L’allenatore di Tampa Bay Lightning John Cooper dubita del sistema di revisione video di NHL

Tampa – John Cooper del Tampa Bay Lightning non era sicuro se gli allenatori dovessero sfidare i gol con il sistema di revisione video della NHL.

“Sono un credente – e non so se sono in minoranza su questo – ma non so se dovremmo averlo”, ha detto Cooper dopo lo spot di Tampa Bay. Vittoria 6-2 Nella terza partita della finale della Stanley Cup, che ha ridotto i progressi della serie Colorado Avalanche sul 2-1. “Se è nella tendenza del fuorigioco o del fuorigioco, non so perché dovrei prendere questa decisione quando la posta in gioco è alta”.

Lunedì sera, la squadra di Lightning ha sfidato con successo un gol nel primo tempo della squadra del Colorado Valery Neshushkin. È stato capovolto dopo un replay video che mostrava che la valanga era difensiva Bowen Byram Ha spostato il disco fuori dall’area di attacco e poi di nuovo oltre la linea blu, mettendolo in posizione di fuorigioco.

La panchina di Lightning non ha indicato immediatamente una sfida dell’allenatore e c’è stato un ritardo significativo poiché stavano vedendo diverse angolazioni in panchina.

“Probabilmente era tre volte l’altezza che otteniamo normalmente”, ha detto l’allenatore del Colorado Jared Bednar.

Suite Valanga Miko Rantanen “E’ un po’ difficile”, ha detto, che il ritardo si è verificato dopo il gol.

“Non lo penso [linesman] “Potrebbe far cadere il disco se non ci fosse nessuno in giro”, ha detto Rantanen. “Penso che potrebbe, ma non è mai successo prima. Buon lavoro da parte loro, aspettare, aspettare e assicurarsi di scivolare dentro. Buon per loro”.

READ  Grizzlies contro punteggio

Cooper sembrava frustrato come i suoi avversari dopo la partita.

“Ecco il caso, e l’ho menzionato prima”, ha detto. “Siamo alla mercé dei replay che otteniamo. Quindi chiunque può scollegare qualcosa in cima, non possiamo avere replay e qualcosa che è una chiamata in bianco e nero potrebbe essere perso”.

Alla domanda sul motivo per cui il posto del Lightning ha impiegato così tanto tempo per decidere sulla sfida, Cooper ha notato quanto tempo ci sono voluti gli arbitri sul ghiaccio per fare finalmente la chiamata per squalificare l’obiettivo.

“Ecco quanto è vicino”, ha detto. “Non so da quante angolazioni hanno guardato, ma deve essere passato così tanto tempo. Alla fine è apparso un corner. Era un angolo di end zone e non so da dove siamo arrivati, gli uomini all’interno non potevano dirlo se fosse bianco [ice] O se è simpatico. E io ho detto: “Va bene, andiamo con il bianco”.

Se la squadra di Lightning non fosse riuscita a sfidare, la valanga non solo sarebbe avanzata 1-0, ma il loro gioco forte avrebbe potuto dare la possibilità di espandere il vantaggio.

Cooper ha detto di capire perché esiste una regola di revisione dei video. Ma ha detto che con il sistema attuale, se c’è un problema di streaming video o un problema tecnico dello schermo, potrebbe essere un problema.

“Sei a corto di tempo”, ha detto. “Può essere difficile. Stanotte siamo riusciti a farla franca. Alla fine, tutti vogliono fare la chiamata giusta, e la chiamata giusta era in fuorigioco. Ma può essere snervante. A volte vorrei che non avresti dovuto farlo chiama. .ma ci è riuscita.

READ  US Soccer e USWNT raggiungono un accordo da 24 milioni di dollari sulla controversia sull'equità salariale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.