Lo ha riferito la CNN. Video di un bambino che fa scendere i suoi genitori da un’auto e viene ucciso dai russi davanti a lui

Molti civili ucraini hanno avuto paura dell’esercito russo dopo che hanno iniziato a usare i loro droni per localizzare carri armati e scudi russi. In un rapporto della CNN, vediamo come la squadra di droni combatte ogni giorno per aiutare l’esercito ucraino a resistere all’invasione. immagini Estratto dalla CNN Sono molto ovvi e confusi. In uno di essi, i soldati russi hanno ucciso i genitori di un bambino, davanti a lui, dopo essere scesi dall’auto.

Giornalista della CNN: È come una scena dalle porte dell’inferno. I morti giacevano sull’autostrada a ovest di Kiev. Alcuni di loro sono rimasti in auto distrutte mentre i cani cercavano cibo. Questo è ciò che le forze russe hanno lasciato alle spalle quando hanno lasciato l’area.

Oleksandr Radzikhovskiy dice che sono stati attaccati dei civili dQuello è l’esercito I russi alusinghe in a Bambino piccolo: È un campo di battaglia. Voglio vedere? Queste auto, erano allineate. Non ci sono macchine qui perché non le lasceranno passare. Hanno sparato immediatamente Avvicinamento”.

Il governo russo nega che le truppe abbiano preso di mira i civili e ha affermato che le accuse erano false e propaganda. Ma Alexander faceva parte della divisione dei droni che ha filmato un incidente del genere.

Il 7 marzo i russi avevano ancora il controllo completo dell’area e un gruppo di auto viaggiava sull’autostrada. Sono tornati dopo l’attacco di questo carro armato.

Le immagini mostrano come uno L’auto è lìFu fermato dall’esercito russo, E l’autista scende. Ha alzato le mani sopra la testa ed è stato immediatamente colpito. Maxim Yovenko e sua moglie Xenia, che erano nel veicolo quel giorno, sono stati uccisi. La famiglia ha confermato le proprie identità alla CNN.

READ  Il Cremlino evita di rispondere al comando diretto di Vladimir Putin sull'esercito ucraino / fuorviante il presidente russo Ramzan Kadyrov

Dopo l’incidente, il drone ha scattato la foto e Quando le truppe russe tirano fuori gli altri due dall’auto. I parenti hanno confermato che i due erano il figlio di sei anni della coppia e un amico di famiglia che aveva viaggiato con loro. Entrambi sono stati successivamente rilasciati. I soldati russi hanno controllato il corpo di Maxim e poi lo hanno trascinato in un altro luogo.

L’incidente è scioccante, ma incoraggia la sua solidarietà Alessandro. Nella vita di tutti i giorni, prima della guerra, c’erano civili che volevano controllare i droni e girare video su YouTube. Quando è iniziata la guerra, sono diventato un componente importante Opposizione “Lui dice.

Alexander ci ha inviato diverse ore di filmati in cui la sua squadra cerca e trova veicoli russi, sebbene sia quasi impossibile individuarli. Dopodiché, aiuta a battere gli ucraini.

Alessandro: Siamo i loro occhi. Lo diciamo perché puoi vedere con i tuoi occhi e lasciare una dichiarazione. Una volta che lo vedi, puoi pianificare un attacco aereo Cannone.
Reporter: Quanto tempo ci vuole per inviare le informazioni nei posti giusti, dopodiché puoi agire su quelle informazioni?
Alessandro: Nella migliore delle ipotesi, ci vogliono pochi minuti.

E a volte una piccola zanzara uccide un intero branco di elefanti. Cerca le colonne di droni, carri armati russi e veicoli corazzati della divisione di Alexander. Questa è la rubrica dopo la scoperta del drone. Oleksandr afferma che fazioni come la sua hanno svolto un ruolo chiave nel ritiro delle truppe russe, sebbene gli ucraini siano sopraffatti dalla situazione.

“Non vogliamo essere qui, è un suicidio, possiamo andarcene, ma possiamo dire che dovrebbe esserci l’esercito. Mi verrà ordinato di rimanere, quindi dovrebbe rimanere. Posso morire, ma rimarrò qui, io rimarrò.”Ce lo hanno detto anche gli ucraini.

READ  Diplomat rus: Ne doare cn cot de toate sancțiunile occidentale. Ne-au mai fost impuse ai avut efecte positive

Nessuno sa quanti soldati russi siano morti qui, ma la squadra di Alexander dice che molti sono stati espulsi da un gruppo di piloti amanti dei droni che volevano difendere il loro paese.

Autore: Liviu Kojan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.