L’Ucraina si offre di fornire elettricità alla Germania: “ne abbiamo abbastanza con le nostre centrali nucleari”

L’Ucraina vuole sostenere la Germania, la più grande economia europea, negli sforzi per porre fine alla sua dipendenza dalle importazioni di energia dalla Russia fornendo risorse dal proprio surplus di elettricità, ha affermato il primo ministro ucraino Denis Shmyhal, in visita a Berlino.

“Attualmente, l’Ucraina esporta elettricità nella Repubblica di Moldova, Romania, Slovacchia e Polonia. Ma siamo pronti ad espandere le nostre esportazioni anche in Germania. Grazie alle nostre centrali nucleari, l’Ucraina ha abbastanza elettricità”, ha affermato il primo ministro Denis Schmihal, durante la sua visita a Berlino, Agerpres ha affermato che solleverà la questione quando

Şmîhal ha iniziato una visita in Germania sabato e domenica incontrerà il cancelliere Olaf Scholes.

Sulla scia dell’invasione russa iniziata alla fine di febbraio, l’Ucraina, insieme alla Repubblica di Moldova, è stata tagliata fuori dalla rete elettrica collegata alla Russia ea metà marzo la rete elettrica dell’Ucraina è stata collegata alla rete europea . . Da allora, l’Ucraina esporta da 400 a 700 MW di elettricità al giorno nell’UE e nella Repubblica di Moldova.

Şmîhal ora vuole che il suo paese moltiplichi le sue esportazioni verso l’UE. “Sarà molto positivo per entrambe le parti. L’UE acquisirà più potere e avremo più valuta, di cui abbiamo urgente bisogno”, ha spiegato il primo ministro ucraino.

Il consumo di elettricità in Ucraina è fortemente diminuito dall’inizio dell’invasione russa, a causa sia di un esodo di massa della popolazione che di una contrazione dell’economia. Ciò ha portato a un aumento della capacità di esportazione di elettricità dell’Ucraina.

L’Ucraina gestisce 14 GW di centrali nucleari. Tuttavia, tutti e sei i reattori della centrale nucleare di Zaporizhia sono sotto il controllo delle truppe russe da marzo. La comunità internazionale è profondamente preoccupata che i combattimenti vicino alla più grande centrale nucleare d’Europa possano portare a un incidente nucleare.

READ  Il presidente del Consiglio italiano svela una discussione con Putin il 30 marzo: Parlare con lui è una perdita di tempo

La Germania, dal canto suo, è la principale “vittima” delle partite giocate da Gazprom, che utilizza il gas come arma in risposta alle sanzioni dell’UE imposte dopo l’invasione russa dell’Ucraina. Gazprom venerdì ha posticipato la ripresa delle forniture di gas attraverso il gasdotto Nord Stream, che rifornisce principalmente la Germania, adducendo nuovi problemi tecnici. La Germania, invece, ha chiuso molte delle sue centrali nucleari e vuole passare alle energie rinnovabili.

Autore: Luana Pavaluka

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.