, il direttore dei servizi segreti esteri della Russia sembrava un idiota e ha affermato di essere favorevole all’assorbimento dei paesi dissidenti nella Federazione Russa prima di invertire la sua posizione e ha affermato di sostenere la loro indipendenza.

Il riconoscimento da parte della Russia della Repubblica popolare di Donetsk e della Repubblica popolare di Luhansk, proclamate unilateralmente, è visto come un possibile primo passo per la prevista invasione russa dell’Ucraina.

Putin è stato visto in un video virale chiedendo al capo dell’intelligence Sergei Naryshkin di “parlare chiaramente” più volte, interrompendolo e parlando con lui mentre spingeva il capo dell’intelligence per vedere se sosteneva il riconoscimento della sovranità di Donetsk e Luhank.

“Parla, parla, parla – chiaramente”, ha detto Putin, visibilmente infastidito, secondo una traduzione di un giornalista Peter Lyakoff.

Putin ha riconosciuto le regioni ucraine di Donetsk e Luhansk, conosciute collettivamente come Donbass, come “repubbliche popolari” indipendenti sostenute dalla Russia.
Fotomontaggio del New York Post

Naryshkin inciampa nelle sue parole “Sosterrò la proposta relativa al riconoscimento di …”

Poi Putin interviene di nuovo. “Devo sostenere? O sto sostenendo?” dice e gli chiede di parlare di nuovo chiaramente.

“Appoggio la proposta…” disse Naryshkin.

Putin parla durante un incontro.
Putin ha combattuto duramente Naryshkin perché non parlava chiaramente.
Cono della salute / Facebook

Putin ha risposto: “Allora dillo così! Sì o no”.

“Appoggio la proposta di inserire le Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk nella Federazione Russa”, ha detto il capo dell’intelligence in quel momento.

Putin rise di quell’inciampo.

Naryshkin risponde a Putin durante un incontro.
Naryshkin ha espresso il suo sostegno al riconoscimento dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk e della Repubblica popolare di Luhansk come indipendenti dall’Ucraina.
Cono della salute / Facebook

Secondo la traduzione, Putin ha detto: “Non ne stiamo parlando”. Non ne discutiamo. Stiamo parlando di riconoscere o meno la loro indipendenza”.

READ  La Russia colpisce l'Ucraina orientale e meridionale; Civili evacuati dallo stabilimento di Mariupol

“Sì”, conclude Naryshkin dopo essersi spogliato. “Appoggio la proposta di riconoscere la loro indipendenza”.

La Russia ha dispiegato truppe nelle due regioni filo-Mosca, spingendo il presidente Joe Biden a farlo Annunciano nuove sanzioni contro il suo ex nemico nella Guerra Fredda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.