L’Ucraina teme che gli orrori di Mariupol si ripetano altrove nel Donbass

KRAMATorsk, Ucraina (AFP) – I separatisti sostenuti da Mosca hanno bombardato venerdì la regione industriale del Donbass, nell’Ucraina orientale, sostenendo di aver sequestrato uno snodo ferroviario mentre crescevano i timori che le città assediate nell’area fossero Subiranno gli stessi orrori che hanno subito i residenti della città portuale di Mariupol nelle settimane precedenti la sua caduta.

Funzionari ucraini hanno avvertito che le loro forze non sarebbero state in grado di fermare l’offensiva russa senza armi più avanzate fornite dall’Occidente.

I combattimenti di venerdì si sono concentrati su due grandi città: Sievierdonetsk e la vicina Lysychansk. È l’ultima delle aree controllate dall’Ucraina di Luhansk, una delle due province che compongono il Donbass e dove i separatisti sostenuti dalla Russia controllano già da otto anni alcuni territori. Le autorità affermano che 1.500 persone a Severodonetsk sono già morte da quando è iniziata la guerra, più di tre mesi fa. I ribelli sostenuti dalla Russia hanno anche affermato di aver catturato il centro ferroviario di Lyman.

Il governatore di Luhansk ha avvertito che i soldati ucraini potrebbero dover ritirarsi da Sievierdonetsk per evitare di essere circondati. Ma ha predetto la vittoria finale dell’Ucraina. “I russi non saranno in grado di catturare la regione di Luhansk nei prossimi giorni, come si aspettano gli analisti”, ha scritto Serhiy Hayday su Telegram venerdì. “Avremo forze e mezzi sufficienti per difenderci”.

Anche il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha assunto un tono di sfida. Nel suo discorso video notturno di venerdì, ha detto: “Se gli occupanti pensano che Lyman o Severodonetsk saranno loro, si sbagliano. Il Donbass sarà ucraino”.

Attualmente, il sindaco di Severodonetsk Oleksandr Stryuk ha dichiarato all’Associated Press: “La città viene sistematicamente distrutta – il 90% degli edifici della città è stato danneggiato”.

READ  Testimoni hanno detto che più di 200 sono stati uccisi in Etiopia in un presunto attacco etnico

Stryuk ha descritto le condizioni a Severodonetsk che ricordano la battaglia di Mariupol, Si trova in un’altra provincia del Donbass, Donetsk. Ora in rovina, la città portuale è stata costantemente sottoposta a uno sbarramento di truppe russe in un assedio di quasi tre mesi terminato la scorsa settimana. Quando la Russia ha affermato di impossessarsene. Più di 20.000 dei suoi civili Teme la morte.

Prima della guerra, Sievierdonetsk ospitava circa 100.000 persone. Stryuk ha detto che da 12.000 a 13.000 rimangono in città, rannicchiati in rifugi antiaerei e in gran parte tagliati fuori dal resto dell’Ucraina. Almeno 1.500 persone sono morte lì a causa della guerra, giunta al suo 93° giorno. Il sindaco ha affermato che la cifra include le vittime di bombardamenti o incendi causati da attacchi missilistici russi, nonché coloro che sono morti per ferite da schegge, malattie non curate, mancanza di medicine o intrappolati sotto le macerie.

Nel quartiere nord-orientale della città, ha detto Strick, gruppi di ricognizione e sabotaggio russi hanno tentato di impadronirsi del Mir Hotel e dell’area circostante.

Suggerimenti sulla strategia della Russia possono essere trovati nella regione di Mariupol, nel Donbass, dove Mosca sta consolidando il suo controllo attraverso misure che includono programmi di trasmissione controllati dallo stato e programmi di studio riformati, secondo un’analisi dell’Institute for the Study of War, un think tank di Washington.

La Russia sembra aver “aggiustato di nuovo i suoi obiettivi, e ora sembra con trepidazione che stiano cercando di consolidare e imporre il terreno che hanno piuttosto che concentrarsi sull’espansione”, il generale Philip Breedlove, ex capo del Comando europeo della NATO degli Stati Uniti, ha detto venerdì durante una sessione organizzata dal Middle East Institute di Washington. .

