L’Ucraina afferma che “piccoli cambiamenti positivi” sono stati fatti nei colloqui diretti con la Russia il dodicesimo giorno del devastante attacco e invasione di Putin

L’ambasciatore russo alle Nazioni Unite Vassily Nebenzia ha detto che le autorità russe hanno proposto un cessate il fuoco martedì, ha riferito Pamela Falk di CBS News. La Russia ha affermato che il proposto cessate il fuoco, che inizierà alle 10:00 ora di Mosca, consentirà l’apertura di corridoi umanitari per evacuare i cittadini di Kiev, Chernigov, Sumy e Mariupol.

Nebenzia ha preso la parola lunedì al termine della riunione del Consiglio di sicurezza dell’Onu sulla crisi umanitaria in Ucraina per dare l’annuncio.

“Questa proposta non richiede necessariamente l’invio di cittadini in Russia, in territorio russo”, ha affermato.

“C’è anche un’offerta di evacuazione verso le città ucraine a ovest di Kiev, e alla fine sarà la scelta delle persone stesse dove vogliono essere evacuate”, ha detto Nebenzia.

Ma a Kiev, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accusato la Russia di aver violato i precedenti accordi sui corridoi umanitari, dicendo che gli ucraini in fuga hanno dovuto affrontare “carri armati russi, missili Grad russi e mine russe”.

“Hanno estratto le strade che erano i modi concordati per portare cibo e medicine alla gente, ai bambini, a Mariupol”, ha detto Zelensky in quello che è diventato il titolo di un video quotidiano verso mezzanotte.

Durante i colloqui di lunedì prima del discorso di Nebenzia, i russi hanno suggerito vie di evacuazione che portano alla Russia e al suo alleato Bielorussia, piuttosto che alle regioni ancora pacifiche dell’Ucraina occidentale.

È solo un eufemismo”, ha detto Zelensky. Aprendo un piccolo corridoio verso la Russia, ha detto, Mosca cerca solo una vittoria propagandistica.

-CBS/Associated Press

READ  La Moldova afferma che il tentativo dell'esercito russo di reclutare i propri cittadini è pericoloso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.