Perché la piccola casa automobilistica svedese è un decennio avanti rispetto al resto del settore?

Ingrandisci / Il successo nelle Supercar non è facile, ma Christian von Koenigsegg è sopravvissuto a due decenni e continua a sviluppare nuove tecnologie innovative che sono anni avanti rispetto alla concorrenza. Ars gli ha parlato per scoprire di cosa era più orgoglioso.

Franco Gutierrez

Sarebbe un mix di campagne pubblicitarie se non metafore per dire che gli svedesi la pensano diversamente al design, ma penso che ci sia qualcosa in questo: Saab era popolare nel campo, anche per dove si trova l’interruttore di accensione; Volvo segue attentamente il proprio percorso con la sicurezza prima di tutto, ma con un design moderno e frizzante. Poi c’è Koenigsegg.

Situata in un’ex base di caccia svedese, questa azienda ha scavato il proprio solco con i tratti distintivi delle auto: supercar, supercar e ora mega car. Ma sempre a modo suo: come si spiega un motore tre cilindri con attuatori pneumatici al posto degli alberi a camme, un V8 senza volano, o un cambio automatico a sette frizioni ma a sei marce con pedale della frizione nientemeno?

Alla Monterey Car Week di quest’anno, pochi sono così vicini alla proprietà di un’auto come il fondatore dell’azienda Christian von Koenigsegg. Lo stand dell’azienda a un’estremità di The Quail è stato tra i più affollati della giornata, poiché i giovani TikTokker hanno gareggiato nei loro abiti migliori per attirare la sua attenzione, o forse solo un altro sguardo alla sua ultima innovazione, il CC850. Un regalo in parte per il cinquantesimo compleanno, e in parte per celebrare l’ingresso dell’azienda nel suo terzo decennio, è un nuovo sguardo alla prima offerta di Koenigsegg, il CC8S.

READ  Wyze dice che è stato "prudente" non aver informato gli utenti della falla di sicurezza

Ho iniziato con una porta

“Abbiamo iniziato a cercare di innovare fin dall’inizio, perché non pensavo che potessimo sopravvivere solo facendo quello che fanno gli altri, perché ho sempre sentito il bisogno di portare qualcosa di nuovo in tavola per essere prezioso, praticabile e interessante. E noi “Ho continuato a farlo nel corso degli anni. Ce la siamo sempre cavata. Quindi abbiamo una sorta di ferocia e ferocia nella realizzazione delle nostre idee o dei nostri sogni più sfrenati”, mi ha detto von Koenigsegg.

Ad esempio, porte caratteristiche. Aprire la porta in modo drammatico è quasi obbligatorio a meno che il tuo nome non sia Ferrari o Porsche e le porte CCS8 si siano già aperte in modo massiccio, scoppiano e ruotano di 90 gradi. “Il cardine che abbiamo scoperto molto presto e poi reso automatizzato, ed è molto pratico; rimuove l’intero spazio e non si sposta. Quindi, rispetto ad altre soluzioni, penso che sia un ottimo modo per farlo”, ha affermato .

Mi chiedo quante altre case automobilistiche torneranno indietro e ricreeranno la loro prima auto, incorporando tutte le lezioni che hanno imparato lungo la strada?
Ingrandisci / Mi chiedo quante altre case automobilistiche torneranno indietro e ricreeranno la loro prima auto, incorporando tutte le lezioni che hanno imparato lungo la strada?

Franco Gutierrez

Koenigsegg ha anche notato il tetto convertibile nella CC8S. “Penso che la nostra integrazione con il tetto fosse davvero unica all’epoca, quando il tetto è acceso, è una coupé: nessun regalo, nessuna linea di divisione extra, niente. E quando la togli, è l’Ultra Roadster e sembra proprio come naturale come quello. Quindi immagino che il modo in cui abbiamo combinato il tetto fosse al di là di qualsiasi cosa avessi visto all’epoca. Abbiamo continuato a lavorare nel corso degli anni e su diversi modelli. “

READ  MacBook Air 2022: video pratici e impressioni

Potenza enorme, ma compatibile con le emissioni

Il design innovativo va ben oltre il design automobilistico. Dovevano essere tutti legali su strada, per una ragione. “Nelle prime auto, la CC8S, abbiamo brevettato soluzioni per il convertitore catalitico. Anche soluzioni a doppio compressore con valvole di alimentazione e altro per ottenere una risposta migliore e una rumorosità inferiore. In effetti, la nostra capacità di omogeneizzare un veicolo così potente richiedeva soluzioni speciali”.

“Un paio di anni fa, abbiamo brevettato una nuova soluzione di convertitore catalitico che si integra con il wastegate, quindi non abbiamo molta contropressione. Voglio dire, questa è una specie di gemma nascosta che ci consente di ottenere una potenza maggiore di altre auto della stessa natura”, ha spiegato Vaughn. Koenigsegg. La potenza feroce è una specie di Koenigsegg: nel 2002 la CC8S vantava 655 CV (488 kW), oggi la CC850 ne genera il doppio se la si alimenta con benzina E85.

“Ma poi hai cose più ovvie come Trasmissione LST o Regia a trasmissione diretta Senza ingranaggi e tre motori elettrici abbinati al motore a combustione.”

Quando vuoi metterti in fila, il CC850 è un manuale a sei velocità.  Ma sposta la leva a destra e in D e passerà attraverso nove marce.
Ingrandisci / Quando vuoi metterti in fila, il CC850 è un manuale a sei velocità. Ma sposta la leva a destra e in D e passerà attraverso nove marce.

Koenigsegg

All’inizio di quest’anno, ha presentato un nuovo motore elettrico entrobordo che afferma “ripensa i fondamenti del magnetismo, dei materiali, del raffreddamento e dell’imballaggio piuttosto che seguire la regola”, fondendo aspetti sia del flusso assiale che dei motori elettrici radiali. E sono passate solo poche settimane dall’introduzione di un nuovo riflettore in carburo di silicio per interni da 750 kW. Poi c’è il cambio manuale a sei marce/automatico a nove marce nella CC850, con cambio gated e pedale della frizione. E sette grinfie. (Per una spiegazione eccellente e approfondita di come funziona, Consiglio vivamente questo video dimostrativo di ingegneria.)

READ  Kingdom Hearts IV è stato annunciato da Square Enix durante un evento a Tokyo

“E il motivo per cui possiamo fare questo tipo di cose meccaniche selvagge e cose ad alta tensione è perché controlliamo la nostra piattaforma elettronica da zero. Progettiamo circuiti stampati, progettiamo software full stack, abbiamo il nostro OTA e lo facciamo in tutta l’auto. Significa che abbiamo avuto un’idea che sembra interessante. E venditori esterni con strategie diverse, interessi diversi o altre priorità non ci bloccano; possiamo controllare l’intero universo da soli. Quindi, allora posso controllare Koenigsegg e posso essere stupido quanto voglio con esso”, ha detto con un sorriso. .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.