Powell ha deciso di aumentare i tassi di interesse di mezzo punto percentuale

Per sostenere i mercati finanziari e l’economia durante la pandemia, la Federal Reserve ha più che raddoppiato il suo portafoglio di attività composto da Treasury e mutui a 9 trilioni di dollari.

I funzionari dovrebbero annunciare piani su come ridurre tali partecipazioni. Sebbene il design del loro schema sia simile a un precedente esperimento condotto nel portafoglio di attività nel 2017, il processo sarà più rapido e potenzialmente più dirompente per i mercati finanziari rispetto all’ultima volta.

La Fed ha prima effettuato acquisti di obbligazioni su larga scala, che ha chiamato “allentamento quantitativo”, durante e dopo la crisi finanziaria del 2007-2009. In un momento in cui il tasso di interesse a breve termine della Fed era vicino allo zero, l’acquisto è stato progettato per stimolare la crescita economica abbassando i tassi di interesse a lungo termine e spingendo gli investitori verso attività più rischiose, azioni in forte espansione, obbligazioni societarie e immobili. Ha smesso di espandere il proprio portafoglio nel 2014 e ha reinvestito i proventi dei titoli in sospeso in nuovi contratti, dollaro per dollaro.

Nel 2017, quando la Fed ha concluso che lo stimolo non era più necessario, ha iniziato a ridurre passivamente il proprio portafoglio, ovvero consentendo alle obbligazioni di maturare senza reinvestire i proventi, anziché venderle attivamente sul mercato aperto.

Questa volta, i funzionari hanno optato ancora una volta per un approccio essenzialmente passivo in modo che gli investitori non debbano indovinare da un incontro all’altro come la Fed potrebbe rivalutare i rimborsi obbligazionari.

Ma i ritorni negativi saranno maggiori e più rapidi rispetto a cinque anni fa. Quindi, preoccupati per come avrebbe funzionato il deflusso, i funzionari hanno imposto un limite minimo di $ 10 miliardi al deflusso mensile e hanno lentamente aumentato quel limite a $ 50 miliardi in un anno.

READ  Robinhood, EPAM Systems, Kroger e altro ancora

I funzionari hanno recentemente indicato che in questo round consentiranno a $ 95 miliardi di titoli di maturare ogni mese – $ 60 miliardi in titoli del Tesoro e $ 35 miliardi in titoli garantiti da ipoteca – quasi il doppio dei massimali rispetto all’ultima volta. È probabile che il ballottaggio inizi a giugno e raggiunga nuovi limiti tra un paio di mesi anziché un anno.

A differenza dell’ultima volta, la Fed possiede anche più di 300 miliardi di dollari in titoli del Tesoro a breve termine. La banca centrale deve decidere come far maturare quei conti. Nella riunione di marzo, i funzionari hanno discusso un piano in base al quale consentirebbe di ritirare i Treasury dal portafoglio nei mesi in cui i limiti massimi di rimborso per i Treasury non sono vincolanti. In altre parole, se dovessi esaurire solo $ 45 miliardi di titoli in un mese, la Fed consentirebbe a $ 15 miliardi di titoli di maturare per mantenere $ 60 miliardi di flusso di cassa totale ogni mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.