L’aeroporto di Dulles pronto per la trasformazione dopo 60 anni

Sospensione

Mentre l’aeroporto internazionale di Dulles emerge da una pandemia globale e si prepara a celebrare il suo 60° anniversario quest’anno, l’aeroporto sta gettando le basi per una ristrutturazione che spera possa spianare la strada al suo futuro.

I piani per costruire un cancello a 14 porte sono stati annunciati all’inizio di quest’anno e fanno parte di un più ampio sforzo di modernizzazione a Dulles, che da tempo funge da hub internazionale della regione. L’aeroporto è gestito attraverso questo processo da Richard Golinowski, che ha servito in vari ruoli presso la Washington, DC Airports Authority per più di due decenni. È stato nominato direttore dell’aeroporto lo scorso settembre.

Golinowski ha parlato con il Washington Post della ripresa dalla pandemia di Dallas, dei piani di espansione futuri e dei vantaggi dell’estensione della Silver Line. Questa intervista è stata leggermente modificata.

S: Come vanno le cose in questi giorni a Dallas e quanto sei vicino alle operazioni pre-pandemia?

un: L’aeroporto è pieno di attività. È straordinario quante persone iniziano a tornare e iniziano a salire su un aereo per viaggiare. Siamo vicini all’85% di dove eravamo nel 2019. Quindi al momento siamo un po’ avanti rispetto ai nostri numeri di budget. E sembra che nel 2023 saremo probabilmente circa il 90 percento di quello che eravamo nel 2019. Circa il 95 percento dei nostri franchise sono aperti e fanno soldi, quindi stiamo andando abbastanza bene.

S: Cosa alimenta l’aumento dei voli? I corrieri stanno tornando e riavviano il servizio o stanno arrivando nuovi corrieri?

un: Abbiamo una miscela dei due. Abbiamo alcune compagnie aeree che si frequentano. L’ultimo è stato Iberia che andava a Madrid. Erano con noi qualche anno fa. Ma i nostri attuali corrieri stanno aggiungendo il servizio. United ha aggiunto Amman, Giordania; l’etiope aggiunse Lomé, Togo; E Avianca ha aggiunto il Costa Rica. Allegiant è un altro nuovo vettore. Hanno iniziato il servizio a domicilio a Jacksonville, in Florida, e ad Austin l’anno scorso. Si spera che, se tutto andrà bene, entro novembre lo United inizierà a servire Cape Town.

READ  GameStop, Uber, Nielsen Holdings e altro ancora

Altre domande e risposte con i produttori di notizie sui trasporti

S: Da quanto tempo gestisci lo spettacolo a Dallas?

un: Sono passati circa 11 mesi. Sono stato con l’autorità per 27 anni, quindi ho conosciuto molte persone qui a Dulles. Ma ci sono molti posti interessanti qui all’aeroporto che prima non sapevo esistessero. Farò il grande giro. Qualcuno mi mostra sempre qualcosa di nuovo, quindi è molto eccitante.

S: Dulles festeggia quest’anno il suo sessantesimo anno. Che cosa avete programmato?

un: Il 60° anniversario sarà il 17 novembre, quindi ci stiamo basando su questo. Questa settimana terremo diversi eventi, inclusi alcuni regali promozionali per dipendenti e clienti. Faremo una cena attraverso il nostro Comitato Dulles. E ha cominciato a vedere, se venivi in ​​aeroporto, cartelli e striscioni che annunciavano il 60° anniversario. Coinvolgeremo non solo il personale dell’Autorità, ma anche tutte le persone che lavorano quotidianamente in aeroporto. Abbiamo circa 14.000 persone che lavorano qui in aeroporto per supportare le operazioni e tutti sono molto entusiasti.

S: A 60 anni, Dallas inizia a mostrare la sua età?

un: Sì. Stiamo iniziando a vedere alcuni problemi in alcuni dei nostri edifici più vecchi e li stiamo risolvendo. Ovviamente, negli ultimi due anni abbiamo cercato di controllare il nostro budget il più possibile, ma ora che le cose stanno iniziando a migliorare, stiamo iniziando a risparmiare un po’ di soldi per la manutenzione di alcune delle nostre vecchie infrastrutture.

