Le azioni registrano il calo maggiore dal 2020 a causa del nervosismo dei mercati delle banche centrali

  • La Banca del Giappone è stata isolata quando le banche centrali hanno aumentato i tassi di interesse
  • Gli investitori temono una recessione in aumento
  • Le azioni statunitensi pronte per la ripresa; L’indice S&P 500 è in rialzo dello 0,9%.

LONDRA (Reuters) – Le azioni globali si stanno avviando verso la settimana peggiore dal crollo dei mercati pandemico nel marzo 2020, poiché le principali banche centrali hanno raddoppiato le loro politiche più severe nel tentativo di domare l’inflazione, sollevando le preoccupazioni degli investitori sulla crescita economica futura.

Il più grande aumento del tasso degli Stati Uniti dal 1994, la prima mossa svizzera del genere in 15 anni, il quinto aumento del tasso della Gran Bretagna da dicembre e una mossa della Banca centrale europea per sostenere il sud indebitato in vista di futuri aumenti, hanno tutti avuto un ruolo nei mercati in difficoltà.

La Bank of Japan è stata l’unica banca centrale nella settimana in cui i prezzi monetari sono aumentati in tutto il mondo, mantenendo la sua strategia di mantenere i rendimenti obbligazionari a 10 anni vicino allo zero venerdì. Leggi di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Dopo una settimana di forti movimenti tra asset class e titoli globali (.MIWD00000PUS.) Venerdì è stato piatto per portare le perdite settimanali al 5,5% e lasciare l’indice sulla buona strada per il suo più grande calo percentuale settimanale in più di due anni.

Durante la notte in Asia, il dollaro è salito dell’1,9% contro lo yen a 134,70 a causa di scambi instabili, mentre l’indice MSCI delle azioni dell’Asia Pacifico al di fuori del Giappone (.MIAPJ0000PUS.) È sceso al minimo di cinque settimane, appesantito dal sell-off in Australia. Indice Nikkei del Giappone (.N225) È sceso dell’1,8% e si è diretto verso un calo settimanale di circa il 7%.

READ  I futures Dow scendono dopo aver innescato una vendita mirata; Il mercato offre una probabilità del 90% di farlo

I futures S&P 500 sono aumentati dello 0,8% e i futures Nasdaq 100 sono aumentati dell’1,2%, sebbene entrambi siano rimasti ben sott’acqua durante la settimana.

Mark Heffel, Chief Investment Officer di UBS Global Wealth Management, ha dichiarato: “Una serie più aggressiva da parte delle banche centrali si aggiunge ai venti contrari sia per la crescita economica che per le azioni. I rischi di recessione sono in aumento, con un atterraggio regolare per l’economia statunitense essere una sfida crescente”.

I dati degli analisti della Bank of America hanno mostrato che oltre l’88% degli indici azionari che segue sono scambiati al di sotto delle medie mobili a 50 e 200 giorni, portando a un “dolorosamente ipervenduto” nei mercati.

Senso unico

Obbligazioni e valute erano nervose dopo una settimana volatile.

Giovedì i dati sull’occupazione e sulle abitazioni negli Stati Uniti sono stati deboli, a seguito dei dati delle vendite al dettaglio deludenti, con l’ansia che ha colpito il dollaro e ha aiutato i Treasury. Leggi di più

Il rendimento del Tesoro USA a 10 anni di riferimento è sceso di quasi 10 punti base durante la notte, ma l’ultimo è stato del 3,2000%. I rendimenti aumentano quando i prezzi scendono.

I rendimenti obbligazionari nell’Europa meridionale sono scesi drasticamente venerdì, dopo la segnalazione di maggiori dettagli dalla presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde sui suoi piani per lo sviluppo di uno strumento di supporto al rendimento.

Il rendimento a 10 anni in Germania, il punto di riferimento per l’eurozona, era all’1,66% l’ultima volta.

Nelle ultime sessioni, il dollaro si è ritirato da un massimo di 20 anni, ma non è sceso molto e l’ultima volta è salito dello 0,5%, sulla buona strada per chiudere la settimana in modo piatto contro un paniere di valute.

READ  SpaceX ha inviato stazioni Internet in Ucraina, ma potrebbe essere un "obiettivo gigante" per gli utenti, affermano gli esperti

La sterlina ha guadagnato l’1,4% giovedì dopo un aumento del tasso di 25 punti base e l’ultima volta è scesa dello 0,5% mentre si dirige verso una settimana piatta. I Treasury a due anni erano gli ultimi al 2,091%.

“Nonostante ciò che oggi sembra essere calmo sui mercati, gli investitori dovranno passare da una strategia morbida a una strategia di atterraggio duro, il che significa che dovranno passare alla difensiva o eliminare del tutto il rischio”, Stephen Innes, managing partner di SPI Asset Gestione, ha detto. .

I timori per la crescita hanno portato a un breve calo del petrolio prima che i prezzi si stabilizzassero. I futures sul greggio Brent erano a $ 120,40 al barile negli ultimi scambi. L’oro ha esteso le sue perdite durante la giornata, scendendo dello 0,6% a $ 1.848 l’oncia mentre il Bitcoin è salito del 2,8% a $ 20943.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalazione aggiuntiva di Tom Westbrook. Montaggio di Lincoln Fest, Angus McSwan e Andrew Heavens

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.