Pakistan: gli abitanti del villaggio hanno ucciso un uomo senza processo per accuse di blasfemia, afferma la polizia

primo ministro Omran Khan Ho ordinato un’azione contro la folla e tutti i poliziotti che avevano agito con gli spettatori dell’omicidio.

“Le esecuzioni extragiudiziali saranno trattate con il pieno rigore della legge. Abbiamo tolleranza zero per chiunque prenda in mano la legge”, ha affermato in una nota.

Un portavoce del governo ha affermato che più di 60 persone sospettate di essere coinvolte nell’omicidio sono state arrestate, aggiungendo che altri sospetti sono stati identificati attraverso video sui social media girati dagli abitanti del villaggio di Tulamba, nel distretto di Khaniwal.

Un funzionario di polizia, Munwar Hussain, ha detto a Reuters che la folla si è radunata in una moschea sabato sera dopo che il figlio dell’imam della moschea ha annunciato di aver visto l’uomo bruciare pagine del Corano.

Hussain ha detto che la polizia è arrivata per trovare l’uomo privo di sensi e legato a un albero, aggiungendo che la folla ha anche attaccato la polizia.

“Hanno ucciso gli abitanti del villaggio armati di manganelli, asce e sbarre di ferro e hanno appeso il suo corpo a un albero”, ha detto Hussain.

Ha detto che le prove raccolte finora dalla polizia indicavano che l’uomo morto, chiamato Muhammad Mushtaq, era sulla cinquantina e sembrava avere disabilità mentali.

Il primo ministro pakistano descrive l'uccisione della folla come

Gli omicidi di massa con l’accusa di blasfemia – un crimine che può portare alla pena di morte – sono abbastanza frequenti nel Pakistan a maggioranza musulmana.

A dicembre, gli operai della fabbrica sono stati giustiziati nella città orientale di Sialkot e corpo in fiamme Lo Sri Lanka in un attacco, secondo Khan, ha portato vergogna al paese.
READ  L'iconica lana Zelensky è stata venduta per £ 90.000 alla raccolta fondi in Ucraina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.