“Non vado da nessuna parte (…) risolvendo il problema ad un altro livello”

Nikolai Peskov (nella foto), figlio del portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, si rifiuta di prendere parte alla guerra della Russia in Ucraina nonostante sia sotto il limite di età, secondo un rapporto dei media russi. “Sono il signor Peskov, risolverò il problema a un altro livello”, ha detto in diretta sul canale televisivo russo, secondo Digi24.

Nikolai Peskov è stato chiamato in diretta da un conduttore che si atteggiava a rappresentante del commissario per informarlo che doveva presentarsi al quartier generale. Quando ha scoperto di cosa si trattava, il 32enne è andato nel panico e ha detto che non sarebbe andato alla stazione di polizia perché era il “signor Peskov”.

Fornitore: Ciao, ti chiamo dalla commissione militare, puoi parlare?

Nicola: Sì posso.

Fornitore: Ciao, non parlare come hai fatto l’ultima volta.

Nicola: Perché mi chiami e mi metti in attesa?

Presentatore: Perché, sig. Nikolai, posso parlarti così. Oggi è stata inviata una citazione e ti chiamo perché non hai ancora risposto. C’era un numero a cui dovresti chiamare il Commissariato militare domani alle 10 e fare rapporto. Primo, perché non hai chiamato e poi, vieni alla stazione di polizia?

Nicola: Alle 10, ovviamente, non andrò da nessuna parte. Quando ti rendi conto che sono il “signor Peskov”, devi capire quanto sarebbe inappropriato per me essere lì. In breve, risolvo questo problema su un altro livello!

Fornitore: Minaccia interessante, a quale posizione ti riferisci?

Nicola: Non è una minaccia, devo solo capire cosa sta succedendo e quali sono i miei diritti.

Fornitore: C’è una mobilitazione in corso, Nikolai, spero che tu stia guardando il telegiornale, non capisco perché minacci, ho visto il tuo nome sulla lista e ho dovuto chiamarti.

READ  Molte forze russe che hanno lasciato Kharkiv hanno attraversato il confine e sono rientrate in Russia - ufficiale militare statunitense

Nicola: Perché sto minacciando, non sto minacciando. Sono solo al tuo fianco e ho bisogno di capire cosa devo fare.

Fornitore: Mi scusi militare, voglio renderlo concreto, posso controllare qui se acconsenti ad andare avanti volontariamente.

Nicola: Non devi spuntarmi così!

Gli organizzatori del programma di opposizione stanno cercando di raggiungere i figli dei funzionari di Mosca, gli unici russi privilegiati e non unti dal potere del Cremlino per diventare carne da cannone.

In effetti, dall’inizio della guerra, la stampa dell’opposizione in Russia ha scritto più volte che alti funzionari hanno portato i loro figli fuori dai confini della Russia.

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato mercoledì la parziale smobilitazione, condannando il fatto che “l’Occidente vuole distruggere il nostro Paese”.

Secondo il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, circa 300.000 riservisti saranno richiamati sotto le armi dopo l’annuncio della parziale smobilitazione di Vladimir Putin.

Passo e…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.