Migliaia di persone abbandonano il più grande sciopero ferroviario della Gran Bretagna in 30 anni mentre Johnson giura di rimanere fermo

  • Sono partiti più di 40.000 ferrovieri
  • Il governo è sotto pressione a causa della crisi del costo della vita
  • I sindacati affermano che lo sciopero potrebbe iniziare “l’estate del malcontento”

LONDRA (Reuters) – Decine di migliaia di lavoratori si sono ritirati martedì il primo giorno del più grande sciopero ferroviario della Gran Bretagna in 30 anni, mentre i pendolari hanno dovuto affrontare un ulteriore caos mentre i sindacati e il governo hanno promesso rispettivamente di tenere le loro armi. Paga.

Alcuni degli oltre 40.000 lavoratori delle ferrovie programmati per lo sciopero il martedì, il giovedì e il sabato si sono radunati ai picchetti dall’alba, causando gravi interruzioni sulla rete e lasciando deserte le principali stazioni. Anche la metropolitana di Londra è stata per lo più chiusa a causa di uno sciopero separato.

Il primo ministro Boris Johnson, sotto pressione per fare di più per aiutare i britannici a superare il più grave colpo economico degli ultimi decenni, ha affermato che lo sciopero danneggerebbe le imprese che si stanno ancora riprendendo dal COVID.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

I sindacati hanno affermato che gli scioperi ferroviari potrebbero essere l’inizio di una “estate di malcontento” con insegnanti, paramedici, addetti allo smaltimento dei rifiuti e persino avvocati che si avviano a uno sciopero industriale mentre l’inflazione sale al 10%. Leggi di più

“Il lavoratore britannico ha bisogno di un aumento di stipendio”, ha detto a Sky News Mick Lynch, segretario generale dei lavoratori ferroviari, marittimi e dei trasporti. “Hanno bisogno di sicurezza del lavoro e condizioni dignitose”.

Durante l’ora di punta del mattino, le strade erano più affollate del solito di auto, biciclette e pedoni. Il personale dell’ospedale ha detto che alcuni colleghi hanno dormito tutta la notte al lavoro per mantenere le cure.

READ  WH afferma che Biden "attualmente non ha in programma" di recarsi in Ucraina nonostante la visita di Boris Johnson

Johnson ha detto al suo gabinetto che gli scioperi erano “sbagliati e non necessari” e ha detto che il suo messaggio al paese era che dovevano essere preparati a “mantenere la rotta” perché migliorare il modo in cui vengono gestite le ferrovie è nell’interesse pubblico.

Un sondaggio condotto dai sondaggisti YouGov all’inizio di questo mese ha rilevato che l’opinione pubblica era divisa, con circa la metà degli intervistati contrari alla misura e poco più di un terzo che affermava di sostenerla.

Leo Rudolph, l’avvocato di 36 anni che è entrato nell’azienda, ha detto che sarebbe diventato più risentito più a lungo si sarebbe trascinata la controversia.

“Questo non sarebbe un evento isolato, vero?” Lo ha detto a Reuters.

febbre gonfia

L’inflazione è aumentata in tutta Europa sulla scia dell’impennata dei costi energetici e la Gran Bretagna non è sola di fronte agli scioperi.

Lunedì le misure sul costo della vita in Belgio hanno causato disordini all’aeroporto di Bruxelles, mentre il sindacato più potente della Germania ha spinto per grandi aumenti salariali e in Francia il presidente Emmanuel Macron deve affrontare disordini per le riforme pensionistiche.

L’economia britannica inizialmente si è fortemente ripresa dalla pandemia di COVID-19, ma una combinazione di carenza di manodopera, interruzioni della catena di approvvigionamento, inflazione e problemi commerciali dopo la Brexit, ha portato ad avvertimenti di una recessione.

Il governo afferma di sostenere milioni di famiglie più povere, ma avverte che aumenti salariali superiori all’inflazione danneggeranno i fondamentali economici e prolungheranno il problema.

READ  Biden afferma che è "ovvio" che la Russia stia prendendo di mira i civili, ma è "troppo presto per dire" se commetterà crimini di guerra

Le ferrovie britanniche sono state effettivamente nazionalizzate durante la pandemia, con gli operatori ferroviari che pagano tariffe fisse per eseguire i servizi, mentre le ferrovie e le infrastrutture sono gestite da Network Rail di proprietà statale.

RMT vuole che i suoi membri ricevano un aumento di stipendio di almeno il 7%, ma ha affermato che Network Rail ha offerto il 2%, con un altro 1% legato alle riforme del settore a cui si oppone. Il governo è stato criticato per non aver partecipato ai colloqui. I ministri affermano che i sindacati dovrebbero scioglierlo direttamente con i datori di lavoro.

Lo scoppio degli scioperi sindacali ha fatto paragoni con gli anni ’70, quando la Gran Bretagna dovette affrontare scioperi del lavoro diffusi, incluso l'”Inverno del malcontento” nel 1978 e nel 1979. Leggi di più

Il numero di lavoratori britannici membri di sindacati si è quasi dimezzato dagli anni ’70 e gli scioperi sono stati meno comuni, in parte a causa dei cambiamenti apportati dall’ex primo ministro Margaret Thatcher per rendere più difficile l’indizione di uno sciopero.

Il governo afferma che ora cambierà rapidamente la legge per costringere gli operatori ferroviari a fornire un servizio minimo nei giorni di sciopero e per consentire ai datori di lavoro di assumere dipendenti temporanei.

Gli scioperi arrivano quando i viaggiatori negli aeroporti britannici subiscono ritardi caotici e cancellazioni dell’ultimo minuto a causa della carenza di personale, mentre i servizi sanitari barcollano sotto la pressione delle lunghe liste di attesa che si sono accumulate durante la pandemia.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Reportage aggiuntivo di Paul Sandell; Montaggio di Edmund Blair, Kate Holton e Raisa Kasulowski

READ  L'Ucraina ha arrestato Viktor Medvedchuk, un politico pro Putin

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.