Non ha incontrato il presidente sudcoreano Nancy Pelosi a causa della sua permanenza

Sospensione

SEOUL – La presidente della Camera Nancy Pelosi ha incontrato i leader di Singapore, Malesia e Taiwan nel suo tour di prima mano questa settimana, ma non il presidente della Corea del Sud. Il motivo ufficiale: era in vacanza.

Prima dell’arrivo di Pelosi in città alla fine di mercoledì, il presidente Yoon Seok Yeol ha partecipato Spettacolo teatrale a Seoul e Socializza a cena e a bere con gli attori. Giovedì, mentre Pelosi ha incontrato i migliori legislatori coreani, quelle foto sono diventate virali sui social media.

La decisione di Yoon ha spinto l’ufficio presidenziale della Corea del Sud a minimizzare le accuse di aver evitato di incontrare Pelosi nel tentativo di addolcire la Cina, mentre il paese affronta la crescente competizione tra il suo più grande partner commerciale e gli Stati Uniti, il suo più grande alleato per la sicurezza.

Il novizio politico, di fronte a un forte calo degli indici di gradimento meno di tre mesi dopo essere entrato in carica e aver vinto la presidenza con il margine più ristretto alle elezioni della Corea del Sud, ha promesso di fare del suo paese una nazione. Un “paese pivot globale” e una potenza geopolitica.

Ma la sua netta assenza sulla scena mondiale ha suscitato critiche e hanno accusato il presidente conservatore sudcoreano di essersi deliberatamente allontanato dall’alto funzionario statunitense della città per paura di ritorsioni di Pechino. La controversa visita di Pelosi a Taiwan ha alimentato le tensioni tra l’isola autonoma e Pechino.

La visita di Biden mette alla prova un nuovo presidente sudcoreano, un novizio di politica estera

READ  L'Ucraina ha arrestato Viktor Medvedchuk, un politico pro Putin

L’ufficio di Yoon ha detto che ha cancellato i suoi piani di viaggio estivo e ha optato per una residenza a Seoul per pianificare le future attività politiche e riposare a casa.

Il portavoce di Yoon ha detto che le vacanze estive del presidente erano state programmate prima del viaggio asiatico di Pelosi e che Yoon ha assistito allo spettacolo teatrale prima dell’arrivo dell’aereo di Pelosi. Pelosi, che Yoon ha detto non era disponibile per incontrare, quella sera è volato in Corea del Sud.

“Ho ricevuto domande sul fatto che il presidente abbia evitato di incontrare il presidente della Camera dei rappresentanti perché diffidente nei confronti della Cina”, ha detto il portavoce presidenziale Choi Yong-bum. “Tutte queste questioni sono determinate sulla base di uno studio completo degli interessi nazionali del nostro paese”.

Ha anche confutato la domanda di un giornalista sull’indisponibilità di Yoon che indica un cambiamento nella posizione di Seoul in mezzo alla rivalità tra Stati Uniti e Cina, definendo la domanda un'”esagerazione”.

Mentre Imhof visita la Corea del Sud, le questioni di genere e LGBT vengono alla ribalta

Invece di incontrarsi faccia a faccia, il presidente sudcoreano e Pelosi hanno parlato al telefono giovedì in ritardo sul rafforzamento dell’alleanza bilaterale e della cooperazione su questioni di sicurezza regionale, secondo una lettura dell’ufficio di Yoon.

Yoon, entrato in carica a maggio, ha promesso di “ricostruire” l’alleanza tra Corea del Sud e Stati Uniti che, secondo lui, si era deteriorata sotto il presidente liberale uscente Moon Jae-in. L’amministrazione Moon ha cercato di lavorare con gli alleati nordcoreani, inclusa la Cina, per aiutare a mediare un accordo di pace con Pyongyang.

READ  Il processo Wagatha Christie nel Regno Unito è terminato

Mentre Yun ha promesso di assumere una posizione politica più forte da Pechino, la Corea del Sud sta ancora camminando su una linea sottile. Il quotidiano sudcoreano di destra Chosun Ilbo ha pubblicato un editoriale intitolato “L’evitamento di Yon di incontrare Pelosi potrebbe inviare segnali sbagliati agli Stati Uniti e alla Cina”. Il quotidiano ha avvertito il governo sudcoreano di un “atteggiamento remissivo” nei confronti della Cina, che potrebbe rovinare le relazioni geopolitiche.

Pelosi si recherà in Giappone alla fine di giovedì dopo aver visitato la zona smilitarizzata pesantemente fortificata tra la Corea del Sud e quella del Nord. Yoon ha descritto la sua visita nella regione di confine come “un segno di forte deterrenza contro la Corea del Nord” in una conversazione telefonica.

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida incontrerà la Pelosi venerdì, l’ultima tappa del suo viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.