S: Ci sono state delle grandi novità da Dulles ultimamente. Puoi dirmi di più sulla lobby a 14 porte e cosa significherà per i viaggiatori?

un: Se hai familiarità con il C/D Stadium – questo è il Consolidated Concourse – quando è stato costruito, è stato costruito come una “struttura temporanea”. Bene, esiste da 20 o 30 anni ormai. Abbiamo sempre avuto l’intenzione di sostituirlo, quindi questo lotto in arrivo, Concourse East, sarà la prima fase del rilancio dell’aeroporto di Dallas. Sarà un’aggiunta di 14 cancelli che saranno costruiti direttamente sopra la stazione ferroviaria C. Se hai familiarità con questa stazione ferroviaria oggi, quando sali e scendi dal treno devi fare una lunga camminata fino al gate. La nuova lobby sarà costruita direttamente sopra questa stazione ferroviaria, quindi apparirai direttamente attraverso le scale mobili e gli ascensori proprio nella lobby.

READ  La Gran Bretagna riemerge per un massiccio piano energetico di marea nel mezzo della crisi ucraina

L’edificio Dulles riceve una spinta dal Biden Infrastructure Act

S: Quanto tempo ci vorrà per completare?

un: Speriamo di farlo entro il 2026.

S: Come si inserisce questo nel più ampio masterplan DLS?

un: Dopo aver costruito questo ingresso, lo espanderemo nel tempo attraverso l’aeroporto e alla fine lo sostituiremo con il vulcano C/D. Al momento stiamo attraversando il processo di pianificazione per determinare il modo migliore per farlo. Se ci pensi oggi, ci sarebbe una grande lobby, parallela alla sala C/D che abbiamo oggi.

S: Come può il pubblico partecipare al processo di pianificazione della DLL?

un: Avremo una serie di luoghi o eventi di partecipazione pubblica, dove le persone possono venire e vedere qual è il nostro piano iniziale e qual è il nostro piano a lungo termine. La prima sessione si è svolta il 27 aprile e ci stiamo preparando a programmare le prossime una o due sessioni pubbliche. Anche le persone possono Vai al sito e inviare domande, dubbi o commenti sul nostro piano generale. È anche importante notare che l’ultima volta che abbiamo realizzato un piano generale è stato nel 1985. Quindi il piano attuale ha 37 anni e deve essere aggiornato.

S: In qualità di responsabile della gestione di Dulles, hai notizie dai tuoi passeggeri sulle caratteristiche o sui servizi che vorrebbero vedere?

un: Una delle cose di cui sentiamo costantemente parlare è la facilità di accesso ai cancelli. Quindi parte del processo di pianificazione generale sta cercando di capire come includere [Transportation Security Administration] Le aree dei checkpoint nelle nostre strutture sono leggermente migliori. Inoltre, sui voli di ritorno, esamineremo come la protezione doganale e delle frontiere può aiutare a semplificare i processi per le persone che entrano nel paese.

READ  Reti Palo Alto, Mosaic e altro

S: In che modo l’apertura della Fase Due della Silver Line influenzerà Dallas?

un: Andrà bene per l’aeroporto. Penso che alla fine porterà più personale in aeroporto rispetto al numero di passeggeri. Ma va bene. Se potessimo portare il personale all’aeroporto più facilmente, portandolo con i mezzi pubblici invece di guidare per strada ogni giorno, penso che sarebbe positivo per la zona.

S: Perché non lo usano più passeggeri? È un lungo viaggio in auto dal centro?

un: Non credo sia il momento. Penso francamente che sia una cosa da bagaglio. Le persone non vogliono portare i bagagli in metropolitana. Preferirebbero guidare o prendere un Uber, prendere un taxi o farsi accompagnare da qualcuno in aeroporto con i bagagli.

Dopo anni di lunga stagnazione, l’aeroporto di Dulles sta iniziando a rimbalzare

S: Sembra che ci sia qualche pregiudizio in quest’area contro Dulles: è troppo difficile da raggiungere o alla gente semplicemente non piace. Perchè la pensi così?

un: Questa è una buona domanda. Spero che l’apertura della linea d’argento cancellerà parte di quella percezione [Dulles] più accessibile. Ma è certo che lo sviluppo sotto il corridoio ha già aperto le possibilità e l’ampliamento dell’aeroporto di Dulles. Quindi penso che lentamente ma inesorabilmente quel tipo di mentalità ci sta lasciando.

S: So che proprio prima della pandemia, Dallas era in allerta molti anni dopo Ci freghiamo una mano sul suo futuro. Un tempo, ha superato National Dallas nel numero di passeggeri. Credi che Dallas riuscirà a recuperare questo slancio?

un: Il futuro è luminoso qui. Abbiamo molto interesse e le compagnie aeree vengono in aeroporto. Abbiamo molta domanda repressa nella zona per i viaggi, e questo è il posto giusto per farlo. E abbiamo un’ottima infrastruttura per ospitare più voli e più passeggeri. Possiamo gestirlo, a differenza di National, che è in qualche modo senza sbocco sul mare e di dimensioni limitate. Non possono crescere. Possiamo crescere e siamo pronti per questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.