“Mangiamo cani. Abbiamo mangiato Yorkshire Terrier oggi.” Una discussione illusoria tra un russo del fronte e un russo

Martedì il servizio di sicurezza ucraino ha pubblicato una nuova discussione tra i due russi, uno sull'”azione militare speciale” e l’altro a casa in Russia. Il soldato russo descrive lo stato deplorevole dell’esercito russo e le carenze che deve affrontare.

Dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina, i servizi segreti di Kiev hanno aperto diverse discussioni tra russi e parenti a casa. Alcuni di loro sono stati intercettati dalla SBU ucraina perché i russi stavano effettuando chiamate su linee non sicure, mentre altri provenivano dai telefoni dei soldati russi catturati. Durante questo periodo, il soldato ha pubblicizzato la sua argomentazione e si è lamentato del deplorevole stato dell’occupazione militare di Putin.

Di seguito una conversazione tra i due russi:
“Ciao, come stai?” Sii paziente amico! ”
– “Tutto è come l’inferno, ci rompiamo come giovani, mangiamo cani, non abbiamo niente da respirare”

– “In quale parte dell’Ucraina sei, la scatola” attira solo successi? (Mostra solo successo in TV – no) “
“Al Sud.” Vieni qui e disegna”

“Sei così crudele.” Non so nemmeno come supportarti! Dai, non disperare, aspetta, amico! Ma per quanto riguarda la carenza di materiali? Almeno non hai un proiettile, vero? “
– “Non posso portarceli”

– “Collian, ciao! Che cazzo amico? “
– “Va tutto così male”

– “In che città sei, va tutto male?”
– “Sezione Gerson. Sì, molto!”

“Collian, amico mio, guarda bene!” La cosa più importante è tornare vivi! “
– “Come stai?”

– “Per me è tutto come al solito, casa, lavoro, famiglia, niente di nuovo! Problemi di approvvigionamento alimentare irrisolti? ”
– “No, oggi ho mangiato uno Yorkshire Terrier”

READ  Alimenti che possono essere consumati dopo la scadenza. "Non buttare! Mangia in sicurezza"

“Questo è terribile!” In effetti, è a dir poco brutto”.
– Mi sono scioccato. Chiedi, puoi inviarmi almeno 5.000 rubli. Corro da Gerson a prendere delle provviste. Il rublo è già in circolazione lì”

– “Collian, scusa, sono giù, sono in vacanza, ho fatto le riparazioni. Mi dispiace tanto! “
– “Bene!”

Le tue impostazioni sui cookie non consentono la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Puoi aggiornare le impostazioni del modulo cookie direttamente dal tuo browser o Qui – Devi accettare i cookie dei social media

Autore: Alexandru Rotoru

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.