L’IDF disponeva di informazioni avanzate sul tentativo di Hezbollah di lanciare droni nel giacimento di gas di Karish

L’esercito israeliano aveva informazioni anticipate sul lancio di sabato da parte di Hezbollah di tre droni disarmati nel giacimento di gas di Karish al largo della costa mediterranea israeliana, ritenuto un tentativo di consegnare un messaggio a Israele.

Uno degli aerei è stato abbattuto da un caccia F-16 e gli altri due da missili Barak 8 lanciati da una Corvette Classe Saar 5 INS Eilat. Secondo i funzionari della difesa, i tre sono stati intercettati “a distanza di sicurezza” dalla piattaforma di perforazione.

Il portavoce militare Ran Kochav ha detto domenica mattina alla radio pubblica di Kan che il leader del movimento, Hassan Nasrallah, “Penso che lo arresterà [Israel] Ignari.”

“Ma siamo pronti, in termini di sistemi di allerta precoce, e in termini di intelligence, marina e aviazione, a proteggere le risorse israeliane”, ha affermato Kochav.

Ha detto che Hezbollah “ha subito una grave battuta d’arresto operativa” nel suo tentativo fallito di consegnare un messaggio a Israele.

Kohav ha aggiunto che l’incidente non ha violato la sovranità di Israele, rilevando che i droni sono caduti sulle acque territoriali libanesi riconosciute dalle Nazioni Unite.

Le tensioni intorno a Karish sono aumentate nelle ultime settimane dopo che una nave per la produzione di gas è arrivata in Israele per iniziare le operazioni di estrazione nel campo offshore. Ciò ha provocato la condanna del Libano, che ha rivendicato parti del campo. Israele afferma che Karish fa parte della sua zona economica esclusiva riconosciuta dalle Nazioni Unite.

READ  Sembra che la Russia stia usando i delfini per proteggere la base navale nel Mar Nero

Nasrallah ha recentemente minacciato Israele per i suoi piani per estrarre gas dalla riserva offshore contesa, dicendo che la sua organizzazione è in grado di impedire tale azione, anche con la forza.

Ma l’esercito israeliano e Hezbollah hanno affermato che i droni lanciati sabato pomeriggio erano disarmati e utilizzati per scopi di sorveglianza e per dimostrare che il movimento aveva la capacità di avvicinarsi alla piattaforma di perforazione.

Hezbollah ha detto che la missione è stata completata con successo e che un “messaggio è stato trasmesso”.

Un sistema di difesa aerea di tipo Iron Dome in mare a bordo di una nave della Marina fa la guardia alla nave galleggiante di produzione, stoccaggio e scarico Energean nel giacimento di gas di Karish, in un filmato diffuso dall’esercito il 2 luglio 2022 (forze di difesa israeliane)

Libano e Israele – che non hanno relazioni diplomatiche e sono considerati stati nemici – intrattengono da quasi due anni colloqui indiretti mediati dagli Stati Uniti per risolvere la controversia sui confini marittimi.

Ma i colloqui su quest’area sono stati congelati dall’anno scorso, dopo che il Libano ha cercato di trasferire la sua pretesa nell’area che Israele rivendica di possedere. Il mese scorso, l’amministrazione Biden ha affermato che i recenti incontri tra il suo inviato per l’energia e funzionari israeliani e libanesi hanno portato a questo. progresso.

Israele e Libano rivendicano ciascuno circa 860 chilometri quadrati (330 miglia quadrate) del Mar Mediterraneo all’interno delle loro zone economiche esclusive.

Entrambi i paesi hanno interessi economici nella regione, che contiene gas naturale redditizio. Il Libano, che sta affrontando una crisi economica dalla fine del 2019, vede le risorse come una potenziale ancora di salvezza.

READ  Il segretario alla Difesa statunitense Lloyd Austin parla con il suo omologo russo Sergei Shoigu per la prima volta da quando la Russia ha invaso l'Ucraina

Il mese scorso, l’esercito israeliano ha tenuto un’importante esercitazione militare a Cipro, simulando un’offensiva di terra nelle profondità del Libano in una possibile guerra contro Hezbollah, appoggiato dall’Iran.

Il movimento è stato a lungo uno dei principali oppositori dell’esercito israeliano, con un arsenale stimato di 150.000 razzi e missili che possono raggiungere ovunque in Israele.

Non si tratta di te (solo).

Supportare The Times of Israel non è una transazione per un servizio online, come un abbonamento Netflix. La comunità ToI è per le persone come te che si prendono cura bene pubblico: Garantire che una copertura equilibrata e responsabile di Israele continui a essere fornita gratuitamente a milioni di persone in tutto il mondo.

Certo, rimuoveremo tutti gli annunci dalla tua pagina e potrai accedere solo ad alcuni fantastici contenuti della community. Ma il tuo supporto ti dà qualcosa di più profondo: l’orgoglio di unirti Qualcosa di veramente importante.

Unisciti alla comunità di Times of Israel

Unisciti alla nostra comunità

sei già un membro? Accedi per non visualizzare più questo messaggio

Sei un lettore professionista

Ecco perché abbiamo avviato The Times of Israel dieci anni fa, per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Finora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non abbiamo messo in atto un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori che The Times of Israel è diventato importante a sostenere il nostro lavoro unendosi a Società dei tempi di Israele.

READ  Un ente di beneficenza afferma che più di 300 cani sono stati trovati morti in un rifugio ucraino dopo settimane senza cibo né acqua a causa della guerra.

Per un minimo di $ 6 al mese, puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel Annunci gratuiticosì come l’accesso CONTENUTI ESCLUSIVI Disponibile solo per i membri della comunità del Times of Israel.

Grazie,
David Horowitz, editore fondatore di The Times of Israel

Unisciti alla nostra comunità

Unisciti alla nostra comunità

sei già un membro? Accedi per non visualizzare più questo messaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.