Le lotte intestine diplomatiche in Ucraina

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che il percorso per porre fine alla guerra con la Russia richiede Diplomazia e accordo internazionale con garanzie di sicurezza di altri paesi Dopo ogni vittoria militare.

“La vittoria sarà sanguinosa e la fine sarà sicuramente nella diplomazia”, ​​ha detto in un’intervista televisiva ucraina trasmessa sabato.

Ma lui e altri leader hanno sottolineato che la Russia non dovrebbe mantenere il controllo dei territori conquistati durante le ostilità. Sebbene le forze russe non siano riuscite a catturare la capitale, Kiev e la città nord-orientale di Kharkiv, hanno catturato le città di Kherson e Mariupol nell’Ucraina meridionale e sud-orientale.

Continuano sanguinosi combattimenti nell’Ucraina orientale, che secondo gli Stati Uniti fa parte della strategia di Mosca di annettere vaste aree del paese e insediare leader filo-russi in una mossa che ripete l’annessione della Crimea da parte dell’Ucraina nel 2014.

“Vogliamo restituire tutto e la Russia non vuole restituire nulla”, ha detto Zelensky nell’intervista. “Ed è quello che sarà alla fine.”

I suoi commenti sono russi L’invasione vacilla I comandanti militari stanno riformando la loro strategia sparando ai leader e facendo sempre più affidamento sull’artiglieria e sulle armi a lungo raggio dopo aver perso migliaia di soldati.

La possibilità di una vittoria russa svanisce

Anche se analisti ed esperti considerano insostenibili gli obiettivi a lungo termine del presidente russo Vladimir Putin, l’invasione continua a infliggere perdite all’Ucraina, in particolare nelle regioni orientali del Donbass e di Luhansk, dove sono concentrate le forze russe.

Domenica, Zelensky ha detto che fino a 100 soldati vengono uccisi al giorno nella regione orientale duramente colpita.

La città portuale meridionale di Severodonetsk – una delle ultime grandi città della provincia orientale di Luhansk ancora sotto il controllo di Kiev – è emersa come l’ultimo punto critico delle ostilità.

READ  Guerra russo-ucraina: le ultime notizie

Le autorità regionali hanno esortato le migliaia di persone rimaste nella città di 100.000 abitanti a fuggire mentre i pesanti bombardamenti continuavano e dopo che sabato le forze russe hanno distrutto un ponte utilizzato per le evacuazioni e le consegne di aiuti.

Serhiy Heidi, governatore della regione di Luhansk, Ha detto che “se avessero distrutto un altro ponte, la città sarebbe stata completamente isolata, sfortunatamente”.

Lyudmila Denisova, difensore civico per i diritti umani dell’Ucraina, ha avvertito in un post sull’app di messaggistica di Telegram che Severodonetsk è diventato “Nuovo MariupolUn’altra città costiera meridionale è ora in rovina, con i civili tagliati fuori dai beni di prima necessità dopo mesi di bombardamenti.

La Russia conferma che Mariupol è completamente sotto il suo controllo dopo l’Ucraina la scorsa settimana Ha terminato la sua difesa Da un’acciaieria dove civili e combattenti si sono rintanati per settimane.

Il sindaco di Mariupol, dove si trova l’impianto, ha avvertito che la città era ” sull’orlo dello scoppio di malattie infettive” a causa della guerra.

Molti abitanti delle città non hanno accesso all’acqua funzionante o ai sistemi fognari, Vadim Boychenko Lei disse In un messaggio pubblicato sabato su Telegram, è probabile che le piogge estive diffondano malattie da fosse poco profonde scavate frettolosamente nella rete idrica.

Zelensky sperava nel destino di centinaia di truppe ucraine nello stabilimento, il che ha sollevato la possibilità di futuri colloqui con la Russia.

“Ho detto durante il bombardamento che se avessero distrutto la gente di Azovstal, non ci sarebbero state discussioni con la Russia. Abbiamo visto oggi che hanno trovato un modo per permettere a queste persone di vivere”, ha detto Zelensky. Sabato è andata in onda l’intervista.

