Matthew Broderick sull’infezione da COVID-19 dopo essere stato “troppo cauto” – The Hollywood Reporter

Matteo Broderick dice lui e Suite Plaza La costante Sarah Jessica Parker ha evitato di contrarre il COVID-19 per così tanto tempo – e nonostante altri casi nella sua famiglia – che ha iniziato a credere di “essere una di quelle persone che non l’hanno capito”.

L’attore è apparso su SiriusXM Lo spettacolo di Jess Cagle Per raccontare la sua esperienza con la moglie Parker in un torneo Broadway Produrre. Durante la conversazione, ha rivelato di aver perso molte delle esibizioni teatrali di Neil Simon dopo che è stato messo in quarantena a causa del test positivo per COVID-19.

“È stato davvero deludente. Eravamo così ansiosi e non l’abbiamo mai capito. Nostra figlia l’ha capito e in qualche modo non l’abbiamo capito”, ha detto Broderick, indicando l’aspetto della variabile omicron. Il fatto è che, ma ero totalmente sbagliato.”

Lui e Parker sono risultati entrambi positivi al COVID-19 giorni dopo mentre recitavano nello spettacolo di Broadway per Limited Engagement. Di conseguenza, diversi spettacoli sono stati cancellati.

Mentre parlava con Cagle e la sua ospite Julia Cunningham, Broderick ha continuato spiegando di aver notato per la prima volta i sintomi il giorno in cui ha ricevuto un’iniezione di richiamo. “Ho ricevuto una dose di richiamo – una seconda dose di richiamo – e quel giorno ho pensato di dovermi ammalare a causa di un richiamo, ma poi ho tossito e ogni volta che ho cercato gli effetti collaterali dell’iniezione di richiamo, non c’era niente da fare con la tosse”, ha detto. “Comunque, ho ricevuto una vaccinazione di richiamo e COVID lo stesso giorno.”

“Così i teorici della cospirazione possono scoprirlo e inviarmi un messaggio”, ha aggiunto con una risata.

READ  Grandi squadre, atti ancora destinati a esibirsi in Russia in mezzo al conflitto in Ucraina

Prima di descrivere in dettaglio la sua esperienza con COVID-19, Broderick ha anche ricordato la notte di chiusura di Broadway all’inizio della pandemia nel marzo 2020. La star ha detto Suite Plaza Fu durante l’ultima prova quando i produttori arrivarono e annunciarono che l’allora governatore di New York Andrew Cuomo stava spegnendo le luci.

“Indossavamo un costume completo, una parrucca e tutto il resto, ma tutti sentivano che stava succedendo qualcosa perché il basket e l’hockey si sono fermati, e qui facciamo finta che lo spettacolo stesse andando”, ha raccontato.

I produttori hanno riunito gli attori tra il pubblico e hanno detto alla compagnia che erano le 17:00 e che Broadway aveva ufficialmente chiuso. “Hanno detto, ‘Ci vorranno dalle due alle quattro settimane’, e poi il produttore mi ha detto: ‘Tra me e te, potrebbero volerci dalle sei alle otto settimane, ma non dirlo a nessuno. Broderick ricorda, ma diciamo due a quattro. “Sono passati due anni e mi sono svegliato con una barba molto lunga e sono tornato nello stesso posto. Stessa moda, forse mezzo pollice. “

Il Suite Plaza La star ha continuato scherzando sul fatto che “non tutti” devono subire modifiche al guardaroba, ma alla fine è tornata alle sue misure originali. “Si adattano praticamente a tutto tranne che ai miei pantaloni. Hanno detto: ‘Dovremmo costruirti dei pantaloni nuovi'”, ha detto Broderick a Cagle. “Ma sono felice di dirlo una volta tornato al lavoro e tutto ciò che ho detto è stato iniziato a lavorare sulla mia normalità un po’ due anni fa. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.