L’ex soldato britannico Jordan Gadley “ucciso a colpi di arma da fuoco” in battaglia con le forze russe a bordo della Chevrolet Donetsk

La famiglia di un ex soldato britannico, Jordan Gatley, è stata uccisa a colpi d’arma da fuoco in uno scontro con le forze russe nella città ucraina di Severdonetsk, ha detto la famiglia dell’esercito.

Jordan Cadley ha lasciato l’esercito britannico a marzo per “continuare la sua carriera militare in altre aree” e ha aiutato le truppe ucraine a difendere il suo paese dalla Russia, secondo una dichiarazione rilasciata da suo padre Dean Cadley su Facebook.

Secondo il rapporto, venerdì 10 giugno, la famiglia ha ricevuto la devastante notizia che Jordan era stato ucciso a colpi di arma da fuoco nella città ucraina di Severdonetsk.

Il battaglione, che era un membro dell’esercito britannico, ha inviato diversi messaggi alla famiglia del soldato deceduto, sottolineando la loro “ricca conoscenza, abilità militari e amore per la sua professione”.

Il soldato era amato dai suoi colleghi e “ha fatto un’enorme differenza nella vita di molti, non solo nell’esercito, ma anche nell’addestramento delle forze ucraine”, ha detto suo padre in una nota.

“Jordan e il suo team erano orgogliosi del lavoro che stavano facendo e spesso mi diceva che il loro lavoro era pericoloso ma necessario”, ha detto Dean Cadley.

“Amava il suo lavoro e siamo così orgogliosi di lui. È davvero un eroe e rimarrà per sempre nei nostri cuori”, ha aggiunto suo padre.

La città di Severodonetsk è al centro dell’offensiva russa ed è una delle ultime aree occupate dalle forze ucraine nell’area occupata a est di Lukansk.

Fonte: News.ro, Fonte foto: SERGEY BOBOK / AFP

READ  Guleba: l'Ucraina abbandona le armi nucleari e bussa alla porta della Nato, ma non apre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.