READ  Justin Trudeau ha suscitato indignazione dopo aver accusato i conservatori di sostenere la svastica

“Il tempo cambia le cose”, ha aggiunto. “Ci sono diversi casi. Tutto dipende dal tempo”.

In una visita a sorpresa, domenica il presidente polacco Andrzej Duda si è rivolto alla Verkhovna Rada a Kiev, nella prima apparizione personale di un leader straniero dall’inizio della guerra. Ha rinnovato il sostegno della Polonia all’Ucraina e ha invitato la Russia a ritirarsi.

“Solo l’Ucraina ha il diritto di decidere il proprio futuro”, ha detto Duda. Traduzione. “La comunità internazionale deve chiedere che la Russia metta fine alla sua aggressione e lasci completamente l’Ucraina”.

Zelensky si è impegnato a concedere più diritti ai cittadini polacchi, dopo che una nuova legge in Polonia ha concesso diritti a milioni di cittadini ucraini che hanno cercato rifugio in Polonia dall’invasione russa del 24 febbraio.

“Questa è una decisione senza precedenti, secondo la quale i nostri cittadini, che sono stati costretti a fuggire in Polonia a causa dell’aggressione russa, avranno quasi gli stessi diritti e opportunità dei cittadini polacchi”, ha detto Zelensky, secondo un testo vocale.

Nel frattempo, gli Stati Uniti stanno rafforzando il loro sostegno all’Ucraina dopo il presidente Biden di sabato Firmato un accordo da 40 miliardi di dollari Per fornire nuovi aiuti militari e umanitari all’Ucraina.

Smantellamento degli aiuti militari statunitensi all’Ucraina

Zelensky ha affermato che maggiori aiuti militari all’Ucraina aiuterebbero il paese a riaprire i suoi porti e Ridurre la pressione sui prezzi dei generi alimentari nel mondo Dopo i combattimenti fermò le esportazioni di grano e altri prodotti agricoli.

Funzionari militari e del Dipartimento di Stato stanno valutando l’invio di forze speciali a guardia di un’ambasciata appena riaperta a Kiev, Il Wall Street Journal ha riportato, Domenica.

READ  La collaboratrice postale Kara Morza è stata incriminata in Russia per informazioni "false".

Un funzionario statunitense ha confermato le discussioni ma ha sottolineato che l’idea era solo preliminare.

“Siamo in stretto contatto con i nostri colleghi del Dipartimento di Stato sui potenziali requisiti di sicurezza ora che hanno ripreso le operazioni presso l’ambasciata a Kiev, ma non sono state prese decisioni – e non sono state discusse proposte specifiche – ai livelli più alti del dipartimento”, ha detto il portavoce del Pentagono John Kirby.

Una delegazione di diplomatici statunitensi sarà all’Aia da domenica a mercoledì per colloqui con gli alleati “in merito alle nostre risposte alle atrocità in Ucraina” e ad altri conflitti, e sugli sforzi “per assicurare alla giustizia gli autori delle atrocità”. Lo ha detto il ministero degli Esteri in un comunicato.

Le autorità ucraine hanno processato tre soldati russi catturati per crimini di guerra e l’amministrazione Biden sostiene i passi del procuratore generale ucraino per indagare sulle azioni della Russia durante la guerra.

La first lady ucraina, Olena Zelenska, entra Una rara apparizione congiunta con suo marito Durante un’intervista televisiva preregistrata, ha dettagliato l’esito dell’invasione alla sua famiglia. Ha detto che non vedeva quasi suo marito dall’inizio della guerra e ha scherzato sul fatto che l’intervista fosse come un “appuntamento” in TV.

“La nostra famiglia è stata fatta a pezzi, come ogni altra famiglia ucraina”, ha detto Zelenska, rispondendo in seguito a un interlocutore che ha indicato che suo marito le era stato allontanato.

“Nessuno mi porta via mio marito, nemmeno la guerra”, rispose Zelenska.

Kristen Armario, John Hudson, Annabelle Chapman, Victoria Bisset e Brian Beach hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.