Gli analisti ucraini hanno affermato che le forze russe hanno approfittato dei ritardi nelle spedizioni di armi occidentali per intensificare la loro offensiva lì.

READ  Ucraina e Russia: cosa devi sapere ora

Tuttavia, una mossa così aggressiva potrebbe ritorcersi contro esaurendo gravemente l’arsenale russo. Facendo eco a una valutazione del Ministero della Difesa britannico, l’analista militare Oleh Zhdanov ha affermato che la Russia sta schierando carri armati T-62 di 50 anni, “il che significa che il secondo esercito del mondo ha esaurito le attrezzature moderne”.

I ribelli sostenuti dalla Russia hanno dichiarato venerdì di aver catturato Lyman, il principale snodo ferroviario di Donetsk a nord di altre due grandi città ancora sotto il controllo ucraino. Il consigliere presidenziale ucraino Oleksiy Aristovich ha ammesso la perdita giovedì sera, anche se un portavoce del ministero della Difesa ucraino ha affermato venerdì che i suoi soldati hanno respinto i tentativi russi di espellerli completamente.

Con l’estinzione delle speranze dell’Ucraina di fermare l’avanzata russa, il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba ha fatto appello ai paesi occidentali per armi pesanti, dicendo che era l’unica regione in cui la Russia aveva un chiaro vantaggio.

“Senza artiglieria e senza sistemi a razzo a lancio multiplo, non saremo in grado di respingerli”, ha detto.

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti non ha confermato a Rapporto della CNN L’amministrazione Biden si stava preparando a inviare sistemi missilistici a lungo raggio in Ucraina, forse già la prossima settimana. “Certamente siamo consapevoli e consapevoli delle affermazioni ucraine, sia pubblicamente che segretamente, per quello che è noto come il sistema missilistico a lancio multiplo. Non impedirò decisioni che devono ancora essere prese”, ha affermato il portavoce del Pentagono John Kirby.

Appena a sud di Sievierodonetsk, i volontari speravano di evacuare 100 persone da una città più piccola. È stato un processo arduo: molti degli sfollati di Bakhmut erano vecchi o malati e dovevano essere trasportati dai condomini su barelle morbide e sedie a rotelle.

READ  L'opposizione francese racconta all'"arrogante" Macron: un compromesso per conquistare consensi

Minibus e furgoni sfrecciavano per la città, raccogliendone dozzine alla prima fermata del lungo viaggio verso ovest.

“Bakhmut è un’area ad alto rischio al momento”, ha affermato Mark Pubert, un volontario americano dell’organizzazione benefica britannica RefugEase. “Stiamo cercando di far uscire quante più persone possibile”.

A nord, la vicina Bielorussia – che la Russia utilizzava come punto di sosta prima dell’invasione – ha annunciato venerdì che avrebbe inviato truppe verso il confine ucraino.

Alcuni leader europei hanno cercato un dialogo con il presidente russo Vladimir Putin sull’allentamento della crisi alimentare globale, Esacerbato dall’incapacità dell’Ucraina di spedire milioni di tonnellate di grano e altri prodotti agricoli.

Mosca ha cercato di incolpare l’Occidente per la crisi alimentare e ha invitato i suoi leader a revocare le sanzioni esistenti.

Putin ha detto venerdì al cancelliere austriaco Karl Nahammer che l’Ucraina dovrebbe ripulire le mine del Mar Nero per consentire un trasporto sicuro, secondo una lettura del Cremlino della loro conversazione. Russia e Ucraina si sono scambiate la colpa per le miniere vicino ai porti dell’Ucraina.

L’ufficio di Neumer ha affermato che i due leader hanno anche discusso di uno scambio di prigionieri e ha affermato che Putin aveva indicato che gli sforzi per organizzarlo si sarebbero “intensificati”.

___

Rapporti di Karmanau da Leopoli, Ucraina. Hanno contribuito Andrea Rosa a Kharkiv, Ucraina, Andrew Cattell a New York e giornalisti dell’Associated Press di tutto il mondo.

___

Questa storia è stata modificata per correggere l’uccisione di 1.500 persone nella sola Sievierdonetsk, non nella regione del Donbas nel suo insieme.

___

Segui la copertura dell’Associated Press sulla guerra in Ucraina su https://apnews.com/hub/russia-ukraine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.