Le immagini satellitari contraddicono i russi: base Sagi in Crimea gravemente danneggiata e aerei distrutti dopo l’attacco su Marte

Altre immagini satellitari mostrano ingenti danni e la distruzione di diversi aerei da guerra russi presso la base aerea Sagi in Crimea a seguito di esplosioni all’inizio di questa settimana. BBC.

Martedì una persona è stata uccisa in almeno 12 attentati alla base russa di Sagi nella Crimea occidentale.

Un funzionario ucraino ha parlato in condizione di anonimato Per il New York Times “Era una base aerea da cui partivano regolarmente aerei per attacchi contro le nostre forze nel teatro delle operazioni meridionale”. Il funzionario non ha voluto rivelare il tipo di arma utilizzata nell’attacco, dicendo solo che “è stato utilizzato un dispositivo fabbricato esclusivamente in Ucraina”.

L’Ucraina non ha ufficialmente rivendicato la responsabilità dell’attacco, ma questa nuova fonte suggerisce la possibilità di un attacco mirato, scrive la BBC.

Le immagini dei Planet Labs negli Stati Uniti mostrano vaste aree di terra bruciate dall’incendio.

Le tue impostazioni sui cookie potrebbero non consentire la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Puoi aggiornare le impostazioni di blocco dei cookie direttamente dal tuo browser o da Qui – Devi accettare i cookie dei social media

Le piste principali della base sembrano essere intatte, ma almeno otto aerei sembrano essere stati danneggiati e distrutti, con diversi crateri visibili nelle immagini. La maggior parte di loro si trova in una parte della base dove si trovano molti aerei.

Le immagini scattate prima e dopo le esplosioni di martedì, ottenute da Planet Labs, che monitora centinaia di feed satellitari in Ucraina, sono la prima conferma indipendente che le fondamenta potrebbero essere state danneggiate. Finora, non ci sono molti dettagli sull’impatto delle esplosioni. Non è chiaro come e perché la fondazione sia stata danneggiata.

READ  Patate, drone, medicina. I russi stanno anche raccogliendo fondi a sostegno dei loro militari. "Il mondo intero, mi sembra, sostiene i nostri più grandi avversari".

Le tue impostazioni sui cookie potrebbero non consentire la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Puoi aggiornare le impostazioni di blocco dei cookie direttamente dal tuo browser o da Qui – Devi accettare i cookie dei social media

Il ministero della Difesa russo ha affermato che l’esplosione all’aeroporto militare di Sagi è stata causata dalla detonazione di esplosivi per aerei e che non ci sono state vittime. Lo ha riferito la stampa russa. Il ministero russo ha anche affermato che non ci sono stati attacchi e che nessun equipaggiamento militare è stato danneggiato dall’esplosione.

“Penso che l’esercito russo in questa base aerea abbia violato la loro regola più semplice conosciuta: non fumare in luoghi pericolosi. Questo è tutto”, ha detto il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov.

Il ministero russo afferma che non ci sono stati attacchi e che l’equipaggiamento militare non è stato danneggiato dall’esplosione. Queste nuove immagini suggeriscono che questo non è vero.

Il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace ha suggerito che le due esplosioni separate indicassero un attacco piuttosto che un incidente. Ha anche difeso il diritto dell’Ucraina di prendere di mira la Crimea. “È perfettamente legittimo che l’Ucraina ricorra alla forza letale se necessario… non solo per recuperare il suo territorio, ma per scoraggiarne l’aggressione”, ha detto alla BBC.

La Russia ha lanciato l’avvertimento il mese scorso quando l’ex presidente Dmitry Medvedev ha minacciato il “giorno del giudizio” se l’Ucraina avesse invaso la Crimea.

Editore: G.M

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.