Lukashenko, ironia della sorte per gli europei, si è immaginato mentre tagliava legna da ardere: non lasceremo che l’Europa muoia di freddo. Aiutiamo i nostri fratelli

Il leader bielorusso Alexander Lukashenko, un alleato chiave della Russia, mercoledì ha rilasciato un video in cui appare – ironia della sorte – a tagliare legna da ardere per aiutare l’Europa a “non congelare” il prossimo inverno, secondo France Presse.

Le tue impostazioni sui cookie potrebbero non consentire la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Le impostazioni del modulo cookie possono essere aggiornate direttamente dal tuo browser o da Qui – Devi accettare i cookie dei social media

Il conflitto arriva in un momento in cui i paesi europei, di fronte all’esplosione dei prezzi del gas e dell’elettricità a causa del conflitto in Ucraina, si aspettano carenze e chiedono “moderazione” energetica alle loro popolazioni.

Nel video, andato in onda sulla televisione nazionale, Lukashenko può essere visto armato di un’ascia davanti a tronchi appena tagliati.

“Non permetteremo che l’Europa muoia di freddo”, dice con una risata il leader bielorusso. “Aiuteremo i nostri fratelli. Forse un giorno ci aiuteranno”, aggiunge, prima di spaccare un albero con un potente colpo d’ascia.

“L’Europa non può fare di peggio in questo momento. Abete o betulla, è importante tenerli al caldo”, ha proseguito Lukashenko.

La performance del leader bielorusso, abituato alle apparizioni pubbliche straordinarie, arriva in un momento in cui i rapporti tra i Paesi europei e l’alleata di Mosca Minsk sono più tesi.

La Bielorussia, al confine con l’Ucraina, ha offerto il suo territorio a Mosca per attaccare l’Ucraina.

La Russia, uno dei principali fornitori di idrocarburi in Europa, ha drasticamente ridotto le sue forniture di gas nel quadro del conflitto Ucraina-Ucraina, suscitando timori di penuria e aumento dei prezzi, ha riferito France Presse.

READ  Strage americano evitato: una donna uccide un uomo che ha aperto il fuoco su una folla

Questa inflazione dei prezzi dell’energia sta sollevando i timori di una grave crisi energetica in Europa questo inverno, spingendo i governi europei a chiedere a persone e aziende di ridurre i propri consumi.

Autore: Liviu Kojan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.