Le compagnie aeree disperate stanno sostituendo gli aerei con gli autobus per cercare di far fronte alla carenza di piloti sulle rotte a corto raggio

Molte compagnie aeree statunitensi hanno ora così bisogno di personale che hanno sostituito gli aerei con autobus su alcune delle rotte più brevi.

Molte compagnie aeree, inclusa American Airlines, hanno noleggiato compagnie di autobus per trasportare passeggeri quando le distanze sono ridotte.

Gli americani trasporteranno persone tra Filadelfia e molti altri aeroporti che sarebbero solo a breve distanza in aereo.

Il servizio inizierà il 3 giugno tra Philadelphia International e gli aeroporti di Allentown, Pennsylvania, e Atlantic City, New Jersey, con la compagnia di autobus chiamata Landline.

Nel frattempo, United offre una connettività completa sia a Fort Collins che a Breckenridge, con quattro autobus giornalieri da Denver al primo e solo uno al secondo.

American Airlines trasporterà persone tra Filadelfia e diverse coppie di aeroporti che sono solo a breve distanza in aereo

I servizi di autobus arrivano quando le compagnie aeree statunitensi affrontano una carenza di piloti, costringendole a intensificare i programmi di addestramento e persino a reclutare piloti dall’estero.

Breeze Airways, una compagnia aerea di sconti e SkyWest, stanno assumendo piloti stranieri dall’Australia nel tentativo di aumentare il numero del personale.

L’industria sta anche aumentando i salari nella speranza di attrarre e trattenere i piloti.

Una media di 14.500 nuovi piloti ogni anno fino al 2030, secondo le statistiche federali sul lavoro.

La linea fissa, con sede a Fort Collins, in Colorado, ha accordi simili con Sun Country Airlines in sette città del Minnesota e del Wisconsin.

La linea fissa, con sede a Fort Collins, in Colorado, ha accordi simili con Sun Country Airlines in sette città del Minnesota e del Wisconsin.

“La carenza di piloti nel settore è reale e la maggior parte delle compagnie aeree semplicemente non sarà in grado di soddisfare i propri piani di capacità perché semplicemente non ci sono abbastanza piloti, almeno non per i prossimi cinque anni o più”, ha affermato lo scorso un ufficiale della United Airlines settimana durante una teleconferenza. “

READ  Il Dow è di nuovo in calo e le azioni continuano a scendere nel 2022

“È probabile che ciò costringerà lo United a mantenere a terra 150 aerei regionali nonostante l’aumento della domanda interna di viaggi”, ha affermato.

Le compagnie aeree terrestri e statunitensi non hanno menzionato la carenza di piloti, offrendo invece un servizio di autobus come un “modo più semplice” per raggiungere l’aeroporto di Filadelfia e l’aeroporto internazionale di Lehigh ad Allentown, a 73 miglia di distanza, e l’aeroporto internazionale di Atlantic City, a 56 miglia di distanza.

Aiuterà i clienti a connettersi ai voli internazionali da Filadelfia, ha affermato Brian Znutins, vicepresidente della pianificazione della rete degli Stati Uniti.

Anche la United Airlines a Denver prevede di trasportare alcuni dei suoi passeggeri

Anche la United Airlines a Denver prevede di trasportare alcuni dei suoi passeggeri

La filiale regionale americana, American Eagle, opera voli da Allentown a Chicago e Charlotte, nella Carolina del Nord. Il Fort Worth, la compagnia aerea non serve Atlantic City.

La linea fissa, con sede a Fort Collins, in Colorado, ha accordi simili con la United Airlines a Denver e la Sun Country Airlines in sette città del Minnesota e del Wisconsin.

La società ha dichiarato di aver raccolto 28 milioni di dollari per espandere la sua portata geografica.

Anche prima della pandemia, le compagnie aeree stavano affrontando una carenza di personale quando si trattava di piloti.

Quando il Covid ha colpito, la flessione dei viaggi ha portato migliaia di piloti in congedo o in pensione anticipata.

Ha detto di aver lasciato l’industria in difficoltà per riprendersi quando riprenderanno i viaggi Bloomberg Ciò significa ora che le compagnie aeree non sono in grado di trovare un numero sufficiente di equipaggi qualificati per rimappare completamente le rotte.

“Questo sarà uno dei maggiori vincoli che il settore dovrà affrontare in futuro”, ha detto la scorsa settimana Ben Minicucci, CEO di Alaska Airlines, durante una telefonata.

Le compagnie aeree prevedono un enorme vantaggio per l’industria dei viaggi nell’estate del 2022.

Il numero di biglietti venduti a febbraio per i viaggiatori tra giugno e agosto di quest’anno è sceso solo del 3% rispetto a febbraio 2019, ma i vettori hanno ridotto i loro orari rispetto ai tempi pre-pandemia.

Nell’estate del 2021, i voli di linea sono diminuiti del 16% rispetto all’estate del 2019.

Quest’anno, United afferma che i voli diminuiranno del 13% rispetto al 2019, con Delta Air Lines che prevede un calo del 16%. L’America cadrà di circa l’8% con l’Alaska del 9%. JetBlue ha tagliato il 10% dei suoi voli estivi.

Le compagnie aeree si aspettavano un enorme vantaggio per l'industria dei viaggi per l'estate del 2022. Nella foto, durante la pandemia, molti aerei erano parcheggiati.  Un americano ha riparato alcuni aerei a Pittsburgh

Le compagnie aeree si aspettavano un enorme vantaggio per l’industria dei viaggi per l’estate del 2022. Nella foto, durante la pandemia, molti aerei erano parcheggiati. Un americano ha riparato alcuni aerei a Pittsburgh

JetBlue ha affermato che, sebbene quest’anno abbia già assunto 2.500 nuovi lavoratori, non è ancora stata in grado di riempire tutti i posti vacanti necessari per un intero programma estivo.

Joanna Giragati, COO e Presidente di JetBlue, ha dichiarato in un’e-mail ai dipendenti ottenuta da CNBC la scorsa settimana.

I problemi sono aggravati dai vettori regionali più piccoli poiché molti piloti si sono trasferiti e sono stati assunti dai vettori più grandi.

Al momento non abbiamo aerei regionali che volano in estate [that] Ci piacerebbe, ha detto il CEO degli Stati Uniti, Robert Isom CNBC. Questa è una grande opportunità per le persone che vogliono venire e pilotare aerei. Possono guadagnare un sacco di soldi.

READ  Uber addebita un supplemento carburante

“Questo è il punto focale”, ha detto a Bloomberg Fay Malarkey Black, amministratore delegato dell’associazione delle compagnie aeree regionali. Non abbiamo visto questo livello di perdita di servizio da subito dopo l’11 settembre, quando quella crisi ha cambiato l’equazione per l’aviazione. Mi aspetto che questa brutta situazione peggiori prima che migliori, qualunque cosa facciamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.