L’anno molto intenso di SpaceX continua con l’atterraggio degli astronauti

Viene chiamato l’equipaggio per questa missione Equipaggio 3Ha lasciato la Stazione Spaziale Internazionale nelle prime ore di giovedì mattina e ha trascorso più di 20 ore volando in orbita a bordo della capsula larga 13 piedi prima di tuffarsi di nuovo nell’atmosfera e lanciarsi con il paracadutismo nel suo atterraggio in acqua.

I quattro astronauti della missione Crew-3 sono Raja Shari, Tom Marshburn e Kayla Barron della NASA, nonché l’astronauta tedesco Matthias Maurer.

Dopo che la capsula è atterrata in sicurezza, ondeggiando su e giù per il Golfo del Messico al largo della costa della Florida, Shari ha detto a Mission Control: “Grazie per averci permesso di volare”. [Crew Dragon] Perseveranza nel viaggio dell’estorsione”.

“Non vedo l’ora di vedere più voli di resistenza in futuro”, ha detto, usando il nome “Endurance” conferito alla capsula Crew-3. “È stato un viaggio fantastico. Mi è piaciuto lavorare con il team della NASA e di SpaceX. Grazie per averci portato alla stazione spaziale e tornare sani e salvi”.

Questo segnerà la conclusione della terza missione operativa di SpaceX sulla Stazione Spaziale Internazionale che l’azienda ha condotto in collaborazione con la NASA.

SpaceX ha avuto un mese turbolento di attività. È iniziato con il lancio della missione speciale AX-1 sulla Stazione Spaziale Internazionale l’8 aprile e la compagnia ha portato a casa quell’equipaggio solo la scorsa settimana. Quindi SpaceX ha lanciato gli astronauti dell’Equipaggio-4, che sostituiranno gli astronauti dell’Equipaggio-3 nell’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale, mercoledì scorso, quindi ha immediatamente iniziato a prepararsi per il ritorno dell’Equipaggio-3. Nel frattempo, il razzo Falcon 9 della compagnia ha lanciato satelliti in orbita, incluso un lotto del satellite Internet di Starlink, proprio venerdì scorso.

READ  La scoperta di un potente laser spaziale da parte di un telescopio sudafricano

SpaceX ha già ottenuto 17 lanci finora nel 2022, rendendo i primi cinque mesi dell’anno più intenso nella storia di SpaceX. E altro è in arrivo, con altre due operazioni Starlink programmate per il lancio entro i prossimi cinque giorni. Il primo a decollare venerdì mattina, appena cinque ore dopo la dispersione dell’Equipaggio-3.

Il programma Crew Dragon di SpaceX aveva lo scopo di riportare i lanci di astronauti negli Stati Uniti per la prima volta da quando il programma Space Shuttle della NASA è stato ritirato nel 2011, consentendo alla NASA di mantenere la stazione spaziale completamente attrezzata con i propri astronauti e con gli astronauti delle agenzie spaziali partner . . Come l’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Prima che il Crew Dragon entrasse in servizio nel 2020, la NASA faceva affidamento sulla navicella spaziale russa Soyuz per trasportare l’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.