Missile cinese: i detriti di razzi sono rientrati nell’atmosfera sull’Oceano Indiano, afferma il comando spaziale degli Stati Uniti

Il razzo cinese Long March 5B da 23 tonnellate, che trasportava un nuovo modulo alla sua stazione spaziale, è decollato dall’isola di Hainan alle 14:22 ora locale di domenica 24 luglio e il modulo è attraccato con successo alla posizione orbitale cinese. Da allora, il razzo è stato su un pendio incontrollato verso l’atmosfera terrestre: la terza volta che il razzo è sceso. stato accusato Mancata gestione dei detriti spaziali dallo stadio del razzo.

“Nessun altro paese sta lasciando questi oggetti da 20 tonnellate in orbita per rientrare in modo fuori controllo”, ha detto sabato pomeriggio al giornalista della CNN Jim Acosta Jonathan McDowell, astrofisico dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics.

In una dichiarazione sabato su Twitter, l’amministratore della NASA Bill Nelson Ha scritto La Cina non ha condiviso “informazioni specifiche sulla traiettoria” poiché il missile è caduto a terra.

“Tutte le nazioni che viaggiano nello spazio dovrebbero seguire le migliori pratiche consolidate e fare la loro parte per condividere questo tipo di informazioni in anticipo per consentire previsioni affidabili sui potenziali rischi di impatto dei detriti, in particolare per i veicoli pesanti, come Long March 5B, che hanno un rischio elevato di perdite”, ha detto Nelson, nella vita e nella proprietà.

“Farlo è fondamentale per l’uso responsabile dello spazio e per garantire la sicurezza delle persone qui sulla Terra”, ha aggiunto.

In una dichiarazione, l’agenzia spaziale cinese ha affermato che i resti del razzo sono rientrati nell’atmosfera intorno alle 00:55 di domenica, ora di Pechino, o intorno alle 12:55 ET di sabato.

La maggior parte dei rifiuti è stata bruciata durante il processo di rientro sul Mare di Sulu, che si trova tra l’isola del Borneo e le Filippine, ha aggiunto l’agenzia.

READ  SpaceX Falcon 9 è stato lanciato per la tredicesima volta, stabilendo un record per il riutilizzo

“Quello che vogliamo davvero sapere è quale pezzo è finito sul pavimento”, ha detto McDowell alla CNN. “Potrebbe essere necessario un po’ più di tempo prima che i rapporti vengano nuovamente filtrati.”

Il video pubblicato online sembra mostrare quelle che gli esperti ritengono siano immagini del lanciamissili che brucia nell’atmosfera, ma la CNN non può confermarne l’autenticità.

Vanessa Yulan, residente a Kuching, Sarawak, Malesia, ha condiviso un video con la CNN che mostra quelli che sembrano essere detriti di missili in fiamme.

Ha detto alla CNN di aver filmato il filmato intorno alle 00:50 ora locale, la stessa ora di Pechino.

Yong Xiong della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.